Volvo V60 Plug-in hybrid in produzione

Volvo V60 Plug-in hybrid in produzione

21 nov, 2012

Volvo Car Corporation avvia l’assemblaggio dell’ibrida plug-in diesel

Fonte: Volvo Car Corporation

Goteborg, Svezia. 19 novembre 2012. Volvo Car Corporation avvia la produzione della nuova Volvo V60 Plug-in Hybrid. Dopo il primo lotto di 1000 vetture model year 2013, la produzione salirà a 4000 – 6000 vetture a partire dal model year 2014.

Il montaggio della diesel ibrida plug-in è stato integrato con successo nella stessa linea, come gli altri modelli della società presso lo stabilimento di Torslanda a Göteborg.

Si tratta di un risultato notevole se si considera che la sofisticata tecnologia plug-in ibrida comprende due sistemi di trasmissione completi e una batteria che fornisce un’autonomia di fino a 50 chilometri di pura energia elettrica.

“Siamo primi nel settore a integrare un ibrido plug-in in un flusso di produzione insieme ad altri modelli di auto”, afferma , Senior Vice President Ricerca e Sviluppo di Volvo Car Corporation. “L’integrazione nel flusso di produzione standard fornisce all’acquirente della plug-in ibrida la possibilità di scegliere in linea di principio tutte le opzioni disponibili nella V60 standard.”

 

Oltre 300 nuove parti

Tutte le attrezzature supplementari e sistemi supplementari nell’ibrida plug-in hanno portato delle modifiche a parte della linea di assemblaggio finale in fase di ricostruzione. L’adattamento rende possibile integrare agevolmente il montaggio di oltre 300 parti supplementari che sono incluse nell’ibrida plug-in rispetto ad un equivalente V60.

Un paio di esempi di flusso di produzione integrata: il motore elettrico insieme con i suoi alberi di comando è montato sulla stessa stazione di trasmissione finale sulla linea standard dei quattro modelli a trazione integrale. Il sistema di raffreddamento ed i cavi ad alta tensione sono montati sul pallet, che è usata per assemblare la trasmissione della vettura e le parti del telaio. Il pacco batteria è sollevato attraverso il lato portellone corto della vettura in avanti. Viene poi infilata con un quarto di giro nell’abitacolo – una manovra che richiede 60 secondi ed attuata con meno di 20 millimetri di tolleranza.

“Le batterie al litio da 11,2 kWh è il singolo sistema più complesso dell’auto. La manovra di precisione per arrivare al suo posto è un ottimo esempio di state-of-the-art del processo di assemblaggio”, afferma Peter Mertens.

 

L’aumento della domanda

La Volvo V60 Plug-in Hybrid è la sintesi di una stretta collaborazione tra Volvo Car Corporation e , fornitore svedese di energia elettrica. Le due aziende hanno finanziato il progetto di sviluppo congiunto.

“La V60 Plug-in Hybrid è una vettura unica, un passo storico, non solo per Volvo Car Corporation, ma per l’intera industria dell’auto. Il primo lotto annuale di 1000 auto lotto è stato venduto anche prima che l’auto abbia raggiunto gli showroom e gli ordinativi per le auto del prossimo anno sono già pieni”, conclude Peter Mertens.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Peter Mertens vattenfall volvo v60 plug in hybrid

Lascia una risposta

 
Pinterest