Mitsubishi Concept AR. Un mix dinamico

Mitsubishi Concept AR. Un mix dinamico

10 mar, 2014

Fonte: Mitsubishi Motors Corporation

 

Ginevra, Svizzera. 4 marzo 2014. Seguendo le orme delle architetture e delle idee innovative che hanno plasmato la natura “anticonformista” di Mitsubishi Motors in oltre quarant’anni di presenza in Europa, l’intelligente Concept AR offre un mix esclusivo di generi e tecnologie – architettura SUV/MPV, sistema ibrido leggero BSG, ecc. – che i visitatori del Motor Show di Ginevra 2014 potranno vedere e toccare con mano, esattamente come già avvenuto a inizio gennaio al Salone di Bruxelles.

 

SUV + MPV = spirito libero

Presentata nel novembre 2013 alla 43esima edizione del Motor Show di Tokyo, la Concept AR (acronimo di “Active Runabout”) è una monovolume compatta di ultima generazione che alla spaziosità tipica di questo segmento abbina la sportività di un SUV.

Lunga 4350 mm, Concept AR ha linee pulite che si traducono in una proposta inconsueta per il mercato, accentuando la funzionalità essenziale degli MPV con la sua posizione di guida dominante, il vigoroso frontale, la griglia e i fari alti e avvolgenti, le ampie piastre di protezione, e il passaruota scolpito in 3D.

Al tempo stesso, la Concept AR rinnova il segmento dei SUV con le sue proporzioni fra passo lungo e muso tozzo, le linee ascendenti sulle fiancate, il profilo tecnico dei finestrini, la sottile griglia frontale con l’importante motivo a diamante, e le prese d’aria inserite nei montanti posteriori per ridurre la resistenza aerodinamica.

Da ultimo, ma non per questo meno importante, la Concept AR sfoggia, come le altre due concept car* presentate dalla Casa giapponese al Salone di Tokyo, la nuovissima identità visiva che Mitsubishi Motors andrà a introdurre gradualmente nei prossimi anni con ogni nuovo modello crossover e SUV. Simbolo della funzionalità e della sicurezza tipiche dei SUV, è un’identità visiva fatta di elementi verticali (cromati o luminosi) che abbracciano il frontale dei veicolo sui due lati della griglia.

*Concept XR-PHEV e Concept GC-PHEV, anch’essi in mostra al Motor Show di Ginevra 2014.

 

Interni improntati al relax

A bordo, la Concept AR avvolge i passeggeri in un ambiente semplice e senza fronzoli, pensato per creare un’atmosfera accogliente e rilassante.

Caratterizzato da linee morbide e arrotondate, lo spazioso abitacolo prevede tre configurazioni alternative: generoso spazio di seduta per sei occupanti; quattro occupanti e un notevole spazio per i bagagli; oppure un ampio spazio comune tra i sedili della seconda e terza disposti gli uni di fronte agli altri.

Oltre alla tradizionale versatilità tipica dei sedili delle monovolume, una particolare attenzione è stata rivolta allo spazio personale di ogni passeggero e alla distanza tra un occupante e l’altro. È possibile, ad esempio, estrarre l’interfaccia tipo tablet dall’apposito alloggiamento nel pannello laterale dell’abitacolo e collegarsi al mondo esterno via Internet, leggere le proprie email o guardare altri contenuti personali.

Nonostante le dimensioni compatte della carrozzeria, il passo relativamente lungo rende l’abitacolo spazioso e arioso. Una sensazione amplificata dal tetto “Crystal Lighted Roof” leggermente ricurvo, dal centro del quale giunge a illuminare gli interni una piacevole e rilassante luce indiretta.

La tranquillità che si respira a bordo è ulteriormente sottolineata dai suoni soavi, ad esempio del vento, che provengono dalle fessure dei rivestimenti laterali. Il design avveniristico degli interni, con funzioni innovative come i portabicchieri rimovibili e l’interfaccia tipo tablet, è sinonimo di praticità e comfort.

 

Sistema ibrido leggero

La Concept AR a trazione anteriore si basa su un sistema ibrido leggero BSG (Belt-driven Starter and Generator), con motore a benzina MIVEC turbo a iniezione diretta e 3 cilindri da 1,1 litri, abbinato a un circuito BSG a bassa potenza con batteria agli ioni di litio da 48 V.

La batteria, montata in posizione posteriore, e il convertitore operano insieme per permettere il riavvio immediato del motore dopo una fermata e fornire tutta la coppia che serve in accelerazione.

Il BSG serve a recuperare l’energia cinetica nelle frenate rigenerative, per ridurre ulteriormente i consumi e le emissioni di CO2 e offrire un’esperienza sempre piacevole a tutti i passeggeri a bordo.

Nella fase di sviluppo, la Concept AR è stata anche sottoposta a un programma completo di riduzione del peso, mirato soprattutto al motore e al sistema ibrido nel suo complesso, che ha anche previsto un più massiccio impiego di pannelli in acciaio ad alta resistenza, come già avvenuto negli ultimi prodotti di Mitsubishi Motors (Outlander, Space Star/Mirage,…), e l’adozione di materiali strutturali leggeri in punti strategici. Un alleggerimento significativo che concorre alle prestazioni dinamiche e ambientali del veicolo e al quale hanno anche contribuito il design pulito ed essenziale della plancia e dei sedili e persino la scelta dei rivestimenti. Il risultato è una sensibile riduzione dei consumi, nonché una qualità di marcia più fluida e confortevole.

 

Tecnologie di sicurezza attiva

La Concept AR è dotata di avanzate tecnologie di sicurezza attiva Mitsubishi Motors, basate su sistemi informativi di ultima generazione.

Questi sistemi lavorano in sinergia per prevedere e segnalare al conducente le situazioni pericolose e attivare con velocità e precisione le dotazioni di sicurezza. Tra le principali funzioni di sicurezza figurano:

· Sistema Blind Spot Vehicle Warning *

· Sistema di supporto per la guida in sicurezza**

· Abbaglianti automatici

· Controllo spostamento accidentale del veicolo***

· Sistema Forward Collision Mitigation Braking (FCM)

· Sistema Lane Departure Warning (LDW)

· Sistema Adaptive Cruise Control (ACC)

* Il sistema aiuta a prevenire le collisioni segnalando al conducente la presenza di veicoli in avvicinamento da dietro. Inoltre rileva e segnala la presenza di veicoli o altri oggetti dietro il veicolo durante le manovre in retromarcia, ad esempio quando si parcheggia o si esce dal box.

** Promosso dalla Polizia di stato giapponese, il sistema migliora la sicurezza utilizzando la comunicazione tra veicoli e infrastrutture stradali per segnalare al conducente la presenza di semafori sulla strada e l’avvicinamento di pedoni, altri veicoli e ciclisti agli incroci,  invitandolo a rallentare.

*** Quando, in presenza di oggetti immediatamente davanti al veicolo individuati da una videocamera anteriore, i sensori rilevano l’utilizzo involontario dell’acceleratore al posto del pedale del freno, il sistema interviene per limitare la potenza del motore e contenere l’avanzamento della vettura. Il sistema invita inoltre il guidatore a una maggiore prudenza.

 

Dati tecnici

Lungh. x largh. x alt. (mm): 4350 mm / 1780 mm / 1690mm

Posti: 6

Motore

Tipo: MIVEC turbocompresso a iniezione diretta, 3 cilindri, 1,1 litri

Potenza max. (netta) 100 kW

Tipo di carburante: Benzina

Sistema

BSG (Beltdriven Starter and Generator)

Potenza max: 10 kW (48V)

Batteria Capacità V: 0,25 kWh (48V)

Trasmissione: 2WD (trazione anteriore)

Cambio CVT con trasmissione ausiliaria

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: auto ibrida Mitsubishi Concept AR salone ginevra

Lascia una risposta

 
Pinterest