Cartoline dal Puebla E-Prix di Formula E

Cartoline dal Puebla E-Prix di Formula E
Puebla E-Prix

Puebla di Zaragozza ha accolto la Formula E con un tempo piovoso e instabile e molti addetti ai lavori osservano con attenzione il cielo minaccioso dopo l’esperienza dell’ultima settimana.

Cartoline dal Puebla E-Prix di Formula E
Il vulcano Popocatepetl in eruzione

Le nuvole sono veramente molto scure, dense e cariche di pioggia, al punto che riescono a nascondere sua maestà il Popocatépetl, il vulcano in attività di 5.426 m di altezza situato a 45 km da Puebla la cui ultima eruzione è iniziata nel 2020 ed è tutt’ora in corso.

A dir la verità è terra di vulcani quella di Puebla, con la vicinanza anche dell’Iztaccihuatl da 5.230 m la cui ultima eruzione è datata 1868 da cui viene il nome “La donna addormentata”.

A queste terre, la Formula E arriva dopo sette gare, con un solo pilota (Nick De Vries) che è riuscito a vincere due volte, mentre Sam Bird, Stoffel Vandoorne, Jean Eric Vergne, Jake Dennis e Antonio Felix Da Costa hanno dovuto accontentarsi finora di una sola vittoria.

Ecco alcune delle pillole del giovedì a Puebla… prima della giornata delle conferenze stampa ufficiali…

Prima volta di una curva sopraelevata in Formula E

La Formula E per la prima volta affronterà una curva sopraelevata. Si tratta dell’ultima curva del circuito che porta verso il rettilineo principale. Nell’intervista, il campione Antonio Felix Da Costa ha detto che bisognerà molto monitorare gli pneumatici in quella curva, insieme al consumo di energia che secondo i dati visti nel simulatore, dovrebbe essere molto alto in questa pista.

Nico Müller assente con avviso rimpiazzato da Joel Eriksson

Cartoline dal Puebla E-Prix di Formula E
Joel Eriksson nel team Dragon Penske

Assente con avviso il pilota svizzero Nico Müller, impegnato durante questo week-end con il DTM all’Autodromo Nazionale di Monza. Per l’occasione, il team Dragon Penske ha ingaggiato lo svedese Joel Eriksson e come vedete nella foto, è stato subito aggiornata la “carta d’identità” dei piloti della squadra californiana di Jay Penske.

Colleghi al lavoro

Cartoline dal Puebla E-Prix di Formula E
Michael Eschylle e Jérôme Cambier, operatori video e foto di Micheliln, alla ricerca della scena giusta

Nel paddock della Formula E sovente si vedono scene curiose, come dimostra questa foto. 

I colleghi Michael Eschylle con uno pneumatico Michelin in mano e Jérôme Cambier; operatori video e foto rispettivamente della casa francese di pneumatici in tutte le gare di Formula E.

Dove stanno andando? Beh… non li abbiamo seguiti, ma sicuramente a cercare una determinata inquadratura o scenario per le foto e riprese dello pneumatico e abbiamo visto entrambi nel nostro albergo con ben due “sombreros” messicani appena presi, quindi possiamo immaginare che hanno trovato l’abbinamento giusto…

Bird sorpreso a palleggiare nei box

Non è un mistero che Sam Bird sia un amante del calcio. Nel tranquillo giovedì di Puebla, abbiamo sorpreso il pilota britannico della Jaguar a palleggiare abilmente per un servizio video. Un po’ meno bravo a mantenere il pallone fermo sulla testa, ma con il casco indossato dovrebbe essere piuttosto difficile. Il buon Sam mantiene sempre la sua simpatia quanto è tranquillo, ma quando indossa il casco diventa una belva da corsa… questa volta si è tradito ma forse perché oltre a indossare il casco, per diventare una belva da corsa dovrebbe indossare anche la macchina.

Salvador Duran terzo pilota NIO 333 Racing

Cartoline dal Puebla E-Prix di Formula E
Salvador Duran, pilota di riserva di NIO 333 Racing

Pronto ad accoglierci con un grande sorriso, Salvador Duran si è rivisto in una gara di Formula E. Questa volta in veste di pilota di riserva del team NIO 333 Racing, una figura che improvvisamente è diventata molto importante come conseguenza della pandemia di Covid.

Gara a porte aperte…

La gara sarà a porte aperte, con capienza limitata a 10mila persone. Questa è un’ottima notizia per i messicani, che sono grandi appassionati di motori e che ora si sono maggiormente avvicinati a questo sport grazie alle gesta di Checco Perez in Formula 1.

Voci che si sussurrano in certi ambienti, si attendono molto più di 10mila persone nel circuito e bisognerà vedere come reagiscono le autorità preposte a mantenere il numero e soprattutto il distanziamento sociale necessario in questo delicato momento.

I controlli anti Covid

Severissimi i controlli anti Covid per tutti coloro coinvolti nella gara di Puebla. Non solo agli addetti ai lavori della Formula E, ma persino alle persone che lavorano nei servizi come ad esempio i conducenti dei mezzi, il personale dell’albergo, i fornitori, ecc.

Infatti la gara di Puebla è stata organizzata “in bolla”, ovvero lasciando la minima possibilità di contatto con persone extra-Formula E. Così quando siamo arrivati all’aeroporto di Benito Juarez di Città del Messico ci hanno “prelevato” in un pullmino che ci ha portato fino all’hotel di Puebla. Nonostante aver fatto il tampone anti Covid due giorni prima della partenza da Milano, siamo stati sottoposti ad un altro test organizzato dalla stessa Formula E, il cui risultato è arrivato nel cuore della notte. Tutto questo viene trasferito al Q-R Code del nostro accredito, e prima di passare dai tornelli per entrare al circuito, un lettore vede se siamo autorizzati oppure se c’è qualcosa che non va.

Misure eccezionali della Formula E che apprezziamo, anche se ovviamente è diventato tutto molto più complicato, ma in questo modo è possibile dire che si lavora in sicurezza per quanto possibile.

#MarceloPadin #theEMNteam

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.