La Formula E diventa il primo sport ad aderire all’iniziativa Science Based Targets per affrontare il riscaldamento globale

La Formula E diventa il primo sport ad aderire all'iniziativa Science Based Targets per affrontare il riscaldamento globale

L’ABB FIA Formula E World Championship diventa il primo sport al mondo ad aderire all’iniziativa Science Based Targets (SBTi) e al Business Ambition Pledge per l’impegno di 1,5°C.

L’SBTi è una partnership tra il Global Compact delle Nazioni Unite, il World Resources Institute (WRI), CDP e il World Wide Fund for Nature (WWF) ed è il partner principale della campagna Business Ambition for 1.5 ° C – un urgente invito all’azione da una coalizione globale di agenzie delle Nazioni Unite, leader aziendali e industriali, mobilitando le aziende per fissare obiettivi zero basati sulla scienza in linea con un futuro di 1,5 ° C.

La Formula E diventa il primo sport ad aderire all'iniziativa Science Based Targets per affrontare il riscaldamento globaleAnnunciato durante la Climate Week di New York in occasione del primo anniversario da quando l’ABB FIA Formula E World Championship è diventato il primo e unico sport ad essere certificato net zero carbon sin dall’inizio, il nuovo impegno corrisponde alla riduzione delle emissioni del campionato del 45% entro il 2030 ed è in linea con la missione dello sport preferito del pianeta per ridurre l’inquinamento atmosferico e combattere i cambiamenti climatici e si allinea con il movimento FIAPurposeDriven per un migliore contributo del motorsport alla società.

La Formula E si è impegnata in nuove misure per raggiungere i suoi obiettivi, incluso lo Scopo 1 e 2 della riduzione delle emissioni assolute di gas serra (GHG) (tutta l’energia utilizzata e acquistata presso la nostra sede e gli eventi) del 60% entro il 2030 e le emissioni di GHG di Scopo 3 (tutte le altre emissioni incluse merci, viaggi d’affari, cibo e bevande ecc.) del 27,5% entro il 2030 rispetto ai valori di riferimento della stagione 5 (2019).

In linea con l’SBTi, la Formula E è anche diventata membro della campagna globale Race To Zero per raccogliere la leadership e il sostegno di imprese, città, regioni e investitori per un recupero sano, resiliente e a zero emissioni di carbonio che prevenga minacce future, crei posti di lavoro, e sblocca una crescita inclusiva e sostenibile.

La Formula E diventa il primo sport ad aderire all'iniziativa Science Based Targets per affrontare il riscaldamento globale
Formula E 2020-2021: Diriyah ePrix I

Jamie Reigle, CEO di Formula E, ha dichiarato:

L’ABB FIA Formula E World Championship esiste per accelerare il progresso umano sostenibile attraverso la potenza delle corse elettriche. Un anno fa, la Formula E è diventata il primo sport ad essere certificato zero netto sin dall’inizio. Oggi raggiungiamo un altro primato nell’allinearci all’iniziativa Science Based Targets, rafforzando la nostra posizione di leader nello sport mondiale.

Siamo lieti di vedere una serie di altri eventi sportivi con le proprietà di accelerare i propri programmi di sostenibilità per raggiungere lo zero netto più velocemente. La Formula E continuerà a definire l’agenda per lo sport come catalizzatore del cambiamento e a mostrare come possiamo tutti adottare misure tangibili per ridurre la nostra impronta di carbonio combinata.

Alberto Carrillo Pineda, Managing Director, Science Based Targets di CDP, ha dichiarato:

Ci congratuliamo con l’ABB FIA Formula E World Championship per aver fissato obiettivi scientifici coerenti con la limitazione del riscaldamento a 1,5 ° C, l’obiettivo più ambizioso dell’accordo di Parigi. Fissando obiettivi scientifici ambiziosi fondati sulla scienza del clima, la Formula E sta prendendo azioni per prevenire gli effetti più dannosi dei cambiamenti climatici.

Fonte: Formula E

Foto: ‘Courtesy of Formula E’

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.