Ceer, nuovo brand di veicoli elettrici dell’Arabia Saudita con Foxconn e componenti BMW

Ceer, nuovo brand di veicoli elettrici dell’Arabia Saudita con Foxconn e componenti BMW

L’Arabia Saudita non ha molta storia nella produzione di automobili, ma prevede di lanciare il marchio di veicoli elettrici Ceer con l’aiuto di BMW e Foxconn.

Ceer è una joint venture tra il Public Investment Fund (PIF), il fondo sovrano dell’Arabia Saudita, e il produttore di contratti Apple iPhone Foxconn, e darà in licenza componenti da BMW, secondo un comunicato stampa del PIF.

I funzionari mirano a lanciare i primi veicoli nel 2025. Tali veicoli includeranno berline e SUV, che saranno venduti in Arabia Saudita e in altre nazioni della regione Medio Oriente/Nord Africa (MENA), secondo il comunicato.

Ceer, nuovo brand di veicoli elettrici dell’Arabia Saudita con Foxconn e componenti BMWPIF e BMW non hanno detto quali componenti sarebbero stati specificamente concessi in licenza dalla casa automobilistica tedesca, ma il comunicato affermava che Foxconn svilupperà l’architettura elettrica per i veicoli elettrici Ceer.

Foxconn ha sviluppato la propria piattaforma di veicoli elettrici, nonché il proprio marchio di veicoli elettrici chiamato Foxtron che mira a vendere automobili nel paese di origine dell’azienda, Taiwan. L’ex fabbrica della General Motors di Foxconn in Ohio dovrebbe produrre veicoli elettrici per Lordstown e Fisker, ma i veicoli elettrici Ceer saranno “progettati e prodotti in Arabia Saudita”, secondo il PIF.

Ceer, nuovo brand di veicoli elettrici dell’Arabia Saudita con Foxconn e componenti BMWMentre l’industria petrolifera saudita ha registrato profitti record durante la crisi energetica di quest’anno, il paese sta cercando di diversificare la sua economia oltre la produzione di petrolio.

Ceer fa parte di Vision 2030, un piano annunciato nel 2016 dal governo saudita per porre fine alla sua dipendenza dal petrolio. Uno dei primi passi in quel piano è stata l’istituzione del PIF con 2 trilioni di dollari di finanziamenti, in gran parte provenienti dall’offerta pubblica iniziale della compagnia petrolifera nazionale Aramco. Il PIF ora finanzia aziende non associate all’industria dei combustibili fossili, compresi i veicoli elettrici.

PIF è un importante investitore in Lucid e negli Stati Uniti. Il produttore di veicoli elettrici sta pianificando una fabbrica in Arabia Saudita, la cui produzione di veicoli inizierà nel 2025. L’Arabia Saudita prevede di acquistare fino a 100.000 veicoli elettrici da Lucid, con consegne iniziali previste per il secondo trimestre del 2023.

Articolo di Stephen Edelstein

Fonte: Green Car Reports

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.