L’ebike Smart è disponibile dal 2012

L’ebike Smart è disponibile dal 2012

13 set, 2011

L’ebike smart è disponibile dal 2012

La mobilità elettrica urbana smart viaggia ora anche su due ruote

Fonte: Daimler AG

Francoforte, Germania. 13 settembre 2011. Inizia la produzione in serie dell’ebike smart. Pioniere della mobilità elettrica urbana a zero emissioni locali, smart vede così ampliarsi la sua gamma di prodotti elettrici. È possibile ammirare una versione dell’ebike smart prossima alla produzione di serie presso la fiera specializzata “Eurobike” a Friedrichshafen, nonché alla IAA di Francoforte. L’ebike smart è stata concepita e costruita in collaborazione con la rinomata manifattura di biciclette elettriche GRACE, con sede nei pressi di Berlino. Il lancio è previsto per la prima metà del 2012 e la vendita sarà inizialmente riservata agli smart center di Europa e Nordamerica.

“L’ebike smart è una vera smart – l’unica differenza è che è a due ruote” afferma  la Dott.ssa , manager smart. “Questa bicicletta non vanta soltanto un design fantastico, in grado di catturare ogni sguardo in città, ma è anche molto pratica a facile da utilizzare. Consente a tutti di muoversi in modo rapido e agevole a seconda delle proprie condizioni fisiche, del proprio modo di vivere e umore. E trovare un parcheggio è ancora più semplice rispetto ad una smart fortwo.”

La mobilità elettrica su due ruote è il trend del momento. Secondo i dati dell’Associazione dell’Industria delle due ruote tedesca (ZIV) le vendite sono aumentate già solo in Germania da 70.000 (2007) a 200.000 unità (2010). Per l’anno 2018 l’Associazione prevede che le ebike costituiranno il 15% degli acquisti di biciclette. E in Europa questo
boom si manifesta in modo ancora più evidente. Se nel 2007 erano circa 200.000 le persone che hanno optato per una bicicletta elettrica, nel 2009, secondo le stime della ZIV, il numero era aumentato già a 500.000. Nel 2010 sono state vendute in tutta Europa circa 700.000 ebike, il 40% in più rispetto all’anno precedente.

Grazie al design anticonformista tipico del brand, alla funzionalità pensata su misura per la città e all’elevato standard tecnologico, attestato tra l’altro dal potente ed efficiente pacchetto propulsivo, l’ebike smart occupa una posizione di rilievo.

“Con smart raccogliamo da anni esperienze nel campo dei propulsori elettrici, facendoci al contempo promotori delle esigenze degli abitanti delle metropoli di tutto il mondo”, sottolinea Annette Winkler. “L’ebike smart è il prodotto logico di queste esperienze e integra perfettamente la smart fortwo. Abbiamo chiesto alle persone come si immaginavano l’ebike ideale da utilizzare in città e tradotto i loro desideri in raffinate soluzioni quali la porta USB integrata per gli smartphone o il rigenerazione dell’energia in fase di frenata. L’ebike smart è diventata un vero e proprio prodotto high-tech e viene offerta ad un prezzo davvero interessante che, ad esempio in Germania, è inferiore ai 2.900 Euro”

 

Design originale con l’inconfondibile tocco smart

A prima vista l’ebike concepita dai designer smart colpisce per il chiaro linguaggio formale e l’aspetto originale. Rompendo ogni convenzione in fatto di design di biciclette, integra i componenti della trazione elettrica senza trascurare il fattore estetico. Parti essenziali, quali ad esempio il telaio; l’alloggiamento della batteria, il manubrio, i fari o i parafanghi, sono state concepite e sviluppate in linea con l’immagine specifica di smart.

Tipico di smart è anche l’utilizzo di due materiali e due colori. L’alloggiamento della batteria in materiale sintetico si pone in netto contrasto cromatico con il telaio in alluminio dell’ebike smart. L’aspetto dinamico è completato dalle grandi ruote da 26 pollici. I fari e la luce posteriore sono realizzati in tecnica LED.

Trazione elettrica potente ed efficiente

L’elevato standard tecnologico dell’ebike smart è messo in evidenza dal pacchetto propulsivo particolarmente potente ed efficiente. L’ebike smart è un Pedelec (Pedal Electric Cycle) ed è pertanto un veicolo ibrido: il motore elettrico BionX, brushless ed esente da manutenzione, è montato nel mozzo della ruota posteriore e si avvia non appena il conducente agisce sui pedali, come su una bicicletta tradizionale. La forza muscolare viene trasmessa alla ruota posteriore tramite cinghia, un sistema particolarmente longevo che funziona senza produrre rumori. Il cambio a tre marce nel mozzo garantisce al contempo cambi marcia confortevoli.

Tra i punti di forza dell’ebike si segnala l’agilità delle sue prestazioni di marcia: è il conducente a stabilire, mediante un pulsante sul manubrio, la potenza che il motore elettrico da 250 Watt deve fornire in ausilio alla forza muscolare. In base alle esigenze, è possibile scegliere fra quattro livelli di potenza. Il quarto livello, il più potente, fornisce la massima spinta. A seconda della potenza scelta e dello stile di guida, l’autonomia della batteria ricaricata può superare i 100 chilometri.

Con oltre 400 Wh la batteria agli ioni di litio rappresenta una delle più potenti sul mercato. Tuttavia è stato possibile celarla in modo elegante sotto un rivestimento in materiale sintetico collocato in corrispondenza del cannone inferiore del triangolo del telaio. La batteria portatile può essere ricaricata tramite una normale presa domestica oppure, in modo ancora più economico ed ecologico, durante la marcia. Se si frena, il motore integrato nel mozzo si trasforma in un generatore. L’energia frenante recuperata (ovvero “rigenerata”) viene convertita in energia elettrica e accumulata nella batteria agli ioni di litio della ebike.

Una serie di componenti di qualità garantisce una guida all’insegna di forti emozioni, dinamismo e sicurezza. Sulla ruota anteriore e posteriore sono montati, ad esempio, freni a disco MT4 a integrazione completa di Magura che in frenata interrompono il flusso di energia al motore, fermando la spinta di avanzamento e trasformandolo in un generatore per il recupero dell’energia.

Anche l’infotainment è al passo con le ultime novità in fatto di tecnologia: l’interfaccia USB di serie consente il collegamento di numerosi terminali mobili grazie ad un supporto flessibile. Si prevede addirittura di sviluppare una propria app per l’iPhone in modo da poterlo utilizzare come centrale informativa e richiamare, ad esempio, i dati relativi a carica ed autonomia dell’ebike.

Estrema facilità di utilizzo ed elevata funzionalità

Facile utilizzo, peso contenuto, ergonomia esemplare e pratici spazi per riporre gli oggetti contribuiscono in modo sostanziale al piacere di guida regalato dall’ebike smart. Essendo un Pedelec, l’ebike smart unisce al comfort di un veicolo motorizzato a due ruote la maneggevolezza di una bicicletta. Nei Paesi dell’UE non è necessario alcun patentino, né contrassegno d’assicurazione perché la velocità massima raggiunta mediante la spinta di avanzamento fornita dal motore elettrico dei Pedelec non supera i 25 km/h. Un punto decisamente a favore anche sotto l’aspetto della sicurezza.

Altrettanto confortevole è la gestione della ricarica: la batteria può essere ricaricata direttamente sulla ebike oppure può essere smontata, collegata ad una normale presa domestica e in seguito rimontata.

Grazie alle diverse versioni di manubrio e sella, l’ebike smart si adatta facilmente alle varie stature: una soluzione semplice ed efficiente, tipica di smart. Oltre al portapacchi vi saranno anche altre possibilità di riporre oggetti. Al momento vengono progettate borse di tendenza e di grande funzionalità nel design smart che si adattano perfettamente al sistema portapacchi.

Partner competenti del settore delle due ruote

smart progetta e realizza la nuova ebike smart in stretta cooperazione con la manifattura di biciclette elettriche GRACE, con sede nei pressi di Berlino. Michael Hecken, esperto di marketing, ha avviato tre anni fa una collaborazione con la leggenda della mountain bike Karl-Heinz Nicolai, con lo scopo di produrre biciclette elettriche particolarmente innovative e di qualità. L’ebike smart rappresenta dunque un prodotto “made in Germany” realizzato secondo i migliori standard qualitativi.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Annette Winkler salone francoforte smart ebike

Lascia una risposta

 
Pinterest