Massimiliano Di Silvestre, Presidente e CEO di BMW Italia all’IAA 2021

Massimiliano Di Silvestre, Presidente e CEO di BMW Italia all’IAA 2021

Di seguito il discorso che Massimiliano Di Silvestre, Presidente e AD di BMW Italia, ha tenuto durante lo IAA 2021 di Monaco di Baviera.

Dopo 70 anni a Francoforte sul Meno, il Motor Show IAA si svolge per la prima volta nella città sede del BMW Group, Monaco di Baviera. I temi principali dello IAA Mobility 2021 saranno l’economia circolare, la sostenibilità e la mobilità urbana.

Noi saremo il più grande espositore dello IAA e accoglieremo i visitatori nei padiglioni della nostra area espositiva in fiera, nel “quattro cilindri”, nel BMW Welt, nel Museo BMW, nei BMW Hubs e nella Max-Josef-Platz davanti all’Opera House.

Il Gruppo BMW, infatti, vuole essere parte attiva nelle discussioni sui temi più rilevanti a livello globale attualmente in atto ed è desideroso di proporre delle soluzioni innovative ed efficaci.

La protezione del clima e la mobilità individuale, infatti, non sono in contraddizione. Noi utilizziamo le nuove tecnologie, le innovazioni e i nostri veicoli all’avanguardia per soddisfare le richieste della società per una maggiore sostenibilità, senza privare le persone della loro mobilità, anzi offrendo loro nuove soluzioni compatibili con l’ambiente.

In questa ottica, consentitemi di ricordare soltanto quattro dati che certificano la serietà del nostro approccio:

  • Nel 2020 siamo stati riconosciuti leader mondiale nella sostenibilità del settore automotive dal Dow Jones Sustainability index e Best Sustainability brand in Italia;
  • Sempre nel 2020 abbiamo ridotto le nostre emissioni di flotta in Europa raggiungendo i 99 g/km al di sotto dei 104 g/km previsti dalla UE e il nostro CEO Oliver Zipse ha recentemente annunciato che anche quest’anno faremo meglio di quanto richiesto;
  • Entro il 2030 vogliamo ridurre di un terzo le emissioni di CO2 su tutta la catena del valore rispetto al 2019;
  • Dal 2050 adotteremo un business model neutro dal punto di vista climatico.

Massimiliano Di Silvestre, Presidente e CEO di BMW Italia all’IAA 2021In quest’ottica, potete comprendere bene come per noi questo IAA assuma un’importanza rilevante. Consentitemi di fare una breve panoramica per consentirvi di comprendere meglio il nostro approccio circolare e guidarvi in un evento che è radicalmente diverso dai saloni che eravamo abituati a visitare prima della crisi pandemica.

L’area espositiva fieristica dello IAA riservata alle case automobilistiche per svelare nuovi veicoli ed innovazioni si chiama Summit. All’interno di essa, il Gruppo BMW vanta una serie di Hub. Ve li riassumo.

BMW Hub

Qui potrete vedere i due nuovi veicoli elettrici BMW. La BMW iX, che abbiamo già presentato staticamente agli Internazionali d’Italia di Tennis a Roma e al Museo del Compasso d’oro a Milano e che tra poco sarà disponibile per i clienti (dal mese di novembre) e la BMW i4 che vedremo per la prima volta dal vivo.

Con la BMW i4 la mobilità completamente elettrica raggiunge il cuore del marchio BMW.

La BMW i4 è la prima auto elettrica incentrata sulla dinamica di guida. Il piacere di guida senza emissioni, la qualità premium senza compromessi sono al centro del progetto. La BMW i4 combina la leggendaria sportività di BMW e un’autonomia che convince anche nei lunghi viaggi con un design elegante, la spaziosità e la praticità di una quattro porte Gran Coupé.

La progettazione specifica del motore elettrico consente di evitare l’uso di terre rare.

Il lancio sul mercato è previsto a Febbraio 2022 con due varianti di modello:

la BMW i4 M50 – la prima automobile M puramente elettrica di BMW, con 544 CV, trazione integrale e un’autonomia fino a 510 chilometri nel ciclo WLTP; il suono di guida della i4 M50 è caratterizzato da una colonna sonora estremamente carica di energia e la BMW i4 eDrive40 con 340 CV, trazione posteriore e un’autonomia fino a 590 chilometri nel ciclo WLTP. Quest’ultima rientra nell’ecobonus previsto dal governo.

Il BMW Hub si concentra anche sull’ulteriore sviluppo di veicoli alimentati da un sistema di propulsione a celle a combustibile ad idrogeno. Abbiamo messo a punto la seconda generazione di questo tipo di sistema di propulsione con la BMW iX5 Hydrogen. Questo veicolo completamente elettrico utilizza l’idrogeno gassoso come fonte di energia.

La BMW iX5 Hydrogen adotta la tecnologia fuel cell accoppiata con il sistema eDrive di quinta generazione. Genera fino a 125 kW (170 CV) di energia elettrica dalla reazione chimica tra idrogeno e ossigeno dall’aria dell’ambiente. La potenza complessiva del sistema è di 275 kW (374 CV) ed è in grado di assicurare la tipica dinamica di guida per la quale BMW è rinomata. Il veicolo ospiterà una coppia di serbatoi da 700 bar capaci di contenere fino a sei chilogrammi di idrogeno. Durante lo IAA, l’auto (basata sulla attuale BMW X5) sarà in mostra al BMW Hub e al BMW Welt e sarà in azione come navetta sulla Blue Lane che collega i differenti punti di interesse dello show. Una piccola flotta dimostrativa di questa tecnologia percorrerà le strade del mondo a partire dalla fine del 2022.

Qui ci sarà anche la sorpresa di un veicolo “visionario”. Il concept BMW i Vision Circular, è un’anteprima di come potrà essere la mobilità urbana individuale, sostenibile e di lusso nel 2040. Un’automobile realizzata al 100% con materiali rigenerati e riciclabile al 100%.

BMW Motorrad

Al nostro stand troverete anche le ultime novità di BMW Motorrad. Queste giocano un ruolo importante nell’approccio del nostro gruppo allo sviluppo di soluzioni di mobilità innovative per il futuro.

BMW Motorrad avrà in esposizione un totale di tre modelli: lo scooter elettrico BMW CE 04 con il suo design innovativo e poi, in anteprima, il BMW CE02 e il BMW Vision AMBY, prodotti che danno un chiaro segnale in termini di mobilità elettrica e ad impatto zero anche per clienti dai 16 anni in su.

MINI Hub

L’attrazione principale del MINI HUB allo IAA sarà la MINI Urbanaut, una visione innovativa dello spazio per la mobilità futura. Presentata per la prima volta al #NEXTGen 2020, l’Urbanaut apparirà al MINI HUB nell’Open Space come modello di stile e darà così ai visitatori la loro prima esperienza fisica della vettura. Le caratteristiche tipiche di MINI sono trasportate nel futuro della mobilità in una forma distintamente reinterpretata. La MINI Vision Urbanaut incarna il “Clever Use of Space” e fornisce una risposta alle esigenze delle città e degli stili di vita futuri.

Ma come vi dicevo all’inizio, questo IAA è improntato ad una filosofia circolare e fortemente orientata alla sostenibilità, ecco perché abbiamo creato altri luoghi iconici per raccontare il nostro approccio alle sfide di domani.

BMW Sustainability Lab

Al BMW Sustainability Lab sulla Max-Joseph-Platz, avrete modi di vedere e di scoprire le nuove tecnologie ed innovazioni sviluppate per aumentare la sostenibilità nella mobilità del futuro.

I temi generali saranno presentati in modo emotivamente coinvolgente con l’aiuto di robot che si muovono su e giù per una passerella (la Sustainability Catwalk) e avatar in vari video clip.

BMW Circular Lab – Re:think, Re:use, Re:duce e Re:cycle

BMW Circular Lab è un’esperienza ibrida/fisico-digitale e una piattaforma multicanale di comunicazione incentrata sul design e sull’economia circolare. La sua missione è quella di generare consapevolezza, comprensione e coinvolgimento, e di ingaggiare il pubblico nel viaggio verso un’economia circolare intrapreso da BMW. Protagoniste indiscusse saranno le idee innovative e nuovi punti di vista, secondo i principi fondamentali del design circolare – “Re:think, Re:use, Re:duce and Re:cycle”.

“Quattro cilindri” BMW e BMW Welt

Altri luoghi da segnalare o visitare sono il nostro quartier generale, che per l’occasione avrà un’illuminazione tematica dedicata al nostro approccio green e i vicini BMW Welt e Museo BMW.

Al BMW Welt potrete ammirare la maggior parte dei modelli attuali dei marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad.

In particolare, qui troverete le novità di prodotto spinte da motori tradizionali a combustione.

Mi riferisco, soprattutto, alle versioni aggiornate di BMW X3 e X4 con i relativi modelli M (già ordinabili), ma anche alla rivista BMW iX3 e alle nuovissime BMW Serie 4 Gran Coupè (lancio sul mercato il 13 novembre) e BMW Serie 2 Coupè (lancio sul mercato 22 gennaio 2022).

Oltre a tutto questo, al Museo BMW verrà inaugurata, in occasione dello IAA, una nuova mostra sulla sostenibilità che coprirà un’area di 1.000 metri quadrati e darà ai visitatori la possibilità di saperne di più sui veicoli elettrici e su come un approccio coerente all’economia circolare può ridurre le emissioni di CO2 relative alla produzione. La mostra rimarrà aperta per 17 mesi.

Signore e signori, vorrei concludere con alcuni accenni finali strategici e di business.

Come avete visto dalla nostra semestrale, pubblicata ad inizio agosto, il Gruppo BMW ha continuato a registrare performance dinamiche nel secondo trimestre, stabilendo nuove cifre record per le vendite, i ricavi e l’utile netto.

Vi riassumo alcuni dati rilevanti:

  • EBT di gruppo a circa € 6 miliardi dopo lo scioglimento del fondo per le procedure antitrust UE
  • Margine EBIT del segmento Automotive al 15,8%
  • Free cash flow di € 4,9 miliardi per il semestre al 30 giugno
  • Consegne veicoli elettrificati più che raddoppiate (+167%)

La nostra performance ha beneficiato della forte domanda dei clienti durante la prima metà dell’anno, permettendoci di ottenere una significativa crescita. Tuttavia, alla luce di una serie di rischi, tra cui i prezzi delle materie prime e la carenza di semiconduttori, il secondo semestre sarà probabilmente più volatile per il BMW Group.

Massimiliano Di Silvestre, Presidente e CEO di BMW Italia all’IAA 2021Il mercato italiano sta dando il suo importante contributo a questi risultati. Nei primi 8 mesi dell’anno abbiamo venduto 50.060 automobili (37.319 BMW e 12.741 MINI) e 13.491 motociclette. Questi dati ci hanno consentito di crescere in termini sia di market che di segment share per tutti i brand sia rispetto al 2020 che al 2019. Per quanto riguarda il mercato delle vetture elettrificate, continua la nostra forte crescita: nei primi 8 mesi del 2021 abbiamo venduto 6.596 automobili elettriche ed elettrificate, con un incremento del 167% rispetto al pari periodo del 2020.

A livello strategico, stiamo lavorando per raggiungere la neutralità climatica del nostro business, per rafforzare la nostra competenza nel digitale e per assicurarci la sostenibilità a 360° e rimanere un’azienda di successo.

In linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul clima, siamo orientati all’incremento della mobilità elettrica il più rapidamente possibile, pur nella consapevolezza delle diverse velocità dei vari mercati ed aree geografiche (penso al nord Europa e al sud Europa ma anche alle differenti realtà negli Stati Uniti). Ecco perché continuiamo ad offrire differenti tecnologie in linea con le aspettative e le richieste dei clienti di tutto il mondo.

Nei prossimi due anni, l’elettrificazione coinvolgerà l’intera gamma prodotti del BMW Group. Nel periodo fino al 2025, vogliamo incrementare le vendite di veicoli completamente elettrici di una media di oltre il 50% all’anno, consegnando ai clienti circa due milioni di veicoli completamente elettrici entro il 2025.

La strategia “Neue Klasse” è destinata a svolgere un ruolo chiave in questa transizione verso una mobilità sostenibile e a basse emissioni. Dalla metà del decennio in poi, tutti i futuri modelli del Gruppo BMW condivideranno le caratteristiche principali della nuova architettura del veicolo, progettata senza compromessi per sistemi di propulsione elettrica.

Attraverso questo approccio, il Gruppo BMW si sta preparando al Green Deal europeo. Tuttavia, la recente proposta avanzata dalla Commissione europea di un ulteriore inasprimento degli obiettivi in materia di riduzione delle emissioni di CO2 per le automobili per il 2030 (del 55% rispetto al 2021) può essere raggiunta solo con condizioni appropriate e con gli sforzi congiunti dell’industria e dei decisori politici.

In Italia, siamo fiduciosi che il piano PNRR presentato dal governo venga rapidamente implementato in modo da favorire la creazione di infrastrutture sia sulla rete autostradale che urbana in tutto il Paese.

Il Gruppo BMW da parte sua sta intensificando i suoi sforzi anche per migliorare l’infrastruttura di ricarica – sia nelle sue sedi che in stretta collaborazione con i suoi partner commerciali.

In linea con questo approccio, mi piace ricordare a questo proposito che in Italia entro la fine di quest’anno i nostri dealer aggiungeranno alla dotazione attuale di colonnine, nuovi punti di ricarica veloce grazie alla collaborazione con il partner Shell New Motion. Ovviamente la nostra sede di San Donato Milanese è già strutturata con oltre 60 punti di ricarica per i nostri collaboratori e i nostri clienti.

Per quanto riguarda il tema digitale, vorrei condividere con voi che alla fine di quest’anno avremo oltre 2,5 milioni di vetture del Gruppo sulle strade di tutto il mondo capaci di ricevere aggiornamenti da remoto. Si tratta della flotta più grande attualmente presente sul mercato dell’auto dotata di questa tecnologia!

Da ultimo, vorrei lasciarvi con una stima per l’anno in corso. Per l’intero anno 2021, prevediamo uno sviluppo complessivamente positivo a livello sia generale che italiano.

La previsione si basa sul presupposto che né la pandemia di Coronavirus, né la situazione delle forniture di semiconduttori peggioreranno significativamente e che i prezzi sui mercati internazionali delle materie prime rimarranno stabili.

Tuttavia, più a lungo si protrarranno le difficoltà negli approvvigionamenti, maggiore è la probabilità che la situazione diventi tesa. Ci aspettiamo che le restrizioni alla produzione continuino nella seconda metà dell’anno e quindi un impatto corrispondente sui volumi di vendita.

Fonte: BMW Group Italia

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.