Ford Europa introduce in gamma la Focus EcoBoost Hybrid

Ford EcoBoost Hybrid

Introdotta dalla casa dell’ovale blu la Ford EcoBoost Hybrid, equipaggiata con la tecnologia Mild-Hybrid 48 Volt e già ordinabile in tutta Europa.

La nuova Focus 1.0 EcoBoost Hybrid di erogare 155 CV di potenza, abbinati a soli 93 g/km di emissioni di CO2 (NEDC) – un miglioramento del 17% nell’efficienza, rispetto alla combinazione precedente del motore benzina 1.5 EcoBoost da 150 CV e cambio manuale a sei marce (NEDC). (1)

Oltre alla nuova propulsione elettrificata, Focus è stata ulteriormente migliorata per offrire un’esperienza di guida premium, grazie al un nuovo quadro strumenti a colori LCD da 12.3’’, disponibile sull’alto di gamma, al modem di bordo integrato FordPass Connect di serie, oltre all’innovativo Local Hazard Information, la nuova funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale, disponibile entro la fine dell’anno. (2)

Focus offre un’ampia gamma di allestimenti tra cui le sportive Focus ST-Line e ST-Line X, le Focus Active e Active X di ispirazione SUV e l’esclusiva Active V.

I nostri propulsori elettrificati sono progettati non solo per far risparmiare carburante, ma anche per aumentare il divertimento alla guida dei nostri modelli – ha affermato Roelant de Waard, Vice President, Marketing, Sales & Service, Ford of Europe. Focus EcoBoost Hybrid integra perfettamente energia elettrica e benzina, garantendo efficienza e prestazioni che, solo fino a pochi anni fa, sarebbero sembrate impossibili.

Focus si unisce a Puma, Kuga e Fiesta e ai veicoli commerciali Ford Transit e Transit Custom nell’offrire una tecnologia ibrida leggera (Mild-Hybrid) per un maggior risparmio di carburante. Ford si è impegnata ad avere una versione elettrificata per ogni veicolo venduto in Europa e i consumatori potranno scegliere tra 18 veicoli elettrificati Ford, entro la fine del 2021.

EcoBoost Hybrid: Efficienza ibrida

Focus 1.0 EcoBoost Hybrid da 155 CV offre una performance di potenza doppia rispetto a quella di un motore 2.0 benzina da 145 CV, disponibile per Focus solo 10 anni fa, ma con un miglioramento del 45% nell’efficienza dei consumi di carburante (NEDC).

Disponibili anche con una potenza da 125 CV, i modelli Focus EcoBoost Hybrid sostituiscono l’alternatore standard del motore a benzina 1.0 EcoBoost con un sistema di starter/generator (BISG), consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia, durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio da 48 volt, raffreddato ad aria.

Il posizionamento della batteria da 48 volt sotto il sedile del passeggero anteriore ha consentito l’integrazione del propulsore ibrido senza alcuna perdita di spazio sia di carico sia di quello per gli occupanti.

Il BISG funge anche da motore, integrandosi perfettamente con il motore, utilizza l’energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e l’accelerazione normale, oltre a far funzionare le componenti elettriche del veicolo.

La motorizzazione Mild-Hybrid monitora continuamente il modo in cui il veicolo viene utilizzato per determinare quando e con quale intensità ricaricare la batteria e quando utilizzare la carica della batteria immagazzinata, con una delle due seguenti modalità:

Sostituzione della coppia, che utilizza la funzionalità del motore elettrico come starter/generator per fornire fino a 24 Nm di coppia – riducendo l’attività del motore benzina per un miglioramento dell’efficienza del carburante, contribuendo al raggiungimento di 93 g/km di emissioni di CO2 e 4.1 l/100 km di consumi (NEDC) e 115 g/km e 5.1 l/100 km (WLTP)

Integrazione della coppia, che utilizza la funzionalità del motore elettrico come starter/generator per aumentare al massimo la coppia utilizzabile, fino a 20 Nm sopra il livello disponibile dal solo motore benzina a pieno carico – e fornire fino al 50% in più di coppia ai giri più bassi – per prestazioni ottimizzate

Il BISG, inoltre, ha consentito agli ingegneri Ford di ridurre il rapporto di compressione del motore 1.0 EcoBoost e di aggiungere un turbocompressore più grande per una maggiore potenza, attenuando il turbo lag con l’integrazione della coppia che fa girare il motore più velocemente, per mantenere sempre performante la risposta del turbocompressore.

Utilizzando la modalità Sport, i conducenti possono regolare immediatamente i parametri dell’auto, tra cui il pedale dell’acceleratore, il servosterzo elettronico e il controllo elettronico della stabilità, per godersi un’esperienza di guida ancora più coinvolgente e sfruttare appieno i 50 Nm di coppia di potenza elettrica aggiuntiva garantita dall’integrazione della coppia.

Inoltre, il BISG consente alla tecnologia Start&Stop di Focus EcoBoost Hybrid di operare in una gamma più ampia di scenari, per un risparmio ancora maggiore di carburante. In grado di riavviare il motore in soli 350 millisecondi, lo Start&Stop in movimento può spegnere il motore quando si arresta per inerzia, anche quando il veicolo è in marcia con il pedale della frizione premuto e può essere regolato per diverse attivazioni a 15 km/h, 20 km/h o 25 km/h.

Sia Focus EcoBoost Hybrid che i propulsori tradizionali a benzina 1.0 e 1.5 EcoBoost sono dotati della tecnologia di disattivazione dei cilindri che può arrestare automaticamente uno dei cilindri quando non è necessaria la piena capacità del motore. La procedura di disattivazione consente di disinnestare o reinnestare un cilindro in 14 millisecondi senza compromessi in termini di prestazioni o precisione.

I clienti possono continuare a scegliere i motori diesel 1.5 EcoBlue e 2.0 EcoBlue, abbinati a cambi automatici da 8 rapporti e 6 rapporti manuale.

Più semplice rimanere focused e connessi

Le nuove tecnologie, tra cui il quadro strumenti LCD da 12.3’’ e l’innovativo Local Hazard Information, la funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale, disponibile entro la fine di quest’anno, rendono Focus ancora più semplice da guidare.

Il cluster digitale a 24-bit true color genera immagini e icone ad alta definizione, più intuitive e visualizzate nell’intero spettro cromatico, rendendole più luminose, meno stancanti per gli occhi e più facili da leggere. Inoltre, il quadro strumenti consente ai conducenti di dare la priorità alle informazioni visualizzate in base alle preferenze personali.

Il quadro strumenti digitale da 12.3’’ di Focus EcoBoost Hybrid presenta anche un tema dedicato per tenere informato il conducente sull’utilizzo dell’energia elettrica. I conducenti possono vedere quanta energia elettrica è stata generata dal sistema Mild-Hybrid e monitorarne l’utilizzo sia che venga immagazzinata per la ricarica della batteria sia adoperata per favorire l’efficienza o le prestazioni.

Realizzati utilizzando la tecnologia “a forma libera”, originariamente sviluppata per la produzione di lenti ottiche, i bordi superiori ricurvi dello schermo, sono più scolpiti per un design interno minimale, mentre le forme circolari integrate su tutta la superficie del display hanno consentito ai progettisti di modellare lo schermo in forme diverse rispetto al tradizionale design rettangolare.

Il modem FordPass Connect, di serie, consentirà ai clienti Focus di beneficiare, per la prima volta, delle notifiche dell’innovativo Local Hazard Information. La nuova funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale, che informa i conducenti di eventuali situazioni pericolose sulla strada da percorrere, prima che queste vengano viste o rilevate dai sensori dell’automobile.

I riferimenti utilizzati dalla tecnologia provengono da ciò che sta accadendo alle auto circostanti, indipendentemente dal navigatore satellitare. È possibile che gli airbag siano stati attivati, le luci di emergenza lampeggino o che i tergicristalli siano in funzione. I precedenti sistemi di allerta per incidenti stradali facevano affidamento sui driver per inserire le informazioni al fine di generare avvisi, mentre la nuova tecnologia Ford lavora in modo autonomo, senza alcuna necessità di interazione con il conducente.

Quando il conducente che precede incontra situazioni improvvise, come code, incidenti o carichi rovesciati, ma anche la presenza di animali o pedoni sulla strada, la tecnologia invia all’automobilista che segue un immediato preavviso. La segnalazione può riguardare ogni tipologia di imprevisto come grandinate, acquazzoni improvvisi (bombe d’acqua) o persino frane.

 Ciò che rende diverse le informazioni sui pericoli è il fatto che sono le automobili a essere collegate, tramite l’Internet of Things. Non si fa affidamento su app di terze parti – ha dichiarato Joerg Beyer, Executive Director, Engineering, Ford of Europe. Questo è un significativo passo in avanti. Gli avvisi sono specifici, pertinenti e personalizzati per cercare di contribuire a migliorare ogni singolo viaggio.

Il modem integrato FordPass Connect, di serie, consente inoltre ai clienti di controllare da remoto più funzioni del veicolo da qualsiasi posizione, tramite il proprio smartphone e l’app FordPass. Oltre ad aiutare i conducenti a pianificare viaggi più veloci e meno stressanti grazie al Live Traffic, gli aggiornamenti del traffico in tempo reale, tramite l’app FordPass i clienti possono controllare una serie di funzioni tra cui il Door Lock/ Unlock, che consente l’accesso remoto alla vettura e il Remote Start,(4) che consente l’accensione da remoto per le versioni a trasmissione automatica da 8 rapporti, il Vehicle Locator e il Vehicle Status che fornisce informazioni relative ai livelli di carburante, dell’olio e del sistema antifurto.

Focus Potenza (CV)  

COda

(g/km NEDC)

 

 

Consumi da (l/100 km NEDC)

 

 

CO2 da (g/km WLTP)

 

Consumi da (l/100 km WLTP)

1.0EcoBoost Hybrid 6M 125 94 4.1 115 5.1
1.0EcoBoost Hybrid 6M 155 93 4.1 115 5.1

(1) I consumi e le emissioni di CO2 sono misurati in base ai requisiti tecnici e alle specifiche dei Regolamenti Europei (EC) 715/2007 e (EC) 692/2008 nelle ultime versioni emendate. I risultati sui consumi ed emissioni per i Light Duty Vehicle type misurati secondo il World Harmonised Light Vehicle Test Procedure (WLTP) riporteranno entrambe le valutazioni sia (WLTP) sia New European Drive Cycle (NEDC). Il WLTP sostituirà completamente la NEDC entro la fine del 2020. Le procedure standard applicate nella conduzione dei test permettono un confronto fra diversi tipi di veicolo e diversi produttori. Durante il roll-out del NEDC, il consumo di carburante WLTP e le emissioni di CO2 sono stati correlati alla NEDC. Possono insorgere alcune variazioni nei risultati dei test poiché modificando alcuni dei parametri di riferimento, la stessa automobile potrebbe riportare diversi consumi e emissioni di CO2.

(2) La funzione richiede l’attivazione. FordPass Connect, l’app FordPass e il servizio di connessione gratuito sono necessari per le funzionalità remote (vedere i Termini d’uso di FordPass per i dettagli). Il servizio e le funzionalità connesse dipendono dalla disponibilità di rete compatibile. La tecnologia / le reti cellulari / le capacità del veicolo possono limitare la funzionalità e impedire il funzionamento delle funzioni connesse. Il servizio esclude l’hotspot Wi-Fi.

(3) Non guidare mentre si è distratti. Utilizzare i sistemi a comando vocale quando possibile; non utilizzare dispositivi portatili durante la guida. Alcune funzioni potrebbero essere bloccate mentre il veicolo è in marcia. Non tutte le funzioni sono compatibili con tutti i telefoni

(4) Nei mercati dove è consentito dalla legge

Di seguito potete vedere il video

Fonte: Ford Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.