Secondo posto Audi nella turbolenta gara del Messico

Secondo posto Audi nella turbolenta gara del Messico

5 set, 2016

Mexico 2016

Emozionante spettacolo di entrambe le squadre piloti nel debutto messicano

/ secondi dopo il recupero

/ / segnano punti importanti nella classifica costruttori

Fonte: Audi Motorsport

 

, Messico. 4 Settembre 2016. Audi ha dato una grande battaglia nel quinto round del Campionato Mondiale Endurance FIA ​​(WEC). Dopo la pole position di Audi, entrambe le vetture Audi R18 si sono alternate in testa alla gara in Messico nella fase iniziale. L’automobile numero 8, tuttavia, ha perso più di 30 minuti dopo aver subito danni al termine della terza ora. La vettura gemella numero 7 ha recuperato dal quinto al secondo posto dopo alcune battute d’arresto.

La prima volta del FIA WEC in Messico City è stata più che varia. Come precedentemente al Nürburgring, Audi ha combattuto una battaglia serrata per la vittoria con la Porsche. Nella prima metà di gara, l’Audi R18 numero 8 ha avuto le migliori possibilità di vittoria. Lucas di Grassi (BR) ha preso il comando dal suo compagno di squadra André Lotterer (D) e, correndo in prima posizione, ha girato i compiti di guida a Loïc Duval (F). Il francese ha mantenuto il suo posto nel gruppo dei piloti di testa. Quando Oliver Jarvis (GB) ha preso la vettura numero 8, un difetto tecnico si è verificato nel suo primo giro. Il cuscinetto della ruota anteriore sinistra si è rotto in modo che il britannico non aveva alcuna possibilità in frenata di fare la prima curva e ha portato la macchina fino alla barriera di pneumatici. Le riparazioni successive hanno costato la squadra più di 30 minuti.

A questo punto ci si è messo il tempo quando è arrivata la pioggia, Audi Sport Team Joest ha optato per le gomme intermedie. André Lotterer ha dimostrato di aver fatto una scelta perfetta per la pioggia. Il tedesco ha recuperato fino alla parte anteriore della classifica in questa fase: una performance notevole con la vettura numero 7 che era precedentemente scesa al quinto posto. A dispetto dei calcoli corretti e delle impeccabili istruzioni di pit-stop, l’auto da corsa con Marcel Fässler (CH) al volante era a corto di carburante in corsia box in modo che il team ha dovuto spingerlo nella sua posizione corretta e ha perso ancora molto tempo.

Mentre Lotterer stava combattendo per la vittoria nella fase finale, si è verificato un difetto nel sistema frenante.

Con quest’ulteriore perdita di tempo, la squadra alla fine ha dovuto accontentarsi della seconda posizione dopo sei ore di gara. Di conseguenza, la squadra dei due piloti Audi è salita sul podio per la quinta volta quest’anno, segnando il miglior risultato della stagione fino ad oggi per Fässler e Lotterer.

“Questo ritorno è stata una buona prestazione da André, Marcel e tutta la squadra”, ha detto il capo di Audi Motorsport . “Siamo stati in lizza per la vittoria fino all’ultima ora della gara dimostra quanto sia forte la squadra con la quale abbiamo corso in Messico, cosa che rende ancora più deplorevole che questi problemi tecnici ci abbiano privato delle nostre possibilità di vittoria.”

L’Auto numero 8 in ultima analisi, ha attraversato il traguardo nella posizione 27 a seguito di una riparazione del sistema idraulico. Mentre di Grassi / Duval / Jarvis non ha ricevuto punti nella classifica piloti, hanno assicurato dieci punti per Audi nella classifica costruttori in aggiunta ai 18 segnati dai loro compagni di squadra.

La prossima gara è in arrivo tra due settimane. Audi si contenderà il sesto round del FIA WEC ad Austin. Sulla pista del Texas, il marchio dei quattro anelli ha festeggiato due vittorie dal 2013.

Classifica finale

1 Bernhard / Hartley / Webber (Porsche) 230 giri

2 Fässler / Lotterer (Audi R18) + 1m 01.442s

3 Conway / Kobayashi / Sarrazin (Toyota) + 1m 09.709s

4 Dumas / Jani / Lieb (Porsche) + 1m 30.004s

5 Imperatori / Kraihamer / Tuscher (Rebellion) -12 giri

6 Albuquerque / Gonzalez / Senna (Ligier-Nissan) -20 giri

7 Lapierre / Menezes / Richelmi (Alpine-Nissan) -20 giri

8 Cumming / Dalziel / Derani (Ligier-Nissan) -23 giri

9 Kane / Leventis / Williamson (Gibson-Nissan) -23 giri

10 Diaz / Gonzalez / Junqueira (Gibson-Nissan) -23 giri

In English

Audi second in turbulent race in Mexico

Thrilling performances by both driver squads in Mexican debut

Marcel Fässler/André Lotterer second following recovery

Lucas di Grassi/Loïc Duval/Oliver Jarvis score important points in manufacturers’ standings

Fonte: Audi Motorsport

Mexico City, Mexico. 4th September 2016. Audi showed a strong battle in round five of the FIA (WEC). Following Audi’s pole position, both Audi R18 cars took turns leading the race in Mexico in the early stage. Car number 8, however, lost more than 30 minutes after suffering damage at the end of the third hour. The number 7 sister car recovered from fifth to second place following some setbacks.

The premiere of the FIA WEC in Mexiko City was more than varied. As previously at the Nürburgring, Audi fought a close battle for victory with Porsche. In the first half of the race, the number 8 Audi R18 had the best chance for victory. Lucas di Grassi (BR) took the lead early from his teammate André Lotterer (D) and, running in position one, turned driving duties over to Loïc Duval (F). The Frenchman maintained his place in the group of front runners as well. When Oliver Jarvis (GB) took over car number 8, a technical defect occurred on his first lap. The left front wheel bearing failed so that the Briton had no chance when braking to enter the next turn and drove into a tire barrier. The subsequent repairs cost the squad more than 30 minutes.

At this point in time, when rain set in, Audi Sport Team Joest opted for intermediate tires. André Lotterer proved it was a perfect choice for the shower. The German recovered to the front of the field in this stage: a remarkable performance as car number 7 had previously dropped to fifth place. In spite of correct calculations and impeccable pit stop instructions, the race car with Marcel Fässler (CH) at the wheel had run out of fuel in the pit lane so the team had to push it into its correct position and lost a lot of time. While Lotterer was battling for victory in the final stage a defect in the brake system occurred. This cost additional time, so the team ultimately had to settle for position two after six hours of racing. Consequently, an Audi driver squad mounted the podium for the fifth time this year, marking the best result of the season to date for Fässler and Lotterer.

“This comeback was a strong performance by André, Marcel and the entire team,” said Head of Audi Motorsport Dr. Wolfgang Ullrich. “That we were in contention for victory up until the last hour of the race proves how strong we basically were in Mexico, which makes it all the more regrettable that these technical issues deprived us of our chances for victory.”

Car number 8 ultimately crossed the finish line in position 27 following a repair of the hydraulic system. While di Grassi/Duval/Jarvis received no points for this in the drivers’ classification, they secured ten points for Audi in the manufacturers’ classification in addition to the 18 scored by their teammates.

The next race is coming up in two weeks’ time. Audi will contest round six of the FIA WEC at Austin. On the race track in Texas, the brand with the four rings has celebrated two victories since 2013.

Race results

1 Bernhard/Hartley/Webber (Porsche) 230 laps

2 Fässler/Lotterer (Audi R18) +1m 01.442s

3 Conway/Kobayashi/Sarrazin (Toyota) +1m 09.709s

4 Dumas/Jani/Lieb (Porsche) +1m 30.004s

5 Imperatori/Kraihamer/Tuscher (Rebellion) –12 laps

6 Albuquerque/Gonzalez/Senna (Ligier-Nissan) –20 laps

7 Lapierre/Menezes/Richelmi (Alpine-Nissan) –20 laps

8 Cumming/Dalziel/Derani (Ligier-Nissan) –23 laps

9 Kane/Leventis/Williamson (Gibson-Nissan) –23 laps

10 Diaz/Gonzalez/Junqueira (Gibson-Nissan) –23 laps

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: André Lotterer audi r18 e-tron quattro hybrid città del messico Loïc Duval lucas di grassi Marcel Fässler Oliver Jarvis WEC Wolfgang Ullrich world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest