Il futuro prossimo secondo Mazda

Il futuro prossimo secondo Mazda

Mazda ha intrapreso la strada del impegno nello sviluppo di nuove vetture elettriche in Europa attraverso nuove partnership per potenziare le tecnologie di elettrificazione.

La Casa di Hiroshima risponde in modo positivo al contesto economico altamente incerto e rinnova il proprio impegno per raggiungere la neutralità del carbonio in tutte le sue attività entro il 2050.

Negli ultimi anni il contesto in cui operano i produttori automobilistici è cambiato drasticamente, in particolare in Europa con la crescita dei prodotti elettrificati e il relativo contesto normativo e per essere in grado di rispondere in modo flessibile a questi cambiamenti futuri, Mazda ha presentato un piano in tre fasi verso il 2030.

Accelerazione dell’elettrificazione nell’ambito dell’approccio multi-solution

A partire da oggi e fino al 2024, l’Azienda si concentrerà sul raggiungimento di una maggiore resilienza ai cambiamenti nell’ambiente, concentrandosi sul rafforzamento del proprio sviluppo tecnologico, delle catene di approvvigionamento e degli sforzi per la riduzione dei costi. Durante questo periodo, Mazda continuerà ad accelerare l’elettrificazione delle proprie vetture, lanciando prodotti attraenti che soddisfino le normative nei rispettivi mercati implementando di conseguenza l’approccio multi-solution Mazda.

Per quel che riguarda l’Europa, si evidenzia il successo della Mazda MX-30 BEV1, gli incredibili risultati di vendita della Mazda CX-60 PHEV2 lanciata di recente e venduta in oltre 20.000 unità, l’arrivo il prossimo anno della Mazda MX-30 R-EV, così come gli altri futuri prodotti elettrificati, compresa la Mazda CX-80 a tre file di sedili.

Transizione verso l’elettrificazione

Dal 2025 al 2027, man mano che le normative diventeranno più severe, soprattutto in Europa, Mazda continuerà a costruire i componenti della propria gamma necessari per la transizione verso l’elettrificazione. Ciò comprenderà sia l’affinamento e l’uso delle molteplici tecnologie di elettrificazione e di produzione Mazda, sia il lancio globale di nuovi veicoli elettrici a batteria.

Lanci anticipati delle BEV verso il 2030 attraverso partnership strategiche

Questa transizione sarà completata durante la terza fase che terminerà nel 2030.

Mazda realizzerà la transizione verso l’elettrificazione attraverso partnership in diverse aree. Infatti, durante la presentazione, la Casa di Hiroshima ha annunciato l’accordo di collaborazione3 siglato per lo sviluppo e la produzione di propulsori elettrici ad alta efficienza insieme ai suoi partner.

Come primo passo verso l’elettrificazione entro il 2030 di tutti i suoi modelli, Mazda è entrata a far parte di una società in joint venture4 per sviluppare una tecnologia di produzione ad alta efficienza e instaurare un struttura di produzione e approvvigionamento per i gruppi di propulsione elettrica.

La direzione di MC ha inoltre annunciato di aver concluso un accordo di sviluppo congiunto5 per lo sviluppo di inverter, compresi i semiconduttori in carburo di silicio, e firmato un accordo di sviluppo congiunto6 per tecnologie avanzate per i motori elettrici, costituendo anche una società in joint venture insieme a due aziende partner7 per acquisire e sviluppare la tecnologia dei motori elettrici.

Mazda continuerà a procurarsi le batterie dalle aziende sue partner. Oltre ai propri attuali fornitori, Mazda ha recentemente concluso un accordo con Envision AESC per l’approvvigionamento di batterie per la produzione di veicoli elettrici in Giappone. A medio termine, dato che lancerà ulteriori modelli elettrici a batteria, Mazda valuterà la possibilità di investire nella produzione di batterie.

Mentre procede nell’avanzamento dei propri prodotti, Mazda continuerà a migliorare la sicurezza degli stessi, impegnandosi nello sviluppo di una tecnologia avanzata di assistenza alla guida incentrata sull’uomo, puntando a zero incidenti mortali causati da qualsiasi nuova Mazda entro il 2040.

  • 1 Mazda MX-30: consumo di energia elettrica 17,9 kWh/100km, emissioni CO2 0 g/km (WLTP combinato).
  • Le vetture sono omologate secondo la procedura di approvazione WLTP (Normativa (EU) 1151 / 2017; Normativa (EU) 2007/715).
  • 2 Mazda CX-60 e-Skyactiv PHEV: consumo di carburante 1,5l/100Km, emissioni CO2 33 g/km (WLTP combinato).
  • Mazda CX-60 e-Skyactiv D: consumo di carburante 4,9-5,3l/100Km, emissioni CO2 127-139 g/km (WLTP combinato).
  • Le vetture sono omologate secondo la procedura di approvazione WLTP (Normativa (EU) 1151 / 2017; Normativa (EU) 2007/715).
  • 3 Comprende Imasen Electric Industrial Co., Ltd., Ondo Corporation, Chuo Kaseihin Co., Inc., Hiroshima Aluminum Industry Co., Ltd., HIROTEC Corporation, Fukuta Electric & Machinery Co., Ltd. e ROHM Co., Ltd
  • 4 Comprende Ondo, Hiroshima Aluminum Industry e HIROTEC
  • 5 Comprende Imasen Electric Industrial e ROHM
  • 6 Comprende Chuo Kaseihin e Fukuta Electric & Machinery
  • 7 Comprende Fukuta Electric & Machinery

Fonte: Mazda Motor Italia

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.