Intervista a Christian Silk, Team Principal di NIO 333 Formula E

Intervista a Christian Silk, Team Principal di NIO 333 Formula E

Il team NIO 333 di Formula E ha iniziato bene il campionato mondiale ABB FIA Formula E 2021 e il Team Principal Christian Silk parla di questo.

Nell’intervista Christian Silk parla del Diriyah E-Prix, la nuova struttura del Team e dei piani di preparazione per l’E-Prix di Roma.

Quali sono state le principali modifiche al team di Formula E NIO 333 per il 2021?

Christian Silk: Penso che il team “NIO Formula E” sia sempre stato molto forte con una buona base ingegneristica come ci si aspetterebbe da un team di corse professionistiche. Sfortunatamente, nel corso degli anni sono state prese alcune decisioni sbagliate in termini di propulsione e sistemi di controllo e, in un campionato dominato da entrambi questi sistemi, queste decisioni ci hanno ferito enormemente.

Intervista a Christian Silk, Team Principal di NIO 333 Formula E
Christian Silk

Per la stagione 6, e come 333 Racing, eravamo in un anno di transizione, cercando di recuperare da questi punti con il minimo tempo per farlo. Si trattava quindi di mettere in griglia un’auto sicura e affidabile senza avere molto tempo da dedicare allo sviluppo delle sue prestazioni. Ora per la stagione 7 abbiamo avuto un altro anno per sviluppare i nostri sistemi e questo sta iniziando a dimostrarsi con le prestazioni migliorate. Tuttavia, sappiamo che abbiamo ancora molta strada da fare. Come squadra abbiamo molta esperienza e credo che sappiamo cosa è necessario, ma stiamo ancora soffrendo un pò delle conseguenze delle stagioni precedenti.

Oltre ai cambiamenti nell’hardware, ci sono stati alcuni cambiamenti nel personale, alcuni a causa di sprechi naturali e altri a causa dei cambiamenti nella situazione del team. Abbiamo mantenuto la nostra solida base ingegneristica, ma siamo anche riusciti a rafforzarci in altre aree chiave. Per me è molto importante promuovere un’atmosfera all’interno del team che le persone si divertano e possano dare il meglio di sé. Ci concentriamo sul benessere psicologico dei nostri piloti, ma l’intera squadra deve essere mentalmente e fisicamente al meglio. Come squadra dobbiamo sostenerci a vicenda quando le cose sono difficili e congratularci a vicenda quando le cose vanno bene. C’è un detto secondo cui sopravvivere a tempi difficili ti rende più forte – se è così dovremmo essere la squadra più forte in assoluto! Non sono così arrogante nel dirlo (anche se come Team Principal ovviamente ci credo), ma dirò che siamo una piccola squadra molto unita in cui ci rispettiamo e ci spingiamo tutti per il successo. In Diriyah ho avuto diversi membri del team che sono venuti a trovarmi per dirmi quanto si divertono a lavorare nel team e questo è quello che sto cercando: un team in cui le persone possano dare il meglio perché gli piace e lo vogliono, e in questo modo attireremo le persone migliori.

Quali sono le principali modifiche apportate alla vettura NIO 333 FE 001 dalla scorsa stagione?

Sembrava molto chiaro dove la macchina fosse priva di prestazioni fino a questa stagione e quindi era su queste aree su cui dovevamo concentrarci. Dato quello che è successo nella sesta stagione, abbiamo dovuto completare lo sviluppo di due anni in un solo anno. Ovviamente, questo è un compito molto arduo per una piccola squadra, ma abbiamo fatto un salto molto significativo in avanti e continueremo a farlo con il progredire della stagione.

Tuttavia, ciò che il motorsport ti insegna è non dare mai nulla per scontato, quindi mentre crediamo di sapere dove sarà il nostro obiettivo principale, continueremo a rivalutarlo e, se necessario, trasferiremo le risorse man mano che l’auto si sviluppa. Per avere successo nel motorsport devi davvero essere forte in tutti i settori e ovviamente questo è ciò a cui miriamo.

Per permetterci di continuare lo sviluppo dell’auto stiamo lavorando con nuovi partner per darci non solo risorse aggiuntive ma anche nuove idee. Abbiamo sviluppato il nostro propulsore come risultato di questo, di cui andremo più in dettaglio nelle prossime settimane, e stiamo anche ampliando il nostro rapporto con Gusto Engineering. Anche se forse non così conosciuta in Europa, Gusto è ben nota in Asia con una comprovata esperienza e sicuramente ci aiuteranno a raggiungere i nostri obiettivi essendo coinvolti nella gestione del progetto e nello scambio tecnico tra la Cina e il team nel Regno Unito.

Quali sono i piani e gli obiettivi del team NIO 333 FE per la stagione 7?

Il nostro obiettivo è quello di segnare punti in continuazione, questo è chiaro, e lavoriamo a stretto contatto con Li Sheng Racing (LSR) che guida la direzione strategica della squadra. Ovviamente i nostri risultati ai Round 1 e 2 a Diriyah sono stati buoni, ma ora dobbiamo portarli nel resto della stagione. Non credo che la nostra macchina fosse particolarmente adatta al tracciato di Diriyah, per quanto brillante, quindi spero che possiamo mantenere, o addirittura migliorare, il nostro livello di prestazioni sui circuiti stradali più tipici della Formula E. Dobbiamo essere coerenti, estrarre il massimo dalla macchina ed essere pronti ad attaccare quando altre squadre incontrano problemi. Potrebbe non sembrare carino, ma così sono le corse!

Può riassumere come si sente la squadra dopo i primi round della stagione a Diriyah?

I risultati di Diriyah sono una conferma del duro lavoro di tutti. Certamente vogliamo goderci il nostro sport motoristico, solo che è molto più facile quando stai andando bene come squadra. Vorrei dire che siamo in viaggio e l’abbiamo appena iniziato. Abbiamo ancora tanta strada da fare, nessuno in squadra si fa illusioni al riguardo, ma almeno ora sappiamo di essere sulla strada giusta. Abbiamo molto da fare e continueremo a lavorare sodo, imparare, svilupparci e alla fine andare avanti.

Intervista a Christian Silk, Team Principal di NIO 333 Formula ECome sta andando l’abbinamento piloti di Oliver Turvey e Tom Blomqvist?

Ho detto prima dell’inizio della stagione quanto pensassi fosse forte il nostro accoppiamento di piloti e, avendo lavorato come una squadra a Diriyah, la mia sensazione di avere uno degli accoppiamenti più forti in Formula E è solo rafforzata.

Il ritmo di Oliver in qualifica è leggendario ed è ovvio che non ha perso nulla della sua capacità di estrarre il massimo dalla macchina quando conta davvero. Dai test sembrava che Tom sarebbe stato uguale a Oliver, ma non si sa mai come andrà quando la pressione è alta e il pilota ha una possibilità. Da quello che possiamo vedere dai Round 1 e 2 Tom è veloce quanto Oliver in qualifica, quindi sarà una stagione interessante.

In termini di ritmo di gara e abilità, a volte può accadere che se il pilota non combatte vicino al primo posto per una o due stagioni perde il suo vantaggio. Devo dire che per Oliver la sua prestazione in entrambe le gare sotto pressione estrema è stata esemplare – penso che crollerei prima di lui! Nel round 1 Tom non ha avuto un buon feeling a causa di un problema tecnico. Nel Round 2 era proprio dietro Oliver e correva davvero forte quando è stato preso da una macchina errante, quindi non c’era molto che potesse fare. Sono sicuro di sentirmi allo stesso modo di Tom quando dico che ci sono conti in sospeso in quella vicenda.

Manca un mese prima che il Team NIO 333 FE si rechi a Roma, in Italia, per il terzo round del Campionato il 10 aprile, cosa faranno la squadra ei piloti durante questo periodo?

Penso che tutti siano rimasti un po’ sorpresi da quanto siano state faticose le prime due gare. Un doppio weekend è sempre stressante, ma ovviamente nelle circostanze attuali c’è uno stress extra da affrontare. Tuttavia, c’è poco tempo da perdere. Gli ingegneri e i piloti hanno svolto i debriefing delle gare e hanno esaminato le lezioni apprese e ora stanno lavorando alla lista di sviluppo. Saremo impegnati nel DiL (simulatore) e abbiamo prenotato giorni di test.

Guardando il calendario questa è la nostra più grande pausa, quindi abbiamo davvero bisogno di estrarre il massimo delle prestazioni da questo periodo poiché ad aprile le gare arriveranno velocemente, con poco tempo per reagire. Quindi fondamentalmente è il massimo attacco!

Fonte: NIO 333 FE Team

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.