Birò Share per circolare a Procida, capitale italiana della cultura 2022

Birò Share per circolare a Procida, capitale italiana della cultura 2022
Giuliana Marcucci, inviata di Electric Motor News alla presentazione di Birò Share a Procida

Estrima ha lanciato a Procida il primo Birò Share al mondo, un progetto che proietta la capitale italiana della cultura 2022 al livello delle più importanti città europee.

Birò Share per circolare a Procida, capitale italiana della cultura 2022Il progetto nasce per salvaguardare l’ambiente rendendo l’isola di Procida sempre più vivibile e agibile nell’interesse dei residenti e dei turisti.

Nel tempo sull’isola sono stati potenziati i mezzi pubblici, il servizio taxi e il car sharing. In questo contesto nasce il progetto Birò Share – racconta Nicola Ambrosini di Greenway Procida – per disincentivare l’uso dei veicoli a benzina.

Ci siamo basati proprio sui dati dell’Aci – racconta Antonio Veneziano, progettista di Greenway, trovando la conferma che nell’isola i veicoli a benzina sono veramente troppi e creano un problema non solo di traffico ma anche di qualità dell’aria.

Birò è un veicolo di mobilità alternativa – spiega Matteo Maestri fondatore di Estrima – completamente elettrico e green anche nella ricarica che qui a Procida viene effettuata grazie a dei pannelli solari dedicati. È un veicolo pensato per piccoli spostamenti parcheggiabile ovunque, anche sulle strisce riservate alle moto, sia per le dimensioni sia per un’intesa ottenuta con il Comune che permette il parcheggio gratuito anche nelle zone a pagamento.

Birò Share per circolare a Procida, capitale italiana della cultura 2022Inizialmente la flotta sarà di 10 veicoli ma l’intento è di arrivare a 50 per poter fare a meno delle vetture classiche. L’evoluzione dipenderà anche dalla risposta della cittadinanza, si pensa in due anni. Per questo motivo le tariffe di utilizzo sono due, una dedicata ai residenti e l’altra ai turisti.

Per accedere allo sharing  si deve scaricare l’app  “Birò Share”, ci si registra con patente e carta di identità, si immette un sistema di pagamento e si è pronti. Basta inquadrare il QR Code sul veicolo e si va.

Electric Motor News ha avuto la possibilità di provare il funzionamento dell’app e la praticità del veicolo nelle bellissime strade e nei caratteristici vicoli di Procida osservando che la conformazione delle strade, con salite ma anche molti tratti in discesa facilita l’autoricarica riducendo di molto i consumi.

L’augurio è che questo modello di mobilità possa essere di ispirazione per altre località.

#GiulianaMarcucci #TheEMNteam

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.