Il campionato elettrico FIA RX2e può diventare “il nuovo gruppo B”

FIA RX2e può diventare “il nuovo gruppo B”
Henrik Krogstad

Henrik Krogstad, pilota norvegese che ha vinto la RX2 International Series 2020, ha affermato che il campionato FIA RX2e ha il potenziale per diventare un moderno Gruppo B.

Krogstad, parteciperà ad almeno un round della campagna inaugurale del nuovo FIA RX2e Championship, il primo campionato di rallycross elettrico FIA.

FIA RX2e può diventare “il nuovo gruppo B”
Guillaume De Ridder (left), Henrik Krogstad e Jesse Kallio (right)

Con i motori elettrici in grado di produrre il tipo di velocità massima e accelerazione vertiginosa che i motori a combustione interna simili semplicemente non possono eguagliare, c’è una notevole entusiasmo intorno al FIA RX2e, che si unirà al FIA World Rallycross Championship con una serie di alto profilo con sei eventi nel 2021.

L’auto da rallycross elettrica su misura, leggera e a quattro ruote motrici è costruita attorno a un telaio spaceframe e incorpora due propulsori indipendenti insieme a una batteria da 32kWh, con il motore che genera 250kW (335bhp) di potenza e fino a 460 Nm di coppia. Ciò rappresenta rispettivamente un aumento del 24% e del 14% rispetto all’attuale Supercar Lites, riducendo il divario con la classe Supercar principale del rallycross.

Krogstad si è guadagnato la possibilità di correre con l’auto RX2e – sviluppata dallo specialista spagnolo della mobilità elettrica QEV Technologies, in collaborazione con il peso massimo scandinavo del rallycross Olsbergs MSE – sconfiggendo la crème de la crème degli attuali protagonisti di Supercar Lites nel corso di un high-stakes, doppio incontro danese al Nysum a settembre.

Il 22enne norvegese – che in precedenza ha gareggiato con il pacchetto World RX come parte della serie RX2 nel 2018, totalizzando un trio di podi sulla strada per il terzo posto nella classifica finale – è un grande sostenitore del futuro elettrico di questo sport. Apprezza l’opportunità che RX2e presenta ai piloti come lui mentre cerca di continuare a salire la scala verso l’apice della disciplina.

Non vedo l’ora di correre con la RX2e! – ha detto Krogstad. Sono davvero entusiasta di questo campionato e penso che sia fantastico che il rallycross stia davvero abbracciando la nuova era elettrica – con gare brevi e tirate, siamo la disciplina perfetta per questo. Questo è il modo in cui sta andando l’intera industria automobilistica – è il futuro – ed è senza dubbio la cosa giusta da fare per proteggere il nostro pianeta.

FIA RX2e può diventare “il nuovo gruppo B”
Henrik Krogstad

L’auto sembra molto divertente da guidare, con molti più parametri con cui i piloti possono giocare e regolare – dalla coppia al controllo di lancio, il telaio, le sospensioni, i freni e il comportamento rigenerativo – e questo mi piace davvero. Si tratterà di guidare in modo intelligente oltre che veloce, e questa è una sfida molto motivante.

L’obiettivo è naturalmente quello di raccogliere fondi sufficienti per poter partecipare all’intera stagione e stiamo lavorando duramente per trovare partner che si uniscano a noi. Si spera che il passaggio all’energia elettrica renda quel lavoro un po’ più semplice, soprattutto provenendo dalla Norvegia, che come paese è già piuttosto lungimirante per quanto riguarda la responsabilità ambientale.

RX2e sembra davvero l’inizio della costruzione di qualcosa di grande per il futuro, e penso che genererà tutta una serie di opportunità per i piloti come me. La mia speranza è che il rallycross elettrico possa diventare il nuovo Gruppo B – super veloce e spettacolare – e che le persone alla fine guarderanno indietro a questa nuova entusiasmante era come un’età d’oro per il nostro sport.

Il potenziale di prestazioni delle auto elettriche da rallycross è straordinario e questo aprirà ogni sorta di possibilità. Come piloti, prima di tutto, vogliamo un’auto veloce – e l’energia elettrica ha la capacità di spostare veramente gli obiettivi in ​​questo senso.

Informazioni sul campionato FIA RX2e

Approvata dalla Fédération Internationale de l’Automobile (FIA), RX2e è una joint venture tra lo specialista spagnolo della mobilità elettrica QEV Technologies, Olsbergs MSE e RX Promotion. La visione per il campionato FIA RX2e è quella di fornire un percorso verso il vertice dello sport per aspiranti stelle del rallycross, con sei eventi europei pianificati per la sua stagione inaugurale nel 2021, tutti a sostegno del campionato mondiale di rallycross FIA.

Fonte: QEV Technologies

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.