BYD ferma la produzione “a scoppio” per dedicarsi solo all’elettrico

BYD ha fatto un ulteriore passo avanti verso la transizione energetica, annunciando la fine della produzione di veicoli con il solo motore a combustione interna.
BYD Tang eSUV

BYD ha fatto un ulteriore passo avanti verso la transizione energetica, annunciando la fine della produzione di veicoli con il solo motore a combustione interna.

In questo modo il costruttore cinese, forte della sua esperienza di 27 anni nel settore della produzione batterie, si concentrerà sui veicoli elettrici a batteria e ibridi plug-in (PHEV).

BYD è il primo costruttore automobilistico al mondo ad assumersi un simile impegno, confermando la propria visione per un futuro sostenibile, guidato dall’elettrificazione nella mobilità, per una migliore qualità di vita.

La tecnologia delle batterie al litio ferro-fosfato: l’innovazione pionieristica BYD

Negli ultimi 27 anni BYD ha compiuto enormi passi avanti nella tecnologia delle batterie. Questa esperienza senza precedenti ha permesso a BYD di sviluppare veicoli elettrici all’avanguardia. L’affermazione di questi mezzi nei mercati ha dimostrato l’affidabilità dei vantaggi dell’elettrificazione ed è una concreta testimonianza di come l’innovazione tecnologica possa influenzare un cambiamento così fondamentale come la mobilità elettrica.

BYD ha fatto un ulteriore passo avanti verso la transizione energetica, annunciando la fine della produzione di veicoli con il solo motore a combustione interna.
BYD ETM6 Van

La comprovata tecnologia della batteria al litio ferro-fosfato (LFP) sviluppata da BYD pone in primo piano la sicurezza e l’affidabilità della gamma di veicoli NEV. BYD, infatti, è il principale produttore di questa tipologia di accumulatore, oggetto di continuo aggiornamento tecnologico e la cui domanda è in costante crescita. Si stima che, entro il 2024, le batterie LFP rappresenteranno oltre il 60% del mercato globale di batterie. La ragione della crescita delle batterie LFP è dovuta all’assenza di cobalto e all’impiego di materiali dotati di eccellente stabilità termica rispetto alle soluzioni alternative. In quanto tale, la tecnologia BYD LFP ha superato severi test di sicurezza, inclusi quelli di compressione, di calore e di sovraccarico, ottenendo risultati perfino superiori agli standard minimi richiesti. BYD, inoltre, è stata una delle prime aziende ad adottare un sistema di gestione termica della batteria per il mantenimento della temperatura della stessa a livelli ottimali, così da garantire affidabilità ed efficienza di funzionamento anche in condizioni atmosferiche estreme. L’efficienza energetica è così elevata da consentire a BYD di sviluppare una completa gamma di prodotti NEV in ogni categoria di veicoli.

La rivoluzione della “Blade Battery” BYD

BYD ha fatto un ulteriore passo avanti verso la transizione energetica, annunciando la fine della produzione di veicoli con il solo motore a combustione interna.
Blade Battery

L’innovativa “Blade Battery” ad altissimo livello di sicurezza sviluppata da BYD è utilizzata in tutte le autovetture della Casa e costituisce una rivoluzione del settore in termini di affidabilità e capacità della batteria rappresentando la massima espressione in termini di prestazioni nei veicoli elettrici.

Tali prestazioni derivano dall’esclusiva struttura ‘array’ delle celle, frutto di un design ingegnoso che offre anche oltre il 50% di spazio in più rispetto alle tradizionali batterie a blocchi.

La “Blade Battery” di BYD ha superato, con successo, tutti i severi test cui è stata sottoposta, compresi quelli di penetrazione da corpi estranei e di stress termico, nei quali sono state raggiunte temperature estreme (-60°) senza emettere fumo o fiamme, confermando ulteriormente le proprie eccellenti doti di elevata sicurezza.

Fonte. BYD

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.