Formula E: cosa succederà con le due ultime date che non si faranno in Canada?

Montreal ePrix

La cancellazione delle due ultime gare della quarta stagione, originalmente previste a Montreal in Canada, ha creato alcuni problemi a Formula E.

Montreal ePrixElectric Motor News ha saputo che nelle prossime settimane ci sarà un annuncio al riguardo e che ci sono frenetiche conversazioni per arrivare alla miglior soluzione possibile.

Di fatto, le possibilità sono diverse ma il tempo a disposizione stringe, anche perché organizzare un ePrix non è una cosa semplice indipendentemente dell’aspetto economico e ci sono molte città che sono riuscite a organizzarla dopo anni di lavoro.

Analizziamo quello che potrebbe succedere con i rispettivi aspetti positivi e negativi di ciascuna decisione, dai diversi punti di vista.

Montreal ePrixUna possibilità è annunciare che il campionato si concluda con 12 gare invece delle 14 originali, ovvero che le due di New York siano le ultime della stagione. Questo ovviamente non sarebbe gradito da nessuno e sinceramente secondo il nostro parere, è la possibilità meno accreditata da tutte quelle che analizziamo qui.

La seconda possibilità è quella di trovare una città in grado di organizzare in solo sei mesi le due gare che mancano. Quest’opzione è certamente difficile ma assolutamente non impossibile considerando che Formula E ha fatto certi “miracoli” nella loro storia  di 36 gare con quella di Marrakesh e quattro stagioni.

E’ ovvio che in questo caso, sarebbe avvantaggiata una città che abbia già organizzato un ePrix in passato ma in questo caso le possibilità si stringono molto.

Montreal ePrixLe città che in passato hanno organizzato un ePrix ed ora non sono più in calendario sono Pechino (Cina) Putrajaya (Malesia), Buenos Aires (Argentina), Miami e Long Beach (USA), Mosca (Russia), Londra (Gran Bretagna); di tutte queste risulta difficile per diversi motivi pensare che qualcuna possa essere in pista e ritornare a far parte del calendario della Formula E in tempi brevi.

L’ultima possibilità è che queste due date vengano recuperate con l’organizzazione di due “doppie gare” di quelle che sono già in calendario.

Berlino potrebbe essere fortemente “indiziata”, è in calendario in questa stagione e l’anno scorso ha già organizzato una doppia gara, quindi mancherebbe una per completare i 14 appuntamenti della stagione.

In quel caso resterebbero soltanto le gare di Roma, quella di Zurigo e quella di Parigi.

Zurigo sembrerebbe difficile a giudicare da quello che abbiamo sentito, ma la neo arrivata ABB ha la sede a Zurigo ed un’azienda che ha impegnato per 7 anni il proprio nome come “title sponsor” del campionato e la cui sede centrale è a Zurigo, avrebbe tutto l’interesse a farne due gare nella città svizzera. D’altra parte, 132 mila dipendenti a livello globale… hanno anche un forte peso politico oltre che economico.

Le altre due che resterebbero sono Roma e Parigi… ma quella della capitale italiana viene organizzata per la prima volta e forse farne una doppia gara complicherebbe le cose all’organizzatore; invece l’organizzazione di Parigi è più “oleata”.

In conclusione, tutto può succedere.

Di certo possiamo dire che un noto uomo sempre presente in veste ufficiali in Formula E ha detto sorridendo: “con tutte quelle che ho sentito in questi giorni… .l’unica cosa che ti posso dire è che sicuramente le due gare non si faranno ad Anchorage, in Alaska”.

#Marcelo Padin  #TheEMNTeam

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.