Biomega svela l’e-bike SIN a ruote coperte, quattro ruote per quattro persone

Biomega SIN
Biomega SIN, l’auto elettrica urbana leggera

La società danese Biomega ha svelato un’e-bike a ruote coperte che porta le nuove idee del design scandinavo nella mobilità esclusivamente urbana.

Il veicolo da quattro ruote e quattro posti, denominato SIN, è stato disegnato per la città di Singapore e sembra strizzare l’occhio verso alcune delle città più congestionate dell’Asia.

Biomega SIN
Biomega SIN, l’auto elettrica urbana leggera

Si tratta di un futuristico veicolo ad uso esclusivamente urbano, nudo, con un pavimento piatto, posti a sedere per quattro persone e un parabrezza aggiuntivo che gli avvolge.

Le ruote sembrano dei bottoni di un indumento, i sedili sono fatti di un materiale a rete e uno schermo per tablet è stato posto proprio a lato di un piccolo volante.

La società descrive il suo progetto come “un cambiamento di paradigma nel modo in cui la società immagina i trasporti”, con “innovazione sociale, design thinking e nuova mobilità urbana combinati”.

L’auto utilizza una struttura a guscio in polimero rinforzato con fibre di carbonio (CFRP) con traversi in alluminio, che si afferma essere “un primo impiego mondiale di fibra di carbonio modulare per la produzione automobilistica di grandi volumi”.

I quattro motori sui mozzi ruota producono un totale di 82 cavalli e 118 piedi/libbra di coppia (circa 160 Nm). Con una velocità massima a 81 mph (130 km/h), è destinato a essere più di un veicolo elettrico di quartiere a bassa velocità.

Il pacco batteria è progettato per essere scambiabile nel pavimento ed è anche modulare. La capacità della batteria è di 20 kWh, con un modulo da 14 kWh più un modulo da 6 kWh più facilmente rimovibile. Il peso totale della batteria è di 440 libbre (poco meno di 200 kg).

Biomega SIN
Biomega SIN, l’auto elettrica urbana leggera

Biomega sostiene che il veicolo impiegherebbe 11 kWh per percorrere 100 km, il che dovrebbe fornire un’autonomia di circa 113 miglia (182 km), sebbene la compagnia parli di un’autonomia di 99 miglia (160 km).

La data lancio di questo veicolo è stimata nel 2021, ma Biomega non ha rilasciato alcuna informazione sulla produzione, anche se ha scelto una fiera a Shanghai, in Cina, per la presentazione ufficiale del veicolo.

Considerando tutto il lightweighting, SIN ha un peso a vuoto di 2090 libbre (948 kg), all’incirca lo stesso, se non di più, di un’automobile compatta tradizionale di 35 anni fa, quale la Toyota Corolla dei primi anni ’80. Le norme di sicurezza hanno aggiunto centinaia di libbre ai veicoli passeggeri moderni; il peso a vuoto della minuscola Smart Fortwo Electric Drive a due posti è di circa 2400 libbre (1089 kg).

Biomega non è l’unico produttore di e-bike che si affaccia al business delle auto elettriche. L’Arcimoto dell’Oregon (USA) si ispira al ciclismo e mira alla consegna urbana e alle nicchie delle flotte con il suo FUV, altrettanto spoglio (e più utilitario). E Sondors, che ha avuto un certo successo nella costruzione (e nella consegna) di biciclette finanziate dal crowdfunding, punta a vendere una vettura a tre ruote completamente elettrica, anch’essa finanziata dal crowdfunding, il prossimo anno.

Entrambi gli sforzi sono diversi in quanto hanno tre ruote e possono aggirare gli standard severi dei veicoli passeggeri degli Stati Uniti essenzialmente essendo classificati come motocicli.

L’attenzione posta da Biomega in un veicolo a quattro ruote la manterrà quasi certamente fuori dagli Stati Uniti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.