Primo volo dell'aereo Boeing a idrogeno

L’aereo a idrogeno della Boeing compie il suo primo volo

Fonte: Zeus News

14 giugno 2012. È decollato con successo dal Dryden Flight Research Center l’aereo-drone creato da Boeing e alimentato a idrogeno.

Il velivolo – chiamato Phantom Eye – è spinto da due motori da 2.300 centimetri cubici che si trovano normalmente su alcuni modelli di Ford Fusion alimentati a benzina, che sono stati modificati per funzionare a idrogeno liquido e in un’atmosfera povera di ossigeno.

Il Phantom Eye può infatti raggiungere un’altitudine di 65.000 piedi (quasi 20.000 metri), è in grado di restare in volo per quattro giorni senza necessità di far rifornimento e, mentre è in funzione, scarica soltanto acqua.

La definizione di aereo-drone sottintende il fatto che la creazione di Boeing è completamente autonoma (non necessita di pilota), ed è stata sviluppata per svolgere compiti di spionaggio e sorveglianza. È inoltre in grado di trasportare un carico di circa 200 kg di strumenti.

Per il volo di prova, Phantom Eye si è sollevato sino a 4.080 piedi ed è rimasto in volo per 28 minuti; ora gli ingegnere di Boeing stanno analizzando i dati in vista di un secondo e più impegnativo test. 

.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.