Attività mondiale nella moda Mercedes-Benz 2017

Susan Sarandon e il Concept EQ

Fonte: Daimler AG

Stoccarda e Berlino, Germania. 5 Luglio 2017. Mercedes-Benz presenta il Capitolo Due della #mbcollective Fashion Story, una storia a tre capitoli con talenti internazionali provenienti da diversi percorsi di vita.
Questo capitolo della Fashion Story si concentra intorno al Concept EQ, l’attrice vincitrice dell’Oscar Susan Sarandon e il suo protetto, il film maker Bryn Mooser. La seconda generazione di Mercedes-Benz Fashion Generation Now, Generation Next è stata girata dal fotografo californiano, scrittore e produttore cinematografico Luke Gilford.
Il primo capitolo della Mercedes-Benz Fashion Story ha caratterizzato il musicista britannico, curatore e artista M.I.A. (Generation Now) e il suo protetto, il rapper canadese Tommy Genesis (Generation Next).
Insieme a Luke Gilford, i due sono tra i primi membri di #mbcollective, un’alleanza di individui creativi che incarnano i valori del marchio Mercedes-Benz. “Generation Now, Generation Next” è una piattaforma che offre alle personalità di oggi di definiti stili e influenti l’opportunità di contribuire a promuovere i trendsetter di domani.

Storia di moda: connessione emotiva

Al centro della campagna “Generation Now, Generation Next” è la nuova Concept EQ a batteria con il suo stile “elettroestetico”. EQ significa Intelligenza Elettrica ed è il motivo legato alla Fashion Story, che si concentra sulle relazioni emotive. Mentre il primo capitolo ha affrontato l’inizio di una relazione, il secondo capitolo riguarda Susan Sarandon, il suo mentore Bryn Mooser e la connessione tra i due di loro. La forza e l’energia generata dal loro rapporto sono sottolineati da potenti toni rossi e dalle pose espressive.

Susan Sarandon: Generazione Now

Susan Sarandon è celebrata non solo come attrice, ma anche come attivista sociale e politico. Nel 1999 è stata nominata Ambasciatrice dell’UNICEF Goodwill e nel 2006 ha ricevuto l’Action Against Hunger Humanitarian Award. Attualmente può essere vista nella nuova serie televisiva “Feud” sul canale FX.
Nel 2018 è apparsa sul grande schermo in “La morte e la vita di John F. Donovan”.
L’approccio ispiratore alla vita di Sarandon è il bene comune. Questo segna il bene che è l’obiettivo di Mercedes-Benz di mettere i vantaggi del cliente in prima linea dei suoi prodotti e servizi. Sarandon ha conosciuto Bryn Mooser nel 2010 dopo il devastante terremoto ad Haiti e da allora ha sostenuto il suo lavoro.
Susan Sarandon:

“Sono molto felice di essere parte del #mbcollective insieme a Bryn Mooser. Da quando ho avuto l’onore di apparire in uno dei film straordinari di Bryn, ho osservato la sua empatia e la passione e sono contenta di partecipare all’ultima moda fashion di Mercedes-Benz come ambasciatrice per l’umanitarismo e sono orgogliosa di presentare il Concept EQ come parte della collaborazione con Mercedes-Benz, perché è molto importante per me promuovere la sostenibilità “.

Bryn Mooser: Generation Next

Bryn Mooser è conosciuto per la fondazione di RYOT, una società di media specializzata in documentari di realtà virtuale per racconti e relazioni che riguardano questioni umanitarie. RYOT è stato candidato all’Oscar per il miglior documentario cortometraggio quest’anno per il film “Body Team 12”. Il film di 13 minuti ruota intorno ai lavoratori della Croce Rossa, fornendo assistenza durante il picco dell’epidemia di Ebola in Liberia. RYOT sta attualmente producendo un documentario sulla persecuzione della comunità Yazidi da parte dello Stato Islamico (ISIS). L’avvocato internazionale per i diritti umani Amal Clooney appare nel film. Sarandon ritiene che Mooser, con il suo approccio a 360°, rappresenti una nuova generazione di documentari e di attivisti. La collaborazione con Susan Sarandon ha portato ad una stretta connessione tra i due.
Bryn Mooser:

“Susan ed io abbiamo già lavorato su progetti umanitari in tutto il mondo, dal Medio Oriente alle proteste di Rock Standing negli Stati Uniti, non è affatto impegnativo quando si tratta di combattere per ciò che è giusto: affrontare le avversità e dire sempre quello che pensa, anche se è impopolare: è un’occasione incredibile avere una piattaforma come quella di Mercedes-Benz per aumentare il profilo del nostro lavoro umanitario e trarre vantaggio dall’esperienza di Susan”.

Luke Gilford: il film maker

La Fashion Story è stata girata da Luke Gilford, che ha scelto il Wright Ranch a Malibu come location. L’architettura organica e l’ampio utilizzo di materiali riciclati sottolineano la passione della famiglia Wright per una vita sostenibile. Come la luce principale di una nuova generazione di produttori cinematografici che esplorano le possibilità di aumentare la digitalizzazione, Gilford è affascinato dalle polarità della cultura californiana. Ha già lavorato con Prada, Proenza Schouler e Maison Martin Margiela.
Per Gilford “Generation Now, Generation Next” Il è il capitolo che riguarda la riunione delle passioni:

“Per questa parte della Fashion Story volevo concentrarmi sul potere visivo del colore rosso, simbolo della passione con cui Susan e Bryn perseguono Il loro lavoro umanitario

La nuova campagna fashion Mercedes-Benz si inserisce nel quadro dell’impegno di Mercedes-Benz per sostenere e promuovere i talenti emergenti, la Fashion Story presenta la moda di designer come Anna October, Xiao Li, Fan Fan, Ran Fan e Steven Tai, tutti i progettisti partecipanti che hanno ricevuto il sostegno di Mercedes-Benz in passato e hanno beneficiato delle attività di moda del marchio e delle opportunità globali che hanno aperto.
Come parte del #mbcollective, I designer di moda stanno ora aiutando a sviluppare ulteriormente queste opportunità.
Nel 2017, Mercedes-Benz si allontanò dal tradizionale formato di due campagne stagionali e adottò una nuova linea di comunicazione diretta e stagionale con il pubblico globale.

Idee innovative

Il produttore di automobili di Stoccarda si concentrerà sulla creazione di interessanti contenuti multimediali. Michael Bock, responsabile sport e lifestyle marketing a Mercedes-Benz Automobili:

“La nuova Fashion Story collettiva è un modello di racconto collaborativo che mette in evidenza i valori dei nostri valori di marca basati sull’innovazione, il bene umano, l’interconnessione, la sostenibilità, l’emozione e l’intelligenza – attraverso gli occhi della moda. Sostiene le attività di moda mondiale di Mercedes-Benz, ma ci permette anche di continuare a sostenere i talenti di design emergenti.
Il nostro nuovo #mbcollective ci permette di comunicare con impatto e con effetto duraturo. Ci aiuta a farci una voce ancora più influente e rispettata nella scena di moda in continua evoluzione”.

22 anni di attività di moda Mercedes-Benz

Nel corso degli ultimi 22 anni, Mercedes-Benz si è affermata globalmente come partner di eventi di moda selezionati. È attualmente impegnata in più di 60 piattaforme di moda in tutto il mondo, tra cui le settimane di moda Mercedes-Benz a Pechino, Berlino, Istanbul e Milano, nonché l’acclamato Festival Internazionale di Moda e Fotografia a Hyères. Seleziona eventi internazionali di moda e, negli ultimi due decenni, ha fatto il suo nome in particolare per la promozione di giovani designer dotati.

no images were found