ABT e-Line aggiunge le celle a combustibile alla sua produzione in serie

ABT e-Line aggiunge le celle a combustibile alla sua produzione in serie

ABT e-Line ha deciso di mettere in produzione in serie i veicoli commerciali elettrici alimentati da celle a combustibile a idrogeno, con maggiore autonomia e veloci da ricaricare.

I furgoni con motore a combustione emettono notevoli quantità di CO2. Sebbene gli azionamenti elettrici basati su batteria siano localmente privi di emissioni, rappresentano solo un’alternativa entro determinati limiti di autonomia e la ricarica richiede molto tempo.

Dopotutto, le distanze giornaliere di 800 km sono comuni nella logistica Express, ad esempio, che richiederebbe batterie da 300 kWh senza interruzione della ricarica.

Un confronto con il settore delle autovetture mostra che ciò non è fattibile nella classe dei furgoni. Le auto elettriche raramente hanno una capacità della batteria superiore a 100 kWh, anche nel segmento premium.

Vediamo quindi un’area di applicazione sensibile per le celle a combustibile a idrogeno nella logistica a lunga distanza – afferma Eric Plekkepoel, CEO di ABT e-Line GmbH, una filiale del gruppo ABT specializzata in azionamenti alternativi.

ABT e-Line aggiunge le celle a combustibile alla sua produzione in serieL’azienda ha acquisito molta esperienza nell’integrazione di unità a celle a combustibile in due grandi progetti Tier 1 negli ultimi tre anni. Nella fase successiva, due e-Transporter prodotti in serie sono stati convertiti in veicoli dimostrativi con questa tecnologia. Questi sono stati presentati per la prima volta alla fiera IAA Transportation di Hannover alla fine di settembre. La domanda del mercato è così grande che ABT e-Line ha deciso di avviare lo sviluppo in serie con i partner.

Durante l’allestimento dei veicoli dimostrativi, l’azienda con sede a Kempten si è occupata dell’integrazione del veicolo del sistema di celle a combustibile, del concetto di sicurezza dell’intero veicolo, dell’intero processo di produzione e dell’omologazione stradale. Inoltre, è stato integrato un sistema di serbatoi di idrogeno da 700 bar. In pochi minuti è possibile rifornire da due a sette serbatoi di stoccaggio. A causa dell’architettura del veicolo e dello spazio di installazione disponibile, le conversioni sono state una sfida. Tuttavia, lo sforzo è valso la pena: implementando il nuovo concetto di guida, è stato ottenuto un aumento dell’autonomia di diverse centinaia di chilometri. Il rifornimento di carburante ora è persino necessario più tardi rispetto a modelli diesel comparabili.

Anche se il futuro della mobilità sarà prevalentemente elettrico a batteria per motivi di efficienza, le celle a combustibile offrono un enorme potenziale per applicazioni di nicchia, soprattutto nel settore dei furgoni. La tipica densità energetica dell’idrogeno, che è lungi dall’essere possibile con l’attuale tecnologia delle batterie, è un vero USP qui quando l’autonomia è importante. Inoltre, il rifornimento di carburante è molto più rapido rispetto alla ricarica delle batterie. ABT e-Line assume il ruolo di driver tecnologico ed esperto per l’ideazione e la realizzazione di piccole serie pronte per il mercato per azionamenti a celle a combustibile.

Fonte: ABT eLine

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.