Scendono i costi delle batterie per i veicoli elettrici

nissan_leaf_pisa_

16 gen, 2012

Segnalazione da parte di Ben Klayman a Detroit e John Crawley a Washington
Fonte: Yahoo tramite Reuters

Detroit, Michigan, 11 gennaio 2011. Il segretario all’Energia USA ha detto mercoledì scorso che industria e governo sono sulla buona strada per ridurre il costo delle batterie per alimentare auto ibride ed elettriche, fattore che è cruciale per il miglioramento dell’attrattività commerciale di tali veicoli.

Chu ha detto al Detroit Economic Club che l’amministrazione Obama non si lascia impressionare dalle scarse vendite di plug-in nel loro primo anno completo negli showroom, né si preoccupa per il rischio di eccesso di capacità nella produzione di batterie.
Ha detto, inoltre, che l’amministrazione intende mantenere il suo obiettivo di vedere fino a 1 milione di elettrici e ibridi plug-in sulle strade americane entro la metà del prossimo decennio – un obiettivo che gli addetti ai lavori credono sia troppo ottimista.

“Se si guarda a quello che hanno fatto, l’hanno fatto con saggezza”, ha detto Chu a proposito della produzione iniziale della Volt elettrica di General Motors e della Leaf completamente elettrica, realizzata da Nissan.

le due messe insieme hanno venduto meno di 20.000 unità nel 2011, meno del previsto.
Il governo ha speso più di 2 miliardi di dollari sotto l’amministrazione Obama per incentivare la produzione interna delle batterie e altri miliardi per finanziare lo sviluppo di auto elettriche necessarie per tagliare le importazioni di petrolio degli Stati Uniti e ridurre l’inquinamento.
I funzionari di governo e l’industria dicono che abbattere i costi delle batterie è fondamentale per conseguire tali obiettivi e Chu ha citato passi aggressivi e progressi misurabili.

Chu ha detto che quattro anni fa produrre batterie adatte per ibridi plug-in aveva un costo di circa 12.000 $. “E’ decisamente costoso. Pensiamo di poter arrivare entro il 2015 a produrre batterie della stessa capacità al costo di 3.600 dollari, un passo davvero aggressivo nella giusta direzione”, ha detto Chu. L’obiettivo, ha aggiunto, è quello di dimezzare ulteriormente il costo entro il 2020. “Quando sarà disponibile una batteria da 1.500 dollari e motori elettrici molto meno costosi, sui quali stiamo anche lavorando, si arriva ad avere un prezzo molto emozionante”, ha detto.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie elettriche Steven Chu

Lascia una risposta

 
Pinterest