L’orientamento futuro di Volvo Cars

L’orientamento futuro di Volvo Cars

8 mar, 2015

Il Motor Show di Ginevra chiarisce l’orientamento futuro di Volvo Cars

Presentata la gamma completa di varianti della XC90

Annunciato l’arrivo della V60 D5 Twin Engine e Special Edition

Con l’introduzione dei quattro cilindri Drive-E su tutte le linee di prodotto viene completato l’assortimento di motorizzazioni

La nuova S60 Cross Country si affianca alla V60 Cross Country, ampliando l’offerta della Serie 60

Importanti aggiornamenti per l’applicazione Volvo On Call

Fonte: Volvo Car Italia

 

Ginevra, Svizzera. 3 Marzo 2015. Al Salone dell’Auto di Ginevra Volvo Cars ha lasciato intravedere uno scorcio del proprio approccio strategico, presentando una nuova versione della V60 Twin Engine, esponendo in anteprima europea numerose nuove varianti di prodotto ed estendendo l’adozione della tanto celebrata gamma di propulsori Drive-E all’intero portafoglio di prodotti.

 

La gamma XC90 completa

Il ‘piatto forte’ dello stand Volvo è stata l’esposizione dell’intera gamma della XC90, dalle versioni super-equipaggiate Inscription e R-Design alla Momentum, insieme ai kit di accessori opzionali dai nomi azzeccatissimi: Rugged e Urban Luxury. La XC90 sarà disponibile presso le concessionarie in primavera.

 

L’ibrida plug-in di lusso più venduta in Europa

Il recente debutto europeo delle varianti Cross Country dei modelli V60 e S60 ha preparato il terreno per l’annuncio dell’introduzione, nei prossimi mesi, di una versione D5 Twin Engine accanto a quella che si attesta come l’ibrida plug-in di lusso più venduta in Europa, la V60 D6 Twin Engine. In questo modo verrà ampliata la già ricca offerta di Volvo nell’ambito della tecnologia Twin Engine ibrida plug-in. La XC90 T8 Twin Engine garantisce livelli di eccellenza senza compromessi nel segmento con un consumo pari a 2.5 l/100 km e solo 59 g/km di emissioni di CO2, e una potenza di circa 400 CV.  Il lancio della V60 D5 Twin Engine sarà celebrato con una Special Edition della vettura con una produzione limitata a 500 esemplari.

La V60 D5 Twin Engine erogherà 120 kW attraverso il motore endotermico e circa 50 kW grazie al pacco batterie agli ioni di litio da 11,2 kWh, utilizzando la stessa configurazione consolidata adottata per la V60 D6 Twin Engine. Ciò si traduce in una potenza massima sviluppata dal sistema propulsore di circa 230 CV quando il motore elettrico e l’unità a combustione funzionano contemporaneamente.

Oltre alle novità di prodotto, Volvo Cars ha presentato anche gli ulteriori perfezionamenti apportati ai suoi marchi più importanti in termini di innovazione tecnologica: Drive-E, Sensus e Intellisafe.

 

Il piano di introduzione dei motori Drive-E

In quanto leader nel segmento delle vetture di lusso per quanto riguarda la riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al peso della carrozzeria negli ultimi anni*, Volvo Cars continua a compiere significativi passi avanti verso l’azzeramento delle emissioni con l’introduzione di alcuni dei propulsori più prestazionali del settore.

La V40 D2 con cambio manuale si attesta a soli 82 g/km, un valore da ‘prima della classe’ che va al di là della maggior parte dei requisiti delle varie fasce di tassazione nei diversi Paesi europei. La S60 D2 con cambio manuale, che si colloca al vertice della classe di appartenenza, ha emissioni di soli 96 g/Km. Lo stesso propulsore su una V60 risulta estremamente competitivo con 98 g/Km. Ulteriori miglioramenti nel consumo di carburante e nella riduzione dei livelli delle emissioni si possono riscontrare sulla XC60 D4 AWD – che ha ridotto le emissioni del 12% – e sulla versione D5 2.4 AWD automatica con emissioni ridotte a soli 149 g/Km. Nel 2013 Volvo Cars è partita con l’introduzione della sua nuova generazione di quattro cilindri di media potenza. Nel 2015 verrà aggiunta una gamma completa di varianti di quattro cilindri con potenze basse ed elevate.

 

Sensus  e gli smart watch

Una delle funzioni più apprezzate correlate all’offerta Sensus, Volvo On Call, consente a chi guida una Volvo di comunicare direttamente con la propria auto attraverso un’applicazione per smartphone e di bloccare e sbloccare le portiere, controllare il livello del carburante, pre-riscaldare o pre-raffrescare l’abitacolo, localizzare l’auto e controllare il chilometraggio. Nel 2015 Volvo On Call verrà aggiornata con una nuova interfaccia grafica utente e una funzionalità completamente nuova che include segnalazioni predittive, funzioni ‘send-to-car’ potenziate, visualizzazioni diagnostiche e supporto smart watch per Android Wear e Apple Watch, supporto iPad e anche comandi vocali tramite Cortana per Windows Phone.

 

IntelliSafe: in linea con la strategia Vision 2020

Basandosi su un pacchetto di sistemi di sicurezza già molto avanzato disponibile sulla gamma di modelli Volvo, la nuova XC90 include nella dotazione standard l’offerta di sicurezza più completa oggi disponibile sul mercato. Ciò risulta in linea con la strategia Vision 2020 di Volvo, che punta a estendere i confini della sicurezza automobilistica fino ad azzerare del tutto il numero di persone rimaste uccise o gravemente ferite a seguito di incidente in una nuova Volvo entro il 2020.   Note per la redazione *Per maggiori informazioni sui progressi fatti dai costruttori di automobili di lusso nella riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al peso, si consiglia di seguire il link riportato di seguito e guardare il grafico in fondo alla pagina: http://www.eea.europa.eu/highlights/car-and-van-makers-

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: salone ginevra volvo V60 D5 Twin Engine

Lascia una risposta

 
Pinterest