Artega SE, potenza a zero emissioni

artega_se__01

9 ott, 2011

La

Potenza superiore a zero emissioni.

Fonte: Artega Automobili Gmbh

A dare potenza agli assi posteriori sono due potenti motori elettrici che insieme producono 280kW (380 PS o 375 BHP) di potenza che costituiscono una propulsione notevole. Ogni motore aziona in modo indipendente una delle ruote posteriori. Quando si andrà in produzione il blocco del cambio sarà fornito da dalla Cima di Bologna fornitore di Formula Uno.

L’accelerazione da 0 a 100 kmh (0-62 mph) si ottiene in soli 3,9 secondi, che, se confrontato con le cifre di un normale motore a combustione di 4,8 secondi, è molto impressionante. L’erogazione di potenza alle ruote è fornita in modo lineare, senza intermediari, dal motore elettrico, a differenza di quanto avviene con il motore a combustione. La velocità massima del modello di e-drive è di almeno 205 chilometri all’ora (126,5 mph). L’intero treno a trazione elettrica pesa solo 150kg. L’efficienza del motore elettrico viene misurata a oltre il 90%, ovvero estremamente elevata.

La tecnologia delle batterie più moderne.
Installati nella SE Artega ci sono sedici moduli batteria separati, ognuno dei quali è costruita con celle ai polimeri di ioni di litio. Ogni modulo, a sua volta è composto da 12 celle della batteria, che sono autosufficienti. Dodici moduli si trovano vicino l’asse posteriore e altri quattro moduli si trovano verso la parte anteriore della vettura. Tutte le batterie sono raffreddate ad acqua e insieme sono capaci di produrre una potenza di 37 kW e hanno una tensione nominale di 350 volt. L’intero peso del sistema di batteria è pari a 310 kg.

Secondo gli standard NEDC-Norm SE Artega ha una autonomia di 280kms (172 miglia) se guidata in modo normale, con una comoda autonomia prevista di oltre 200 km (124 miglia), quando spinta con più entusiasmo. C’è una presa di ricarica discretamente situata nella parte posteriore della vettura permettendo al veicolo di essere ricaricato tramite una spina tradizionale domestica. Con un parcheggio speciale e una presa adatta il tempo di ricarica può essere significativamente ridotto, con una presa di ricarica speciale disponibile la ricarica può essere completata in circa 90 minuti da una batteria completamente scarica.

Il concetto generale dell’Artega fornisce un eccellente punto di partenza con un minimo peso aggiuntivo.
Il concetto di motore centrale utilizza un bullone sul telaio sottostante che offre un ottimo assorbimento delle forze di trazione elettrica. La distribuzione dei pesi (60% posteriore, 40% anteriore) è leggermente cambiata rispetto al modello con motore a combustione al fine di utilizzare il maggior peso delle componenti di trazione elettrica per assistere l’erogazione di potenza alla strada con l’asse posteriore. Già la versione di produzione del motore a combustione della vettura sportiva ha vinto altri numerosi clienti con la sua costruzione leggera. Il peso di 1285 kg in base alle norme UE offre vantaggi significativi rispetto alla concorrenza. La SE Artega al confronto pesa 1450 kg, un ulteriore aumento di solo il 10%. Quindi la maneggevolezza e le caratteristiche di frenata imitano quelli della GT ArtegaÆ da vicino, le caratteristiche che a loro volta sono altamente valutato da la stampa specializzata.

L’intero veicolo comprese le sospensioni e i freni è più che in grado di gestire gli ulteriori 59 kW / 80 PS (78 bhp) di potenza, quindi da questo si ottiene un miglioramento delle prestazioni di guida.

Una tecnica innovativa di recupero.
Usando il sistema di comandi al volante il conducente è in grado di determinare il livello di recupero raggiunto quando il pedale dell’acceleratore viene rilasciato in modo fluido.
Il campo di regolazione per il recupero varia da un massimo di 75 kW fino a zero (non recupero quando avviene per inerzia). Con questo sistema il conducente può regolare le caratteristiche di accelerazione in base o alle sue preferenze o alle condizioni di guida che sta vivendo.

Il quadro comandi combinato è stato significativamente ridisegnato per includere entrambi i display analogici e digitali che mostrano l’autonomia, il livello di carica della batteria e una visualizzazione del flusso di energia su un display separato.

Capacità produttiva sufficiente a Delbruck.
All’interno degli abbondanti 4000 metri quadri disponibili negli spazi produttivi di Delbruck la realizzazione di una seconda linea di produzione per la SE Artega è possibile. Pur rispettando gli standard di qualità estremamente elevata, è anche possibile produrre fino a 500 veicoli ogni anno.

Il mercato delle auto elettriche di alta qualità già esiste.
La società di consulenza Mc Kinsey ha ampiamente esaminato il mercato dei veicoli a trazione elettrica e ha pubblicato i risultati nel febbraio 2011 nella sua relazione trimestrale. In base al rapporto, la domanda di potenziali clienti per le auto elettriche e versioni ibride soprattutto nelle aree urbane congestionate come New York, Parigi e Shanghai si trova a circa il 16%. Questo interesse per il prodotto è indipendente da altri fattori come la disponibilità di speciali stazioni di ricarica e i finanziamenti dal governo.

Le parti interessate nel mercato elettrico possono essere suddivise in privati, istituzioni pubbliche e società che desiderano contribuire alle iniziative pro-ambiente, oltre agli ‘early adopter’ che sono un gruppo di clienti, che in genere vivono nelle grandi città, contenti di investire più denaro in nuove tecnologie. Di regola questo gruppo target ha un secondo veicolo a disposizione in modo che l’autonomia ridotta non costituisce un vincolo nella loro decisione di investire.

Stando alle nostre migliori stime saremo in grado di offrire la SE Artega al prezzo interessante di 150.000 euro netti, il posizionamento del SE Artega si colloca tra il prezzo della già esistente prima generazione di auto sportive e-drive e i prezzi stimati o pubblicizzati dai produttori di auto elettriche stabilite per loro gamma di prossima produzione.

Un profilo unico veicolo.
E’ certo dire che la SE Artega svolgerà un ruolo determinante nella accettazione della vettura sportiva del futuro, in particolare per quanto riguarda una parte di quelle prodotte a mano dall’arte ingegneristica tedesca, in un impianto di produzione secondo i desideri su misura del proprio cliente come se fosse l’equivalente con motore a combustione ArtegaÆ GT. Una produzione su piccola scala permette l’utilizzo di numerose tecnologie di nuova costruzione. L’Artega sia a trazione elettrica o con motore a combustione è una vera innovazione e di fatto diversa da altre vetture.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Artega SE

Lascia una risposta

 
Pinterest