La nuova SEAT Alhambra 4×4

La nuova SEAT Alhambra 4×4

17 giu, 2011

Fonte: Volkswagen Group Italia

Verona, Italia. 16 giugno 2011. Sin dal lancio, la Alhambra si è affermata fra le migliori monovolume del segmento, grazie a un concetto di carrozzeria all’avanguardia, un’estrema flessibilità, una tecnologia innovativa e un’elevata efficienza. Gli elevati standard qualitativi e le finiture curate, figurano tra gli indiscutibili punti di forza della Alhambra al pari dell’eccellente rapporto qualità/prezzo. In questo modo, la Alhambra saprà soddisfare appieno le esigenze delle famiglie, così come sarà perfetta anche per chi viaggia per lavoro.

La SEAT continua la propria offensiva con l’espansione della gamma Alhambra: si tratta di una nuova versione ancora più versatile, con trazione integrale permanente, che apre nuovi orizzonti alle possibilità di impiego di questa monovolume per la famiglia, il tempo libero e il lavoro. Grazie al potente ed efficiente motore 2.0 TDI e al suo eccezionale comportamento dinamico, la Alhambra 4×4 coniuga in modo unico praticità e piacere di guida. La SEAT Alhambra 4×4 è infatti dotata del motore 2.0 TDI 140 CV e cambio manuale a 6 rapporti, che coniugano prestazioni di livello superiori e straordinaria efficienza.

La nuova Alhambra, completamente sviluppata ex novo, incarna perfettamente lo spirito della SEAT: grande praticità abbinata a un carattere sportivo. Una vettura dal telaio importante e dagli innumerevoli dispositivi high-tech, con quattro motori che garantiscono ottime prestazioni senza rinunciare a una grande efficienza. Il 2.0 TDI 140 CV (103 kW) con cambio manuale a sei rapporti, consuma soli 6,0 litri/100 km a fronte di emissioni di CO2 di soli 158 g/km: un vero e proprio record per le monovolume. La Alhambra si annovera tra le vetture Diesel più pulite del segmento, e la versione Ecomotive è dotata del sistema start/stop (parte del pacchetto Efficienza SEAT). Con un pieno del serbatoio (70 l), la Alhambra può percorrere fino a 1.300 km.

“Innovazione e intelligenza sono le parole d’ordine della nuova Alhambra. Un grande passo avanti, sia nella praticità d’uso che nella dinamica di marcia e nella sicurezza”, dichiara James Muir, Presidente della SEAT, S.A. “Il concetto, innovativo e convincente, coniuga la massima funzionalità e la tecnologia più avanzata all’eccellenza in termini di qualità e finitura dei dettagli. Il che si traduce come accade sempre per la SEAT in un rapporto prestazioni/prezzo particolarmente vantaggioso”.

La Alhambra continua a raccogliere i consensi e riconoscimenti; oltre ad aver vinto numerosi confronti sulle principali testate specialistiche, la monovolume spagnola ha ottenuto un esito positivo conquistando le 5 stelle (massimo attribuito) nelle esigenti prove Euro NCAP; questo risultato pone il modello della Casa spagnola in una posizione di vertice, diventando una delle vetture più sicure del segmento nella prova che valuta il livello di protezione dei passeggeri adulti.

Il design

Il design sottolinea la dinamicità della nuova Alhambra, rendendola inconfondibile già al primo sguardo. Le proporzioni ampie e allungate, le linee pulite e i passaruota ben definiti creano un’immagine di grande impatto. Il cofano slanciato e la caratteristica calandra nello stile “Arrow Design” tipico della Marca spagnola, rendono questa monovolume inconfondibilmente una SEAT. La parte posteriore è dominata da un marcato spoiler al tetto, dal portellone che si spinge fortemente verso il basso e dai possenti gruppi ottici. A richiesta, la Alhambra Style può essere fornita anche con portellone a comando elettrico.

Il concetto

Il perno dello sviluppo della nuova vettura è il concetto dei sedili, intelligente e incredibilmente flessibile. La nuova Alhambra è disponibile con cinque o sette posti a sedere. Grazie al nuovo sistema “EasyFold”, i sedili della seconda e terza fila “scompaiono” nel pianale della vettura con una semplice operazione. I sedili della seconda fila, inoltre, possono essere regolati in senso longitudinale, (di serie sulla versione Style). Ancora, possono essere forniti i seggiolini per bambini integrati nei sedili. La posizione del conducente garantisce le migliori condizioni di visibilità, offrendo al tempo stesso la possibilità di una guida sportiva e una perfetta ergonomia.

Le dimensioni

La Alhambra ha misure perfette per una monovolume versatile. Con 4,85 metri, è più lunga di 22 centimetri rispetto al modello precedente, guadagna anche 9 centimetri in larghezza, arrivando a 1,90 metri: dimensioni che la rendono davvero spaziosa. Inoltre, nella terza fila di sedili, anche gli adulti trovano spazio sufficiente; le ampie porte scorrevoli, disponibili con azionamento elettrico a richiesta nell’allestimento Style, permettono di salire e raggiungere comodamente tutti i posti a sedere. Anche il bagagliaio è decisamente spazioso: ha infatti una capienza di ben 2.430 litri, quasi 2,5 metri cubi, quando si abbatte la seconda fila di sedili nella versione cinque posti.

La frizione Haldex

La nuova SEAT Alhambra 4×4 monta un sistema di trazione integrale permanente che consente massima trazione e migliora il comportamento dinamico. La frizione idraulica a gestione elettronica è l’elemento centrale del sistema Haldex, che si contraddistingue per la rapidità di risposta e la sorprendente efficienza, su ogni fondo stradale anche in condizioni estreme, e quando la vettura traina il rimorchio. Inoltre, la trazione integrale consente una tenuta di strada ottimale, grazie all’interazione dei dispositivi di controllo elettronico che garantiscono una maggiore sicurezza in ogni situazione. Con il sofisticato design del telaio e l’eccellente taratura dell’assetto, la Alhambra incarna nei migliori dei modi lo spirito del Marchio, regalando un elevato piacere di guida sportiva fino a oggi impensabile per una monovolume. E tutto ciò mantenendo inalterato l’elevato comfort offerto sulle lunghe percorrenze.

La SEAT Alhambra 4×4 viene proposta inizialmente in versione cinque posti con allestimento Style. I ricchi equipaggiamenti di serie e i numerosi optional high-tech offerti sono gli stessi dei modelli a trazione anteriore. In futuro, la Alhambra 4×4 sarà disponibile anche nella versione sette posti.

Migliore trazione

Il comportamento dinamico, la raffinata stabilità e l’eccellente taratura dell’assetto grazie al sofisticato telaio e alle sospensioni offrono un elevato comfort di guida. Il sistema 4×4 è stato perfettamente integrato nella piattaforma della Alhambra a trazione anteriore senza la necessità di introdurre modifiche significative al telaio. La distribuzione del carico è stata migliorata grazie all’impiego di un gruppo frizione riprogettato, particolarmente compatto e robusto.

Unità di controllo high tech di nuova generazione

Il pacchetto di lamelle in bagno d’olio che si trova all’interno della frizione Haldex può essere compresso mediante pressione idraulica regolata, mentre la centralina analizza costantemente le condizioni di marcia delle quattro ruote. La potenza trasmessa all’asse posteriore dipende dalla pressione applicata. La pressione necessaria è fornita da una pompa ad azionamento elettrico, con un accumulatore che mantiene l’olio a una pressione costante di 30 bar. Questo consente alla frizione Haldex di agire in modo estremamente rapido attraverso una valvola controllata elettronicamente, il che rappresenta un chiaro vantaggio in situazioni di guida limite. Un ulteriore vantaggio rispetto alle precedenti versioni che entravano in azione solo per la differenza di velocità di rotazione delle ruote anteriori e posteriori, è costituito dal fatto che ora la frizione Haldex della Alhambra 4×4 viene azionata unicamente da un sistema a controllo elettronico che le consente di intervenire anticipatamente in combinazione con i sistemi ABS e ESP.

Ripartizione rapida, continua e variabile della forza

In fase di partenza o di accelerazione, la maggior parte della coppia è richiesta sull’asse posteriore. Le lamelle all’interno del gruppo frizione vengono quindi pressate una contro l’altra e una gran parte della potenza viene deviata; nei casi estremi, come per esempio quando si desidera evitare lo slittamento delle ruote anteriori, il sistema trasmette tutta la forza all’asse posteriore. Al contrario, in condizioni di guida costanti, l’asse posteriore richiede pochissima potenza e in questo caso i dischi della frizione si separano parzialmente, con effetti positivi sulla riduzione del consumo di carburante. Nella fase di frenata, i dischi si separano completamente, in modo che all’asse posteriore non venga trasmessa alcuna potenza. Questo sistema a trazione integrale è in grado di esprimere al meglio il suo potenziale quando, in condizioni estreme, entrano in gioco i dispositivi elettronici di assistenza alla guida come l’ABS, l’ESP e l’EDS. A seconda delle particolari condizioni del fondo stradale, i dischi della frizione si possono separare o chiudere (facendo intervenire il sistema ABS piuttosto che l’ESP) a seconda delle necessità; in ogni caso, la ripartizione della forza motrice avviene in maniera molto veloce e delicata.

Il motore

La Alhambra è una vettura completamente nuova, dotata delle tecnologie più avanzate. Il propulsore TDI a iniezione diretta e sovralimentazione turbo, ad esempio, garantisce una trazione grintosa e al tempo stesso raffinata ed eroga 140 CV (103 kW).

Il sistema start/stop e il recupero di energia in frenata, offerti di serie nella versione Ecomotive, contribuiscono ad aumentare la già elevata efficienza della nuova monovolume. La SEAT Alhambra 4×4 è dotata del motore 2.0 TDI 140 CV e cambio manuale a 6 rapporti, che coniugano prestazioni di livello superiori e straordinaria efficienza. La velocità massima è pari a 191 km/h, il passaggio da 0 a 100 km/h avviene in 11,4 secondi, e il consumo è di appena 6,0 l/100 km, a fronte di emissioni di CO2 di 158 g/km. Valori eccellenti che si raggiungono grazie al sistema di recupero dell’energia e sistema start/stop automatico previsti nel pacchetto Ecomotive. Inoltre, la Alhambra 4×4 è dotata di catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction), dispositivo che consente di annoverarsi tra le vetture Diesel più pulite del segmento.

Il cambio manuale

La nuova Alhambra 4×4 viene inizialmente proposta con cambio manuale a 6 marce. Compatto e leggero, garantisce un elevato grado di efficienza. I rapporti di trasmissione sono stati ottimizzati per offrire un comfort di marcia ottimale e un’elevata dinamicità, e il rapporto delle marce più alte è stato allungato.

Eccellenti prestazioni ed elevata efficienza

La SEAT Alhambra 4×4 è dotata del motore 2.0 TDI 140 CV e cambio manuale a 6 rapporti, che coniugano prestazioni di livello superiori e straordinaria efficienza. La velocità massima è pari a 191 km/h, il passaggio da 0 a 100 km/h avviene in 11,4 secondi, e il consumo è di appena 6,0 l/100 km, a fronte di emissioni di CO2 di 158 g/km. Valori eccellenti che si raggiungono grazie al sistema di recupero dell’energia e sistema start/stop automatico previsti nel pacchetto Ecomotive. Inoltre, la Alhambra 4×4 è dotata di catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction), dispositivo che consente di annoverarsi tra le vetture Diesel più pulite del segmento.

Prestazioni e consumi 4×4

2.0 TDI CR 140 CV (103 kW) 1.968 cm3
Potenza/coppia
CV (kW)/giri 140 (103)/4200
Nm max./giri 320/1750 – 2500
Prestazioni
Velocità max (km/h) 191
0 – 100 km/h (s) 11,4
Ciclo urbano (l/100 km) 7,4
Ciclo extraurbano (l/100 km) 5,2
Consumi (ciclo combinato) l/100 km 6
Emissioni di CO2 (ciclo combinato) g/km 158

 

Disponibile in versione cinque posti

La SEAT Alhambra 4×4 viene inizialmente proposta in versione cinque posti con allestimento Style. I ricchi equipaggiamenti di serie e i numerosi optional high-tech offerti sono gli stessi dei modelli a trazione anteriore. In futuro, la Alhambra 4×4 sarà disponibile anche nella versione sette posti.

Il sistema di trazione integrale permanente apre nuovi orizzonti alle possibilità di impiego di questa monovolume per la famiglia, il tempo libero e il lavoro, sottolineando l’ambizioso obiettivo di fare della Alhambra una monovolume di alta qualità, una fra le migliori del segmento in Europa.

Tecnologia e allestimenti

La nuova Alhambra con trazione integrale sorprende anche per la convenienza nei consumi e nel prezzo. Il rapporto prestazioni/prezzo è eccellente, come accade peraltro per tutte le vetture SEAT. La Alhambra è prodotta nello stabilimento di Palmela, in Portogallo.

Gli equipaggiamenti di serie

La SEAT offre per la nuova Alhambra – in parte come optional – un’ampia gamma di dotazioni tecnologiche innovative. A richiesta, sono disponibili i fari bixeno con sistema AFS (bidirezionali adattivi) e la gestione automatica degli abbaglianti. Un’altra novità è il sistema di assistenza al parcheggio, che agendo automaticamente sullo sterzo e sui freni, aiuta il guidatore a entrare in spazi piuttosto ridotti, disposti parallelamente o trasversalmente al senso di marcia (naturalmente si dovrà comunque fare attenzione durante la manovra). E ancora, il climatizzatore a tre zone Climatronic garantisce il massimo comfort in termini di temperatura.

La SEAT propone la Alhambra4x4 nell’allestimento Style, riccamente equipaggiata di serie. L’ampio pacchetto sicurezza comprende infatti i sette airbag, incluso l’airbag per le ginocchia lato guida, il bloccaggio di sicurezza elettronico per bambini nelle portiere posteriori e il programma di stabilizzazione ESP, inclusi la funzione di stabilizzazione del rimorchio e l’indicatore della pressione degli pneumatici.

I sedili comodi e versatili sono un altro dei punti forti della Alhambra: il sedile del guidatore è regolabile in altezza, mentre il piantone dello sterzo si può regolare in altezza e profondità. Il bracciolo centrale si può adattare in altezza e inclinazione. I sedili della seconda fila dispongono di un’ampia corsa di spostamento, di una regolazione precisa dell’inclinazione dello schienale e della funzione “EasyFold” per l’abbattimento. La Alhambra dispone di serie di numerosi vani e altre soluzioni portaoggetti, tra le quali lo spazioso cassetto frontale richiudibile, che può essere climatizzato.

L’allestimento Style offre molti interessanti equipaggiamenti di serie: i 7 posti (nella versione 4×4 al momento è disponibile esclusivamente nella versione 5 posti), i cerchi in lega da 16 pollici, gli specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, il SEAT Sound System 2.0, il supporto lombare elettrico sul sedile del guidatore, lo specchietto interno con funzione antiabbagliamento automatica, i vani portaoggetti della plancia e delle porte con sportello, il volante multifunzione, lo specchietto di cortesia illuminato, le eleganti modanature, i vetri posteriori oscurati, i mancorrenti al tetto e il regolatore di velocità.

 Gli equipaggiamenti a richiesta

La SEAT offre eleganti soluzioni a richiesta per gli esterni. Sono disponibili infatti vernici metallizzate o a effetto perla, e lo speciale colore Boal. Tra gli altri optional ci sono: il gancio traino, le sospensioni posteriori autolivellanti, i cerchi in lega da 17” e da 18” pollici, l’impianto d’allarme, la connessione Bluetooth per telefono cellulare, i seggiolini per bambini integrati e gli airbag laterali per la seconda fila di sedili.

Inoltre, ci sono una serie di pacchetti esclusivi per la versione Style che permettono di scegliere fra i seguenti equipaggiamenti quali il Sound pack (che comprende lettore MP3, caricatore 6 CD e sensori di parcheggio anteriori e posteriori), il pacchetto invernale (che comprende sedili anteriori riscaldabili, ugelli lavacristalli riscaldabili e un impianto tergi lavafari, oltre al parabrezza riscaldabile per le versioni Diesel). Nel pacchetto Cargo sono comprese le guide e la rete per il bagagliaio.

Sono disponibili altri pacchetti speciali come il pacchetto Chromo per gli esterni (mancorrenti cromati e rifiniture cromate anche ai finestrini), il pacchetto Pelle (che comprende interni in pelle, sedili anteriori sportivi con regolazione elettrica e 12 posizioni con memoria per il lato guida, riscaldamento sedili anteriori con regolazione separata, specchietti esterni retrovisori con funzione memoria, ugelli lavavetro anteriori riscaldabili e lavafari).

Dal punto di vista tecnologico, ulteriori opzioni sono le portiere scorrevoli e portellone con azionamento elettrico, il dispositivo di assistenza abbaglianti (AFS), il freno di stazionamento elettrico con funzione Auto Hold, il nuovo sistema di navigazione SEAT Media System con schermo touchscreen da 5”, lettore CD, ingresso scheda SD, doppio sintonizzatore e Bluetooth attivo.

Un’altra soluzione esclusiva riservata alla Alhambra Style è il pacchetto Style Advanced I e II, che comprendono i cerchi in lega da 17” e da 18” rispettivamente, tettuccio panoramico apribile elettricamente, sospensioni sportive, sedili comfort sportivi nonché eleganti soluzioni estetiche per gli interni.

Informazioni per il mercato italiano

Dal lancio della prima generazione della Alhambra, avvenuto nel 1996, in Italia sono state vendute circa 15.000 unità. Nonostante negli ultimi anni si sia verificato un costante calo delle immatricolazioni nel segmento D delle MPV e una diminuzione del peso dei monovolume all’interno del segmento, il modello della SEAT ha registrato una performance media di circa 1.000 unità l’anno.

L’arrivo della versione 4×4 con trazione integrale permanente, abbinata al potente ed efficiente propulsore 2.0 TDI 140 CV, rappresenta un’ottima possibilità di crescita per questo modello che costituisce l’unica alternativa, insieme alla Sharan, a essere dotata della trazione alle quattro ruote.

Concorrenti nel segmento: Ford Galaxy, Ford S-max, Renault Espace, Lancia Voyager.

Highlights della nuova Alhambra 4×4 2.0 TDI CR 140 CV Style:

  • Propulsore: tecnologia Common Rail con filtro DPF
  • Sistema Start/Stop
  • Trazione integrale con sistema Haldex di ultima generazione

Prezzi: da 34.200 Euro (vedi listino allegato)

Lancio: maggio 2011

Mix motorizzazioni/allestimenti: Alhambra 2.0 TDI CR 140 CV 4×4 Style

Incidenza della versione 4×4 nel mix modello: 8 %

Principali equipaggiamenti di serie della nuova Alhambra 4×4 Style:

  • SICUREZZA: 7 airbag (frontali, laterali, a tendina, ginocchia per lato guida), ABS con assistente di frenata, ASR, EDS, MSR, ESP con stabilizzatore rimorchio e ausilio al controsterzo, avvisatore ottico e acustico cinture di sicurezza anteriori, cinture sicurezza a 3 punti, anteriori regolabili in altezza e con pretensionatore, disattivazione airbag lato passeggero, indicatore pressione pneumatici, attacchi Isofix per sedili posteriori (fino a 2 seggiolini), regolatore di velocità, sensori pioggia e sensori luci
  • AUDIO: SEAT Sound System 2.0 con 8 altoparlanti, connessione Aux-In e USB
  • ESTERNI: portiere posteriori a scorrimento, specchietti retrovisori richiudibili elettricamente in posizione di parcheggio, indicatori di direzione con LED, mancorrenti al tetto neri, fari fendinebbia, vetri posteriori oscurati, tendine parasole alle portiere posteriori
  • CERCHI/PNEUMATICI: cerchi in lega 16″ Izaros con pneumatici 215/60 R16
  • INTERNI/COMFORT: 5 posti (in futuro anche 7 posti), 2a fila sedili posteriori a scorrimento longitudinale, schienale regolabile e sistema Easy Fold, chiusura centralizzata con telecomando, Climatronic a 3 zone con comandi separati per il vano posteriore, computer di bordo con display multifunzione, servotronic, volante multifunzione a tre razze rivestito in pelle, regolabile in altezza e profondità.

 

La SEAT è l’unica Casa automobilistica in Spagna in grado di progettare, sviluppare, produrre e commercializzare vetture. Integrata nel Gruppo Volkswagen, la multinazionale con sede a Martorell (Barcellona), esporta il 75% della produzione in 72 Paesi nel mondo. La SEAT è leader del mercato in Spagna e nel 2010 ha raggiunto un volume d’affari pari a 5 miliardi di Euro e un totale di 339.500 vetture vendute.

La SEAT conta 13.000 dipendenti e ha quattro siti produttivi: Zona Franca, El Prat de Llobregat e Martorell (Barcellona), dove si producono – fra gli altri – i modelli di successo quali Ibiza e Leon, e lo stabilimento del Gruppo Volkswagen a Palmela (Portogallo), per la produzione della monovolume Alhambra.

La multinazionale spagnola ha inoltre un Centro Tecnico che si configura come un knowledge hub e che accoglie circa 900 esperti e ingegneri orientati a promuovere l’innovazione del primo investitore industriale in materia di R&D della Spagna. Nell’ambito del proprio impegno a tutela dell’ambiente, la SEAT svolge la propria attività in linea con i criteri di sostenibilità, riduzione del CO2, efficienza energetica, riciclo e riutilizzo delle risorse.

In Italia la SEAT è parte di VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.p.A., Consociata del Gruppo Volkswagen e distributore nel nostro Paese, oltre che del Marchio spagnolo, anche degli autoveicoli Volkswagen, Škoda, Audi e Volkswagen Veicoli Commerciali.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alhambra 4x4 stop&start

Lascia una risposta

 
Pinterest