Zero S, prove in pista della moto elettrica

2011-zero-s-electric-motorcycle_100366017_l

9 ott, 2011

2011 Electric: Rapporto sul primo giro

Di Nikki Gordon-Bloomfield
Fonte: GreenCarReports

6 ottobre 2011. Nei suoi cinque anni di storia, Zero è passata da una singola bicicletta elettrica da motocross a un’operazione globale, costruendo cinque diverse moto elettriche per una varietà di mercati. Così, mentre eravamo in visita Tesla in California la scorsa settimana, abbiamo deciso di passare per il quartier generale californiano Zero per un paio di giri di prova.

Durante la nostra visita abbiamo guidato tre motociclette Zero: la Zero S del 2011, la 2011 Zero DS e la 2011 Zero XU. Ognuna con un carattere diverso, offrono punti di vista molto diversi sul mondo dei veicoli elettrici.
Oggi stiamo per raccontarvi la Zero S, Zero da strada super-bike quasi sportiva con una velocità massima elettricamente limitata di 67 mph e un range compreso tra 43 e 58 miglia per carica dei suoi 4,4 kWh di batteria.

Le prime impressioni sulla 2011 Zero S Electric

A differenza della Enertia Brammo, la Zero S 2011 mostra i suoi organi interni ai curiosi. Chiaramente visibile attraverso il suo telaio è la batteria agli ioni di litio, l’elettronica di potenza e il grande motore da 22 chilowatt di picco DC a magnete permanente.
Seguendo il design minimalista Zero, l’estetica del design funzionale il telaio è leggero e saldo. Incassando tutto il resto, rende la Zero S molto simile ad una moto a benzina, e si estende appena sotto la sella verso la parte anteriore, dando piloti una buona massa da tenere con le ginocchia.

Avvio, frenata

Aprendo il gas, la Zero S schizza a 30 mph in meno di 2 secondi, portandoti a 60 mph nello stesso tempo che ci si aspetta da una moto 250cc.
Certo, ci sono un sacco di moto a benzina che sono molto più veloci, ma grazie alla coppia istantanea e alla risposta liscia della valvola a farfalla, lo Zero concede una bella sensazione, accelerando fino alla sua velocità elettronicamente limitata di 67 mph senza tante storie.

Quando si tratta di arresto, la mancanza di freno motore significa che la frenata non è assistita come su una moto a benzina – ma il freno a disco anteriore a doppio pistone di 12,2 pollici, aiuta rapidamente a diminuire la velocità quando necessario.

Il freno posteriore – un freno a disco a pistone singolo da 8,6 pollici, – è anch’esso saldo e reattivo, fornendo maggiore potenza di arresto in velocità ed eccellente stabilità durante l’esecuzione di curve strette e lente.

Nelle foto potete vedere tutta la gamma ed i dettagli tecnici delle motociclette costruite da

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: zero motorcycles zero s

Lascia una risposta

 
Pinterest