Formula E. Parlamo di Jakarta e dell’Indonesia

Formula E. Parlamo di Jakarta e dell’Indonesia
Veduta del circuito di Jakarta di Formula E

La Formula E corre in un posto esotico come Jakarta, che merita una conoscenza approfondita, quindi proviamo a dare qualche notizia riguardo la capitale dell’Indonesia.

I puristi della geografia saranno contenti di sapere che la città si trova a 6°12’52.63″ di latitudine sud e 106°50’42.47″ di longitudine Est nell’isola di Java. Per i comuni mortali, è più interessante dire che la posizione è a solo 691 km a sud dell’equatore e a 9316 km dal polo sud. Tradotto, in questo momento a Jakarta è tecnicamente inverno, anche se dalle temperature che ci sono in questi paraggi sentire parlare di inverno fa sorridere.

Formula E. Parlamo di Jakarta e dell’Indonesia
La mappa della Repubblica d’Indonesia

Jakarta è la capitale della Repubblica d’Indonesia che è composta da 17.508 isole (dato ufficiale del governo indonesiano, ministero del coordinamento marittimo, del 27 maggio 2018), è il più grande Stato-arcipelago del mondo e con più di 275 milioni di abitanti è il quarto Paese più popoloso del mondo dopo Cina, India e Stati Uniti e davanti a Pakistan, Nigeria e Brasile, oltreché il più popoloso paese a maggioranza musulmana.

Le frontiere terrestri del paese sono con Malaysia nell’isola del Borneo, con Papua Nuova Guinea nell’isola di Nuova Guinea e con Timor Est nell’isola di Timor. Altri paesi vicini sono Singapore, Filippine, Brunei, Australia e India (isole Andamane e Nicobare)..

Il motto nazionale indonesiano, che si trova sorretto dalla leggendaria Garuda, ossia l’aquila mitologica che ne orna il blasone, è emblematico in questo senso: Bhinneka tunggal ika (“Uniti nelle diversità”, letteralmente “Molti, ma uno”).

Garuda è anche il nome della compagnia aerea di bandiera, con la quale Electric Motor News è arrivata in città.

Formula E. Parlamo di Jakarta e dell’Indonesia
Quando i nuvoloni neri si avvicinano… bisogna preoccuparsi…

Nonostante questo motto, in numerose occasioni le tensioni settarie e il separatismo hanno portato a scontri violenti che hanno talvolta compromesso la stabilità politica ed economica.

È un paese ricco di contrasti: possiede vaste aree disabitate e selvagge, che sostengono una delle maggiori biodiversità del pianeta, e isole densamente popolate (la sola Java conta 148 milioni di abitanti). Grandi sono le risorse naturali, in parte non ancora sviluppate, ma la povertà, all’inizio del secolo XXI, è ancora una realtà per vastissime fasce della popolazione.

Jakarta possiede una superficie di 661,52 km² e una popolazione di 10 770 487 abitanti al 2019 è situata sulla costa nord-occidentale dell’isola di Java, presso la foce del fiume Ciliwung nella baia di Jakarta, che è una insenatura del Mar di Java. Jakarta sorge in una depressione con un’altezza media all’incirca di 7 metri sul livello del mare.

In base al decreto governativo 171/2007, l’area della provincia di Jakarta consiste di 662,33 km² di terre e 6.977 km² di acque; inoltre essa consta di più di 110 isole che si dipanano per tutto il Kepulauan Seribu e di 27 fiumi usati come risorsa idrica, per la pesca e per l’economia urbana. La stragrande maggioranza dei fiumi decorre dalle parti collinari a sud della città verso nord per sfociare nel Mar di Java.

Città di Jakarta

Formula E. Parlamo di Jakarta e dell’Indonesia
Veduta del circuito di Jakarta di Formula E

Jakarta centrale ha una superficie di 48,17 km² e un territorio essenzialmente pianeggiante. È la più piccola delle cinque città che formano la provincia di Jakarta ed è suddivisa in 8 sottodistretti, 44 villaggi, 388 RW (unità di residenza amministrativa) e 4784 RT (unità amministrative di vicinato).

Jakarta è gemellata con Pechino (Cina), Berlino (Germania), Istambul (Turchia), Los Angeles (USA), Sydney (Australia), Rotterdam (Paesi Bassi), Seoul (Corea del Sud), Tokyo (Giappone), e con un accordo di amicizia con Parigi (Francia).

Città cosmopolita e con una cultura variegata, Jakarta attira molti stranieri e molti immigranti interni, molti dei quali provengono da altre parti di Java, portando con sé una miscela di dialetti della lingua giavanese e sundanese, nonché i loro cibi e usi tradizionali, mentre da secoli si è stabilita una grande comunità cinese e si stima che circa il 20% della popolazione sia di discendenza cinese.

L’economia di Jakarta dipende notevolmente dai servizi finanziari e commerciali e dall’industria manifatturiera, che opera nei campi elettronico, chimico, meccanico e automobilistico e nelle scienze biomediche.

#theEMNteam

Fonte: Wikipedia

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.