Accordo sullo standard di ricarica veloce

coulomb_technologies_ct-2000

15 ott, 2011

Sette case automobilistiche collaborano all’armonizzazione degli standard di ricarica veloce dei veicoli elettrici

  • Audi, BMW, Daimler, Ford, General Motors, Porsche e Volkswagen hanno convenuto di sostenere un approccio armonizzato a porta singola di ricarica veloce per l’utilizzo su veicoli elettrici in Europa e negli Stati Uniti
  • Il sistema è un approccio combinato di ricarica che integra tutti gli scenari di ricarica in una sola presa/connettore di ricarica e usa protocolli identici per comunicare con la stazione di ricarica
  • I sette produttori di auto hanno inoltre convenuto di utilizzare GreenPHY HomePlug come protocollo di comunicazione. Questo approccio faciliterà l’integrazione del veicolo elettrico nelle future applicazioni smart grid
  • L’accordo su un unico sistema armonizzato di ricarica crediamo che aiuterà la progettazione delle infrastrutture, ridurrà la complessità dei veicoli e migliorerà l’esperienza di proprietà per i clienti dei veicoli elettrici

Dearborn, Michigan, 12ottobre 2011 – Riconoscendo l’importanza di un approccio internazionale unico per la ricarica veloce in corrente continua, Audi, BMW, Daimler, Ford, General Motors, Porsche e Volkswagen hanno concordato un sistema combinato di ricarica come un approccio standardizzato internazionale per ricaricare i veicoli elettrici (EV) in Europa e negli Stati Uniti.

Il sistema è un approccio combinato di ricarica e integra tutti gli scenari di ricarica in una presa/connettore e usa modi identici per far comunicare il veicolo con la stazione di ricarica. Ciò permette che i veicoli elettrici Audi, BMW, Daimler, Ford, General Motors, Porsche e Volkswagen possano condividere le stesse stazioni di ricarica rapida.

I sette produttori di auto ritengono che lo sviluppo di un approccio comune per la carica sia una buona cosa per i clienti, l’industria e i fornitori di infrastrutture di ricarica. La standardizzazione riduce la complessità per i produttori di costruire, accelera l’installazione di sistemi comuni a livello internazionale e, soprattutto, migliora l’esperienza di possesso per i conducenti di veicoli elettrici.

L’approvazione del sistema combinato di ricarica si è basata su giudizi e analisi delle attuali strategie di ricarica, l’ergonomia del connettore e le preferenze dei clienti, sia negli Stati Uniti che in Europa. L’approccio armonizzato – in entrambi i continenti e per tutti i produttori – fornirà un quadro per la pianificazione delle infrastrutture future, nonché un protocollo di comunicazione per aiutare l’integrazione dei veicoli elettrici nelle smart grid.

I sette produttori di auto hanno inoltre convenuto di utilizzare come protocollo di comunicazione. Questo approccio contribuisce anche a facilitare l’integrazione del veicolo elettrico nelle applicazioni future delle smart grid.

le Case automobilistiche puntano al successo di Level 1 e 2 (per la carica a 220 V negli Stati Uniti) come un esempio di come la standardizzazione aumenterà l’adozione di veicoli elettrici e la soddisfazione del cliente. La soluzione armonizzata per la ricarica dei veicoli elettrici è compatibile con il connettore standard . La compatibilità con le versioni precedenti degli Stati Uniti è stata raggiunto anche in Europa dove è basato sul sistema IEC 62196 Tipo 2. L’approvazione dello standard ha dato ai proprietari di veicoli elettrici il conforto di sapere che possono caricare in tutte le stazioni di carica di tipo 2. Prima della standardizzazione un proprietario di EV non aveva modo di sapere se la porta di carica sarebbe stata compatibile con il suo veicolo.

“Alla Ford, sappiamo quanto sia importante fornire soluzioni tecnologicamente innovative che siano convenienti per i nostri clienti – è parte della nostra visione ‘One Ford’ e un fattore chiave per il successo complessivo della nostra società,” ha affermato Steve Biegun, vice presidente di Ford per gli affari governativi internazionali. “Abbiamo applicato la stessa filosofia di lavoro con altre case automobilistiche e con i governi per offrire un approccio comune in materia di ricarica dei veicoli elettrici – aiutare la velocità dello sviluppo delle infrastrutture, rafforzare la crescita economica e, soprattutto, rendere la ricarica ancora più conveniente per i nostri clienti.

Abbiamo particolarmente apprezzato la lungimiranza del Transatlantic Business Dialogue (TABD) e la guida fornita dal Consiglio economico transatlantico (CET), nel dare priorità a questo progetto e nel curare le interazioni tra le case automobilistiche, associazioni e governi che hanno contribuito alla realizzazione di un sistema universale di carica “.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: HomePlug Green Phy J1772

Lascia una risposta

 
Pinterest