Opel Rocks-e incarna la nuova epoca della mobilità urbana

Opel Rocks-e incarna la nuova epoca della mobilità urbana

Opel presenta il primo SUM, il veicolo elettrico Opel Rocks-e simbolo della Sustainable Urban Mobility (mobilità urbana sostenibile).

Questo veicolo elettrico entry-level consente di spostarsi in modalità elettrica protetti dal vento e dalla pioggia e con uno stile innovativo, ‘bold and pure’ (audace e puro), tipicamente Opel ed è la risposta alle richieste di mobilità della nostra epoca.

In Germania questo veicolo può essere guidato dagli adolescenti a partire da 15 anni con patente di categoria AM1.

Opel Rocks-e incarna la nuova epoca della mobilità urbanaL’offensiva di elettrificazione Opel continua con questa due posti lunga solo 2,41 metri. La Casa tedesca amplia la propria gamma con un SUM elettrico a batteria che si posiziona al di sotto della Opel Corsa-e e che è accessibile praticamente a chiunque, dai giovani neopatentati ai pendolari urbani. Il prezzo d’ingresso della nuova Opel Rocks-e in Germania sarà chiaramente inferiore rispetto a quello di una citycar e il costo del leasing mensile sarà analogo a quello per il trasporto pubblico locale. A partire dall’autunno in Germania sarà possibile ordinare Opel Rocks-e online o direttamente presso i concessionari Opel – altri Paesi seguiranno nel 2022.

La nostra nuova Opel Rocks-e è un veicolo senza compromessi. Il design è audace e puro, le dimensioni sono estremamente compatte. Il nostro SUM è esclusivamente elettrico e il prezzo è imbattibile. Opel Rocks-e permette a tutti una mobilità elettrica pratica e smart e susciterà un grande interesse – ha dichiarato Stephen Norman, responsabile Vendite e Marketing di Opel.

La mia prima Opel: mobilità urbana intelligente e supermoderna

La nuova Opel Rocks-e è semplicemente diversa; un piccolo veicolo elegante e a zero emissioni per due persone che occupa pochissimo spazio nel traffico cittadino. La cosa migliore è che Opel Rocks-e è lunga solo 2,41 metri, larga 1,39 m (esclusi gli specchietti retrovisori esterni) e pesa solo 471 chilogrammi (compresa la batteria di trazione), dati che la classificano ufficialmente come un quadriciclo leggero. In Germania lo si può guidare a partire da 15 anni di età1 con patente di categoria AM. La norma specifica è entrata in vigore nel 2021 e ora vale per l’intero territorio tedesco. In questo modo, il legislatore sostiene i bisogni di mobilità dei giovani, soprattutto per recarsi a scuola. E per questo la nuova Opel Rocks-e è semplicemente perfetta.

Opel Rocks-e incarna la nuova epoca della mobilità urbanaIl biglietto d’ingresso smart di Opel nella mobilità elettrica offre fino a 75 chilometri di autonomia nel ciclo WLTP2, che si possono percorrere a una velocità massima di 45 km/h. Il veicolo risulta così ideale per il traffico urbano di tutti i giorni, non solo per i giovani ma anche per chi vuole percorrere il tragitto casa-lavoro a zero emissioni e non intende perdere tanto tempo alla ricerca del parcheggio una volta giunto a destinazione. I cerchi da 14 pollici e il diametro di volta pari a soli 7,20 m rendono Opel Rocks-e ideale per la città, in grado di gestire senza problemi le curve più strette e di parcheggiare anche negli spazi più ridotti.

La batteria da 5,5 kWh di Opel Rocks-e si ricarica completamente in circa 3,5 ore da qualsiasi presa domestica. Il cavo di ricarica da tre metri in dotazione si trova sempre a bordo del SUM e viene semplicemente estratto dalla portiera del passeggero quando è necessario. Opel offre un adattatore per ricaricare presso le colonnine pubbliche.

SUM con stile: portiere che si aprono in direzioni opposte e l’Opel Vizor

Opel Rocks-e incarna la nuova epoca della mobilità urbanaOpel Rocks-e monta l’Opel Vizor, il nuovo volto del marchio, con fari e indicatori anteriori LED. Le portiere sui due lati sono identiche, il che ne sottolinea ulteriormente l’aspetto ‘bold and pure’. La portiera lato passeggero si apre in avanti come al solito, mentre la portiera lato guidatore si apre all’indietro, nella direzione opposta. Anche i pannelli anteriori e posteriori della carrozzeria sono simili.

Nell’abitacolo i due sedili sono sfalsati, per lasciare al passeggero tanto spazio per le gambe, mentre chi guida può spostare il proprio sedile in direzione longitudinale. L’altezza è più che sufficiente, anche per persone alte più di 1,90 m. Inoltre, nonostante le dimensioni compatte, la nuova Opel Rocks-e è dotata di un vano bagagli fino a 63 litri nel vano piedi lato passeggero e di un gancio smart per una borsa della spesa di taglia XXL.

Il posto guida soddisfa le necessità delle giovani generazioni: lineare, moderno ed essenziale. Sullo schermo compaiono velocità, modalità di guida (Drive, Neutral, Reverse), stato di carica della batteria, autonomia residua e chilometraggio. Tra le pratiche soluzioni presenti spicca il porta smartphone nel tunnel centrale. Servizi come l’app “myOpel” offrono altre informazioni pratiche.

Grazie alle dimensioni compatte e alle grandi superfici finestrate, chi guida Opel Rocks-e ha un’ottima visibilità. L’atmosfera luminosa e piacevole dell’abitacolo è garantita dal tetto di vetro di serie – insolito per un veicolo in questa categoria di prezzo. Opel Rocks-e è disponibile in tre diversi allestimenti: Opel Rocks-e, Opel Rocks-e “Klub” e Opel Rocks-e “TeKno”.

Il nome “Rocks” vanta una certa tradizione presso il costruttore tedesco. Fino a poco tempo fa, Opel Adam Rocks e Opel Karl Rocks si distinguevano per un’estetica originale  con dotazioni specifiche e innovative caratteristiche off-road che consentivano loro di affrontare al meglio la guida quotidiana nella giungla urbana. La nuova Opel Rocks-e si adatta ancora di più all’uso urbano. Esclusivamente elettrico, a zero emissioni e praticamente silenzioso, il nuovo modello fa bene alla coscienza e fa bene all’ambiente.

[1] Permette di guidare quadricicli leggeri a motore con una potenza massima non superiore a 6 kW, non più di due posti e una velocità massima non superiore ai 45 km/h.

[2] I dati (preliminari) relativi all’autonomia sono stati calcolati secondo la procedura di test WLTP (R (CE) 715/2007, R (UE) 2017/1151). I valori registrati nell’uso quotidiano possono risultare differenti e dipendono da numerosi fattori, tra cui lo stile di guida personale, le caratteristiche del percorso, la temperatura esterna, il riscaldamento/climatizzazione e l’eventuale precondizionamento.

Fonte: Opel Italia

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.