Anteprima mondiale della Peugeot 9X8 che correrà nel WEC 2022

Anteprima mondiale della Peugeot 9X8 che correrà nel WEC 2022

E’ stata presentata all’Autodromo di Monza in una conferenza stampa la nuova hypercar Peugeot 9X8 con cui la Casa del Leone torna nel campionato del mondo endurance dal 2022.

Monza è un nome che senza dubbio ha il potere di evocare immediatamente le suggestioni delle competizioni motoristiche, e il suo fascino ricopre una valenza planetaria, vista la storia che contraddistingue questo iconico circuito.

Una seduzione che il trascorrere del tempo ha amplificato, consacrando le sue undici curve come altari di un luogo di culto in cui si professa il più autentico motorsport.

È con queste premesse, che Peugeot ha scelto l’Autodromo di Monza per una presentazione alla stampa molto attesa, precedendo così di poche ore l’avvio della 6 Ore di Monza, tappa italiana del campionato FIA World Endurance Championship.

Una presentazione molto attesa e che ha avuto come protagonista la nuova Hypercar realizzata da Peugeot e Peugeot Sport, la nuova 9X8 mostrata in anteprima mondiale in Italia.

Anteprima mondiale della Peugeot 9X8 che correrà nel WEC 2022Alla conferenza di presentazione hanno preso parte figure di spicco della Casa del Leone tra cui Thierry Lonziano (Peugeot global Marketing & Communication Director), Jean-Marc Finot (Stellantis Motorsport Director), Olivier Jansonnie (Peugeot Sport WEC Technical Director), Loic Duval & Gustavo Menezes (due dei piloti del Team).

Hanno partecipato e risposto alle domande dei presenti anche due esponenti di rilievo del mondo delle competizioni: Pierre Fillon ACO President (l’Automobil club de l’ouest che organizza il FIA Wolrd Endurance Championship e la 24h di Le Mans) e Frederic Lequien, CEO del WEC.

Presenze giustificate dall’esordio di fronte alla stampa italiana ed internazionale della Peugeot 9X8, vera hypercar di nuova generazione che declina il concetto di Neo-Performance coniato da Peugeot e già oggi presente nella gamma dei prodotti di serie con la 508 PSE (Peugeot Sport Engineered). La Nuova 9X8 segna il ritorno di Peugeot nel campionato del mondo Endurance dove la casa ha scritto importanti capitoli della storia ed è il frutto del lavoro congiunto di Peugeot e Peugeot Sport che hanno contribuito a realizzare un’auto tecnologicamente molto avanzata (powertrain ibrido a trazione integrale) ma anche molto bella esteticamente, grazie al prezioso apporto del centro stile Peugeot diretto da Matthias Hossann.

Anteprima mondiale della Peugeot 9X8 che correrà nel WEC 2022Il design dirompente di Peugeot 9X8 apre infatti un nuovo capitolo delle auto da corsa, mostrando in maniera inconfondibile l’identità del marchio Peugeot. L’estrema fluidità della silhouette e l’assenza di un’ala posteriore, per la prima volta dopo oltre mezzo secolo, sono il manifesto di una personalità che vuole stupire anche visivamente.

Un carattere che mostra la stessa firma caratteristica di Peugeot, quei tre artigli luminosi dei gruppi ottici anteriori e posteriori che sembrano posizionare 9X8 direttamente all’interno della gamma. Anche il nuovo logo con la testa del Leone è presente, ed è retroilluminato sul frontale e sulle fiancate della vettura.

Anteprima mondiale della Peugeot 9X8 che correrà nel WEC 2022Nel contempo il cockpit di 9X8 sorprende, per l’estrema attenzione che gli è stata dedicata dall’equipe dei designer, rimandando all’esclusiva filosofia Peugeot che da tempo pone l’accento su una plancia in continua relazione con il pilota.

Peugeot 9X8 porterà dunque in pista il concetto di Neo-Performance, con cui il marchio del Leone entra nella dimensione dell’iperefficienza per le competizioni sportive. Prestazioni virtuose e responsabili, che emergono grazie alla combinazione di ingegneria da parte di Peugeot Sport e design con il Centro Stile, portate a livello di eccellenza nelle competizioni così come nelle vetture di serie.

A tutti gli effetti Peugeot 9X8 è una Hypercar, rispecchiando il nome ufficiale della nuova categoria di punta creata quest’anno nelle gare Endurance, ed osservata con attenzione dal marchio del Leone poiché caratterizzata da eccezionale efficienza energetica.

Dal punto di vista prestazionale, Peugeot 9X8 è sorprendente: la propulsione ibrida combina un motore benzina 2.6 V6 sovralimentato da 500 kW (680 CV) per il retrotreno, e un motore elettrico da 200 kW (272 CV) per l’avantreno. Alla base di tanta potenza la batteria di trazione ad alta densità da 900 Volt, sviluppata in collaborazione tra Peugeot Sport, TotalEnergies e Saft.

Le priorità di sviluppo con cui Peugeot affronta l’argomento sono l’ibridazione, la riduzione del consumo di carburante e di riflesso le emissioni di CO2, l’efficienza e l’affidabilità complessiva. Elementi che vengono riverberati da Peugeot sui veicoli stradali successivamente prodotti in serie.

La dimostrazione di questo approccio è presente a Monza durante l’incontro con la stampa: 508 Peugeot Sport Engineered è l’auto di serie più potente mai realizzata dal Marchio, con i suoi 360 CV di potenza complessiva e solo 46 g/km di emissioni di CO2 (WLTP). Alla base del suo sviluppo, troviamo lo stesso team di ingegneri e designer che hanno creato la Hypercar 9X8.

La storia si ripete, e a Monza si esprime in maniera ancora più incisiva rispetto al passato, con l’ingresso di Peugeot Sport nella nuova dimensione della Neo-Performance.

Fonte: Peugeot Italia

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.