MOIA – la nuova Azienda per i servizi di mobilità del Gruppo Volkswagen

MOIA – la nuova Azienda per i servizi di mobilità del Gruppo Volkswagen

7 dic, 2016

- Società autonoma con sede a Berlino

- connette l’auto con il nuovo mondo della mobilità

- Soluzioni di trasporto su misura in tutto il mondo

- Tra i provider di servizi di mobilità di riferimento entro il 2025

Fonte: Volkswagen Group Italia

 

Wolfsburg, Germania e Londra, Gran Bretagna. 5 dicembre 2016. Oggi, a Londra, il Gruppo Volkswagen ha presentato ufficialmente la sua nuova Azienda per i servizi di mobilità, in occasione dell’evento tecnologico “”.

Con MOIA, il Costruttore automobilistico porta avanti sistematicamente la propria trasformazione in provider di mobilità sostenibile di riferimento a livello globale.

“MOIA ci permetterà di acquisire una conoscenza più approfondita delle nuove forme di mobilità e di come renderle ancora più interessanti in futuro. Tutto ciò per proporre un’offerta molto più ampia rispetto a oggi e per adattare tali servizi in modo che riescano a soddisfare le necessità su ampia scala. Anche se in futuro non tutti possederanno un’auto, con MOIA chiunque potrà essere un Cliente della nostra Azienda, in un modo o nell’altro”  ha dichiarato , .

L’industria automobilistica sta vivendo una rapida trasformazione.

Accanto al business automobilistico tradizionale, i servizi di mobilità innovativi e digitalmente connessi promettono una dinamica di crescita elevata. Con MOIA, il principale Costruttore europeo getta le basi a livello di Gruppo, e trasversalmente a tutte le Marche, per un successo duraturo nel mondo della mobilità del futuro. Inoltre, entro il 2025 il Gruppo Volkswagen intende generare una quota significativa del proprio fatturato da questo nuovo business.

“MOIA è una Società autonoma sotto l’egida del Gruppo Volkswagen; svilupperà e commercializzerà i propri servizi di mobilità sia in maniera indipendente, sia attraverso partnership con città e sistemi di trasporto esistenti. Parallelamente, i Marchi del Gruppo continueranno a portare avanti i propri servizi. Le nostre visioni sono orientate sul diventare uno dei top player globali per i servizi di mobilità nel medio termine. Per riuscirci, cercheremo di attrarre le migliori menti e start-up tecnologiche” ha affermato , .

La nuova Azienda del Gruppo Volkswagen, che avrà sede a Berlino, inizierà le proprie attività con un team di circa 50 persone – un numero che crescerà rapidamente fino alla fine del 2017.

“La metropoli di Berlino è la location perfetta per una Società orientata al futuro e innovativa come MOIA: qui troveremo le menti creative e le start-up di cui abbiamo bisogno per avviare il nostro nuovo business. Con MOIA vogliamo dimostrare che soluzioni di mobilità innovative sono possibili anche al di fuori della Silicon Valley” ha spiegato Harms.

La città di Amburgo sarà un altro luogo importante per MOIA in Germania.

Questo autunno, il Gruppo Volkswagen e la città anseatica hanno stretto una partnership strategica, di durata triennale, con l’obiettivo di rendere la mobilità urbana più ecocompatibile, sicura, affidabile ed efficiente. Anche i risultati di questa collaborazione saranno incorporati nei progetti futuri di MOIA in Europa.

Inoltre, in quanto parte del Gruppo Volkswagen, MOIA può sfruttare la forza del prodotto e il potere innovativo, così come l’infrastruttura, degli altri 12 Marchi del Gruppo.

Il management di MOIA è composto da Ole Harms (CEO), () e (), che assumerà l’incarico dall’1 gennaio 2017. Una commissione consultiva presieduta da , Responsabile della Strategia del Gruppo Volkswagen, supporterà il direttivo.

“Così come le esigenze dei Clienti, anche il modello di business automobilistico si trasforma. Nelle principali aree urbane del mondo c’è un trend sempre più forte che si allontana dal possedere una vettura a favore della mobilità condivisa e on demand. Ecco perché il Gruppo Volkswagen ha fissato le nuove soluzioni di mobilità e i servizi digitali come elementi chiave nella propria ‘TOGETHER – Strategy 2025’, in modo da assicurarsi una posizione di riferimento a livello globale anche in questo ambito” ha affermato Sedran.

Mobilità individuale per tutti – questo è ciò che MOIA rappresenta

Comodo, con un semplice tocco, a prezzi accessibili e senza dover possedere un’auto. Le maggiori potenzialità per MOIA in una prima fase sono quelle del business legato al trasporto a chiamata (ride hailing) via app. Il Gruppo Volkswagen ha già aperto la strada a nuovi concetti di mobilità con l’acquisizione di una quota in Gett, uno dei provider di riferimento a livello mondiale in questo settore. Gli utenti della app Gett possono già prenotare in tempo reale un servizio on-demand di trasporto, consegna o logistica in oltre 100 città nel mondo.

“Insieme a Gett stiamo portando avanti una strategia di espansione ben definita in Europa. Di recente, a Mosca, tre Marchi del Gruppo hanno lanciato la prima iniziativa congiunta con pacchetti di veicoli attraenti per gli autisti Gett. Ulteriori mercati seguiranno presto” ha dichiarato Harms.

Allo stesso tempo MOIA si concentra su un secondo ambito, vale a dire il business legato al car pooling. L’obiettivo della Società è avviare i propri servizi di pooling on demand – altrimenti noto come “pendolarismo connesso” – via app. Lo scopo è offrire soluzioni olistiche che rendano il trasporto individuale e pubblico più efficaci, evitando così tragitti non necessari e ottimizzando l’utilizzo delle infrastrutture stradali esistenti.

Questo approccio si concentra sul trasporto extraurbano. L’avvio dei primi progetti pilota in questo campo è previsto per il 2017.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: CEO del Gruppo Volkswagen CEO di MOIA CFO COO Frank Dilger Matthias Müller moia Ole Harms Responsabile della Strategia del Gruppo Volkswagen Robert Henrich Tech Crunch Disrupt Thomas Sedran

Lascia una risposta

 
Pinterest