John McGuinness vince il TT Zero con la Mugen

TT news – Dopo un avvio incerto del TT, dovuto in gran parte al polso dolorante, la leggenda vivente del TT, 20 vittorie al suo attivo, ha condotto alla vittoria del TT Zero la Mugen Shiden San, terza generazione del prototipo sviluppato dalla giapponese Mugen

Fonte: In Sella e Vercar Moto

 

Isola di Man, Gran Bretagna. 4 giugno 2014. Mugen, azienda fondata nel 1973 da Hirotoshi Honda figlio di Soichiro, ha vinto il suo primo TT Zero alla straordinaria media oraria di 188.88 km/h.

Merito anche del grande John McGuinness che ha anche dovuto rinunciare alla gara 2 della Supersport in programma nel pomeriggio per il problema al polso, infortunato durante un allenamento in fuoristrada. Il progresso compiuto dalle moto elettriche ha dell’incredibile: all’Isola di Man corrono dal 2009, anno in cui nel TTXGP segnarono una media di “soli” 87,434 miglia orarie (140,01 km/h).

Il tempo registrato nell’edizione 2014 da McGuinness, invece, è degno di una Supersport.

Con la 21esima affermazione personale al Tourist Trophy, McGuinness è a solo cinque successi dal record di 26 vittorie detenuto da Joey Dunlop, scomparso nel 2000.

Dietro a McGuinness si è piazzato, a 23 secondi, il suo compagno di squadra nel Team Mugen, Bruce Anstey, con una media sul giro di 115,048 miglia orarie (185,07 km/h).

Dunque, non solo prima vittoria, ma addirittura una doppietta per il marchio nipponico, dopo quattro anni di dominio MotoCzysz (assente quest’anno).

Lotta serrata per la terza posizione, andata a Robert Barber con la Buckeye Current RW-2.x, realizzata dalla Ohio State University: solo tre decimi lo separano dal quarto pilota, Robert Wilson, sulla debuttante Sarolea SP7.

Infine, quinta posizione assoluta e media di 85.828 mph (138,13 km/h) per l’italiana VercarMoto R6E con ciclistica della Yamaha R6, affidata a Mark Miller, vincitore dell’edizione 2010.

 

L’italiana Vercar Moto

Vercar Moto è un rivenditore di moto e officina in Italia, nei pressi di Lecco, che ha deciso di entrare in competizione nel TT Zero riservato alle moto elettriche lo scorso anno con un primo prototipo basato su una Yamaha R6.

Questo prototipo è migliorato quest’anno per soddisfare le specifiche di un classico ICE R6.

Alimentata da un motore elettrico in grado di erogare 70 HP, l’R6e riceve un Power Shift da 6 marce senza frizione, e raggiunge la velocità massima di 250 km/h in 38 secondi.

 

no images were found


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.