Hyundai testerà in California semirimorchi a idrogeno da 500 miglia di autonomia

Hyundai testerà in California semirimorchi a idrogeno da 500 miglia di autonomia

Hyundai testerà i suoi camion semirimorchi Xcient Fuel Cell di Classe 8 in California per due progetti finanziati con fondi pubblici.

L’annuncio è stato dato lunedì dalla casa automobilistica in un comunicato stampa.

Basandosi su un design che ha debuttato in Svizzera lo scorso anno, i camion testati negli Stati Uniti avranno un’autonomia di circa 500 miglia (804 km) e un peso totale lordo massimo di circa 82.000 libbre (oltre 37mila kg), ha affermato Hyundai.

In 11 mesi di servizio, le prime 46 unità hanno percorso 620.000 miglia sulle strade svizzere, ha osservato la casa automobilistica.

Nell’ambito di un progetto chiamato NorCal Zero, Hyundai prevede di distribuire 30 camion con operatori di flotte a partire dal secondo trimestre del 2023. Hyundai afferma che questo è finora il più grande dispiegamento di camion a idrogeno di classe 8 negli Stati Uniti.

Hyundai e i suoi partner costruiranno una stazione di rifornimento di idrogeno a Oakland, in California, in grado di movimentare 50 camion, con un riempimento medio di 30 chilogrammi di idrogeno, secondo Hyundai. L’idrogeno è immagazzinato a circa 700 bar, ha detto Hyundai.

Hyundai testerà in California semirimorchi a idrogeno da 500 miglia di autonomiaIl progetto NorCal Zero sarà finanziato da 22 milioni di dollari in sovvenzioni dal California Air Resources Board (CARB) e dalla California Energy Commission (CEC), nonché da 7 milioni di dollari in sovvenzioni dall’Alameda County Transportation Commission e dal Bay Area Air Quality Management District, secondo Hyundai.

Un programma pilota separato di 12 mesi, che inizierà ad agosto, vedrà due camion Xcient Fuel Cell operare tra i magazzini nel sud della California. Questo progetto è finanziato principalmente dalla US Environmental Protection Agency (EPA), insieme a una sovvenzione di $ 500.000 dal South Coast Air Quality Management District, ha affermato Hyundai.

Toyota è stata leader nella transizione della sua tecnologia a celle a combustibile ai semirimorchi. Ma finora i suoi sforzi si sono concentrati su grandi impianti per servizio portuale a breve distanza, anche nel sud della California, dove alcuni dei suoi prototipi Project Portal sono operativi da alcuni anni.

Hyundai potrebbe non essere a lungo la flotta più grande degli Stati Uniti. General Motors e Navistar all’inizio di quest’anno hanno annunciato l’intenzione di mettere in servizio 2.000 semirimorchi, che offrono anche un’autonomia di 500 miglia, a partire dal 2024.

Hyundai sta anche lavorando su camion pesanti che racchiudono sia la tecnologia a celle a combustibile che quella a batteria elettrica. Una versione aggiornata della Xcient Fuel Cell annunciata all’inizio di quest’anno ha una coppia di celle a combustibile da 90 kW, oltre a un pacco batteria da 72 kWh. Hyundai prevede di consegnare 1.600 di questi camion in Europa entro il 2025.

Fonte: Green Car Reports

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.