Finanziamento a Fiamm nel campo del risparmio energetico

Finanziamento a Fiamm nel campo del risparmio energetico

1 mar, 2011

 Il gruppo ha ottenuto un finanziamento di 29 Mil di Euro per l’utilizzo di nuovi materiali nel campo del risparmio energetico

Nuove tecnologie in grado di “rompere” gli equilibri esistenti, dando il via a una sequenza di trasformazioni velocissime e profonde, a favore della mobilità sostenibile.

Montecchio Maggiore (VI). Italia. 1° marzo 2011. Quattroruote ecosostenibili per tutti: auto elettriche o automobili con batterie Start&Stop di ultima generazione saranno le sole autovetture che vedremo circolare nelle nostre città. E per facilitarne l’utilizzo numerose colonnine di ricarica sia in luoghi pubblici che privati: nei parcheggi aziendali, negli spazi comuni e perfino nelle abitazioni private così da consentire la ricarica automatica notturna e beneficiare della fascia oraria più conveniente.

Impianti di ultima generazione con la capacità di accumulare (solare, eolica, idrica) e rilasciarla nei momenti di maggior bisogno, in modo che sia sempre disponibile. Un sistema di auto elettriche, messe in atto dai Comuni,  saranno anche in grado di gestire qualsiasi tipo di spedizione all’interno del circuito cittadino: tutti gli spedizionieri consegneranno la merce ai confini della città e lasceranno che il compito venga svolto “a zero emissioni”.

A quando questa rivoluzione green?

In attesa dell’approvazione delle normative  specifiche in materia di mobilità urbana, diverse multinazionali e aziende stanno già sviluppato al loro interno soluzioni e prodotti innovativi in grado di costruire delle vere e proprie Green Cities.

In particolare, il gruppo FIAMM, con Headquarter a Montecchio (Vi), ha ottenuto – affiancato dall’advisor Mittel Corporate Finance SpA – un finanziamento a medio lungo termine in pool, con BNL capofila e la partecipazione di Banca Popolare di Vicenza, Banca Antonveneta e Banca Friul-Adria. L’importo del finanziamento è pari a 29 Mil di Euro, di cui 12,5 Mil a valere su fondi BEI ed in parte contro garantito da SACE.

Il finanziamento è finalizzato a sostenere le attività di ricerca e sviluppo per il periodo 2010 – 2012, nonché  a supportare investimenti per circa 33 Mil. di Euro.

L’attività di R&D nella divisione Batterie sarà incentrata sull’utilizzo di nuovi materiali per l’ottimizzazione delle prestazioni e per venire incontro alle crescenti esigenze in materia di risparmio energetico. Saranno inoltre studiati nuovi prodotti per varie applicazioni, fra cui l’uso degli accumulatori in condizioni ambientali estreme.

La divisione Avvisatori Acustici, a conferma della leadership mondiale conseguita negli ultimi anni, si focalizzerà sull’innovazione del prodotto  e su nuovi sistemi di segnalazione per le auto elettriche, i veicoli pesanti e altri veicoli.

L’impegno nella mobilità sostenibile, nel trasporto urbano e nella riduzione delle emissioni inquinanti è parte del DNA di Fiamm.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: economia energia Fiamm

Lascia una risposta

 
Pinterest