Moto elettrica alla Polizia Locale di Irun

Moto elettrica alla Polizia Locale di Irun

19 apr, 2011

La polizia locale ha aggiunto alla sua flotta una bici elettrica in prova.

Fonte: Diariovasco

, . 19 aprile 2011. La Polizia Locale ha aggiunto alla sua flotta di una bicicletta elettrica. L’esperienza è un periodo di prova, e sulla base dei risultati saranno prese in considerazione le future aquisizioni di questo tipo di veicolo. La moto che utilizzeranno gli agenti per i prossimi tre mesi è uno scooter “al cento per cento elettrico ‘può raggiungere i 105 km all’ora, ha un’autonomia da 80 a 100 km e ci vogliono circa cinque ore per caricare completamente la batteria.

Il Delegato alle Relazioni con la Cittadinanza, Maite Croce, ha detto che la decisione di inserire la moto definitivamente nella flotta “verrà presa nei prossimi mesi”.

” Questa esperienza di test è inquadrata nell’ambito del fermo impegno del Comune per la sostenibilità”, ha detto Croce, che ha elencato anche altri settori in cui questo approccio è stato applicato, ad esempio “illuminazione, lampioni, semafori, ed il passaggio a biodiesel nel servizio pubblico …».

 

Risparmio energetico

Questo modello, chiamato Lemev, è stato sviluppato dalla società Luma, il risultato di “un progetto iniziato più di due anni”, ha spiegato rapresentante di Luma.

Nel processo di progettazione del veicolo sono stati coinvolti “centri di tecnologia, ingegneria concorrenza, gli utenti istituzionali e privati “. Hanno fatto ulteriori risparmi che confermano il “ridimensionamento maggiore” che è la bicicletta elettrica. Il prezzo di questo veicolo la cui potenza massima è di 22 cavalli, è € 4.200. “Siamo convinti che rispondono agli obiettivi che sono stati contrassegnati per l’uso”, ha detto.

Ci sono due metodi per caricare la batteria: la moto ha un caricatore di bordo che permette la carica in “circa cinque ore. Tuttavia, vi è un altro caricabatteria che consente una ricarica rapida, in circa due ore.”

In aggiunta, la moto ha una frenata rigenerativa “per ricaricare la batteria utilizzando l’energia cinetica del moto e trasformarla in energia elettrica. E ‘ in grado di aumentare l’autonomia della batteria del 20% circa”, ha detto Manuel Alcorta, rappresentante di Luma. Quando si guida la moto, ha dichiarato, “la guida è molto liscia, nessun rumore e nessuna emissione”.

Oltre alla mancanza notevole delle emissioni di CO2 in atmosfera, il motore elettrico comporta anche un “risparmio legato all’uso. A livello di consumi, rispetto ad un motore a combustione interna che consuma una media di carburante è di 6,50 euro per 100 chilometri, la moto consuma elettricità per un totale di € 0,54 “.

La manutenzione è anche più facile, “ha un quarto dei componenti di un motore a combustione. Vi è un significativo risparmio in mantemiento: no abbiamo cambi olio o le candele, pistoni, filtri …».

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Iñaki Santillana irun luma lemev moto elettrica spagna

Lascia una risposta

 
Pinterest