Record di autonomia di Volkswagen ID.3, 531 km da Zwickau a Schaffhausen

Record di autonomia di Volkswagen ID.3

La nuova Volkswagen ID.3 ha segnato un record di autonomia, percorrendo 531 km dalla fabbrica di Zwickau, in Germania a Schaffhausen, in Svizzera.

L’autonomia ufficiale nel ciclo WLTP di 420 km è stata superata di oltre 100 km, che equivalgono al 26% in più. L’auto utilizzata è una ID.3 1st Pro Performance di serie, con una batteria da 58 kWh, prodotta nella fabbrica di auto elettriche di Zwickau e 204 CV di potenza.

Record di autonomia di Volkswagen ID.3Per arrivare in Svizzera, la ID.3 ha percorso solo strade e autostrade aperte al pubblico, toccando tra le altre le note città di Bayreuth e Ulm.

L’auto protagonista del record è stata guidata dall’hypermiler svizzero Felix Egolf, ex pilota di aerei in pensione. Il temine hypermiling è nato negli Stati Uniti d’America e si riferisce alla guida di auto di serie con una tecnica che massimizza l’efficienza e minimizza i consumi.

Quest’auto ha tutto: è compatta ma spaziosa, ha un design accattivante e quasi futuristico, con una bassa resistenza aerodinamica – ha dichiarato Egolf al suo arrivo a Schaffhausen.

Anche se il viaggio da record non è completamente paragonabile all’uso quotidiano, sottolinea comunque la grande praticità della ID.3 nella vita reale: con la sua batteria ad alto voltaggio, il motore efficiente e la ricarica rapida, anche i viaggi lunghi non sono un problema.

Record di autonomia di Volkswagen ID.3Al di là della tecnologia, il raggiungimento del record ha richiesto soprattutto uno stile di guida molto efficiente. Il viaggio è iniziato poco dopo le 5 di mattina. Sin dai primi metri, le abilità di Felix Egolf sono state evidenti: l’hypermiler svizzero era concentrato, attento e molto previdente. Egolf ha evitato di frenare ogni volta che è stato possibile, per mantenere l’auto in costante movimento. Il suo obiettivo era di percorrere circa un terzo della distanza totale senza utilizzare la spinta del motore elettrico.

Molto particolare è stato il suo modo di percorrere le rotonde: pochi metri prima, Egolf passava dalla modalità di marcia D alla N e faceva veleggiare l’auto, riducendo la velocità tramite il recupero dell’energia da parte del motore. La ID.3 riconosce autonomamente l’avvicinarsi di rotonde e i segnali di limite di velocità, rallentando di conseguenza da sola. Per tutto il viaggio, Felix Egolf ha continuato a rilasciare l’acceleratore per far veleggiare la ID.3. Nei tratti autostradali, a volte ha utilizzato la scia dei camion che lo precedevano.

Record di autonomia di Volkswagen ID.3Il peso, invece, non è stato un fattore ideale: la presenza a bordo di un cameraman con la sua attrezzatura, compreso un drone, ha comportato un carico di circa 250 kg. Inoltre, elementi ausiliari come la navigazione, i fari, la radio e la ventilazione sono stati sempre o comunque spesso utilizzati. Ciononostante, il consumo medio è stato di appena 10,9 kWh/100 km, a fronte di una velocità media di 56 km/h. Il consumo medio secondo il ciclo WLTP della ID.3 è di 15,4-14,5 kWh/100 km.

Il 44% del viaggio è stato percorso su autostrade, mentre il restante 56% su strade secondarie. Egolf ha completato il viaggio da Zwickau a Schaffhausen in circa 9 ore.

Ecco il video del record di autonomia:

Fonte: Volkswagen

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.