Barche elettriche e navi 2017-2027: grande mercato emergente

Barche elettriche e navi 2017-2027: grande mercato emergente

14 gen, 2017

Fonte: Research

 

Cambridge, Gran Bretagna. 12 Gennaio 2017. Gli analisti di IDTechEx hanno pubblicato un nuovo rapporto, riguardo le e le imbarcazioni 2017-2027, guardando questo settore frammentato ma spesso altamente redditizio ed in crescita.

Ci sono già più di 100 produttori di barche e .

Il rapporto rileva che il mercato per le barche e navi ibride ed elettriche pure salirà rapidamente a oltre 20 miliardi di dollari in tutto il mondo nel 2027 per le versioni non militari.

Quello delle barche elettriche da diporto è il mercato marino più grande ed in più rapida crescita nel numero delle vendite, seguito dall’attività subacquea del tempo libero e dai veicoli subacquei autonomi.

La categoria commerciale EV marino “on water” è attualmente il più grande mercato.

Le imbarcazioni da diporto nelle acque interne, in particolare negli Stati Uniti e in Europa, diventerà il più grande settore dato che più luoghi dalla Germania all’India vieteranno i motori a combustione interna, o come con nel Lago SunMoon di Taiwan, gli operatori concordano all’unanimità di navigare in modo pulito e tranquillo.

Navi sporche

Il decennio si concluderà con enormi pressioni ambientali rendendo necessario per i proprietari di imprese di navigazione industriale e commerciale artigianale di pulire più rapidamente le imbarcazioni.

La lunga vita di una nave non sarà più una scusa.

Una grande nave è in grado di emettere l’anidride carbonica dannosa per il riscaldamento globale equivalente a 70.000 vetture, gli ossidi di azoto acidi pari a due milioni di auto e le particelle cancerogene di 2,5 milioni di automobili. Il dieselgate di Volkswagen non è l’unico scandalo!

Una lunga storia

I battelli marini ibridi ed elettrici puri (EV), alcuni con propulsione elettrica full-time, sono in giro da oltre 100 anni.

La barca elettrica Lady Lena risale al 1890.

Attualmente, il mercato delle moto d’acqua elettrico e ibrido è ancora significativamente basso con circa il 1-2% del mercato complessivo.

Profusione di esempi

Tutti i sistemi elettrici sono costituiti da un motore elettrico alimentato da una batteria. Gli impianti ibridi elettrici sono costituiti da un motore e l’energia di stoccaggio utilizzata a volte per alimentare il motore elettrico (ibrido parallelo) o per caricare la batteria (ibrido serie). Il rapporto, barche elettriche e imbarcazioni 2017-2027 dà una profusione di esempi attuali e in programma nel prossimo futuro per imbarcazioni di piccole e medie dimensioni.

Il tradizionale “electric drive” dove sostanzialmente non c’è nessuna batteria e pertanto non c’è la modalità puro elettrico, addirittura il motore ridimensionato è principalmente adatto alle grandi navi: si è visto in navi e sottomarini che non rientrano nel rapporto diesel-elettrici e nucleare-elettrici.

Si aggiungono retrofit e motori fuoribordo elettrici

Al di là di una nuova imbarcazione elettrica, vi è già un business notevole e crescente nel retrofit di traghetti ibridi elettrici ed altri navi con propulsori ibrida elettrica o puri elettrici. Vi è anche il potenziale di vendere centinaia di migliaia di motori fuoribordo elettrici puri annualmente man mano che diventano più accessibili e più energia può essere immagazzinata nelle batterie di bordo con il conseguente miglioramento dell’autonomia.

I costi di gestione precipitano a causa dell’elettricità a basso costo, l’immagazzinaggio dell’energia e l’affidabilità. Il rapporto spiega le molte nuove forme di raccolta di energia che forniscono energia elettrica a bordo “in modo free”.

Molte cose nuove sono possibili

Le cose nuove possibili con le barche EV sono:

L’autonomia maggiore.

Barche di fiume: studio silenzioso della vita selvaggia.

Barche da sci, o da record: migliore accelerazione.

Sottomarini per il tempo libero: divertimento, l’indipendenza per tutti.

Militare: poco o nessun calore né suono che attira i missili.

L’indipendenza energetica con la maggior facilità di produzione di energia dal sole, dalle onde, dalle maree, dal vento ecc.

Da lavoro: fornire elettricità a destinazione per le attrezzature ed in caso di disastri

Rimorchiatori: massima potenza dalla posizione stazionaria e più precisione nelle manovre. Minor costo iniziale dei piccoli battelli e potenzialmente più basso costo di proprietà per la maggior parte delle imbarcazioni.

Salvare il pianeta, riducendo le morti e le malattie dell’uomo e degli animali dall’inquinamento locale dell’aria e l’inquinamento delle acque.

Necessità di batterie e tabella di marcia

Il costante miglioramento in termini di prestazioni della batteria ed il prezzo saranno a guidare la domanda verso l’alto quando ci sarà una ricarica più veloce.

Barche elettriche e imbarcazioni 2017-2027 dà una copertura particolarmente approfondita delle batterie e spiega i supercondensatori e altri evoluzioni del sistema. Anche se il mercato marino non è il più grande mercato indirizzabile per le batterie agli ioni di litio, dovrebbe essere un mercato importante e non di valore secondario a causa della batteria che in genere è insolitamente grande, uno MWh non dovrebbe essere insolito.

Le limitazioni tecniche che affrontano tali batterie agli ioni di litio sono l’energia e la densità di potenza, la vita utile, la velocità di ricarica, le dimensioni e il peso. Altri fattori che ostacolano la rapida adozione della tecnologia marina elettrica ed ibrida è la capacità di mantenere e trovare parti di ricambio per tali sistemi di propulsione.

Il rapporto è quindi una lettura essenziale per tutti nella catena di fornitura del settore marino oltre i legislatori e investitori che cercano le ultime informazioni, previsioni e dati in forma facilmente comprensibile – sia in linguaggio commerciale, piuttosto che accademico.

In English

Electric boats and ships 2017-2027: Large market emerging

Source: IDTechEx Research

Cambridge, UK, 12th January 2016. Analysts at IDTechEx have issued a new report, Electric Boats and Ships 2017-2027 looking at this fragmented but often highly profitable and growing sector.

There are already over 100 manufacturers of electric boats and ships.

The report finds that the market for hybrid and pure electric boats and ships will rise rapidly to over $20 billion worldwide in 2027 for non-military versions. Recreational boats is the largest and fastest growing electric marine market in sales number, followed by underwater leisure and autonomous underwater vehicles. On-water commercial marine category is currently the largest marine EV value market. Leisure craft on inland waterways, notably in the USA and Europe, will become the largest sector as more places from Germany to India ban internal combustion engines or, as with SunMoon Lake in Taiwan, the operators unanimously agree to go clean and quiet.

Dirty ships

The decade will end with huge environmental pressures making owners of industrial and commercial seagoing craft clean up more rapidly. Long life of a ship will no longer be an excuse. One large ship can emit the global warming carbon dioxide of 70,000 cars, the acidic nitrogen oxides of two million cars and the carcinogenic particulates of 2.5 million cars. Volkswagen dieselgate is not the only scandal!

Long history: all to play for

Hybrid and pure electric marine vessels (EVs), with electric propulsion some or all of the time, have been around for over 100 years. The electric boat Lady Lena dates from 1890. Currently, the market for electric and hybrid watercraft is still significantly low with about 1-2% of the addressable market.

Profusion of examples

All-electric systems consist of an electric motor being powered by a battery pack. Hybrid electric systems consist of a fuelled engine and energy storage used to propel the craft sometimes (parallel hybrid) or to charge the battery (series hybrid). The report, Electric Boats and Ships 2017-2027 gives a profusion of examples today and planned – the sweet spot being small to medium craft.

Traditional “electric drive” where there is no substantial battery and therefore no pure electric mode or even downsized engine is mainly suited to large craft: it is seen in diesel-electric and nuclear-electric ships and submarines not covered in the report.

Add retrofit and electric outboard motors

Beyond new electric craft, there is already a substantial and growing business in retrofit of hybrid electric ferries and other ships with pure electric or hybrid electric powertrains. There is also potential to sell hundreds of thousands of pure electric outboard motors yearly as they become more affordable and more energy harvesting is provided on the craft to charge the batteries, improving range. Cost of ownership plummets due to due to cheap electricity, energy harvesting and reliability.  The report explains the many new forms of energy harvesting delivering on-board “free” electricity.

Many new things possible

New things possible with EV craft are:

Autonomy is easier.

River boats: silent study of wild life.

Ski boats, record breaking: best acceleration.

Leisure submarines: fun, independence for anyone.

Military: little or no heat or sound signature attracting missiles.

Energy independence by harvesting sun, waves, tide, wind etc. is easier.

Workboats: provide electricity at destination for equipment and disaster recovery.

Tugboats: maximum power from stationary and holding position more precisely. Lowest up front cost for small vessels and potentially lowest cost of ownership for most vessels.

Saving planet, reducing deaths & sickness of humans and wildlife from local air and water pollution.

Battery needs and roadmap

Steady improvement in battery performance and price will drive demand upwards as will faster charging. Electric Boats and Ships 2017-2027 gives a particularly thorough coverage of the batteries and explains supercapacitor and other system evolution. Although the marine market is not the largest addressable market for Li-ion batteries, it is expected to be a major secondary value market due to the battery typically being unusually large, one MWh not being unusual. Technical limitations facing such Li-ion batteries include energy and power density, life, charge rate, size, and weight. Other factors hindering the fast adoption of electric and hybrid marine technology is the ability to maintain and find replacement components for such propulsion systems. The report is therefore essential reading for all in the marine craft supply chain plus legislators and investors seeking the latest infograms, forecasts and data in easily grasped form – commercial rather than academic.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: barche elettriche barche solari IDTechEx navi elettriche sottomarini elettrici

Lascia una risposta

 
Pinterest