Anteprima della nuova Golf TSI BlueMotion

Anteprima della nuova Golf TSI BlueMotion

7 mar, 2015

La prima Golf BlueMotion a benzina consuma solo 4,3 l/100 km

Il motore 1.0 high-tech 115 CV apre nuovi orizzonti in fatto di efficienza

La Golf TSI BlueMotion scende sotto il limite di 100 g/km di CO2

Dieci informazioni importanti sulla nuova Golf TSI BlueMotion:

Nessuna Golf con motore benzina consuma meno della Golf TSI BlueMotion.

La Golf TSI BlueMotion produce 99 g/km di CO2, il valore migliore tra i modelli benzina della sua categoria.

Disponibile anche con cambio DSG a 7 rapporti.

La Golf TSI BlueMotion 115 CV raggiunge i 204 km/h a fronte di un’incredibile efficienza.

Il tre cilindri high-tech da 999 cm3 della serie EA211 segue la filosofia del downsizing.

Il coefficiente cx pari a 0,28 assicura consumi contenuti.

La Golf TSI BlueMotion è disponibile nelle versioni Trendline e Comfortline.

Equipaggiata con dettagli della carrozzeria aerodinamici, cerchi in lega leggera e pneumatici con resistenza al rotolamento ottimizzata.

La vettura può essere dotata di una vasta gamma di sistemi di assistenza e comfort tra i più innovativi.

Il lancio sul mercato europeo della Golf TSI BlueMotion inizierà già la prossima estate.

Fonte: Volkswagen Group Italia

 

Wolfsburg, Germania e Ginevra, Svizzera. Marzo 2015. La Golf BlueMotion è una delle auto più efficienti, sia che impieghi motore Turbodiesel a iniezione diretta TDI o in alternativa, dal 2014, il motore sovralimentato benzina/gas metano a iniezione diretta TGI. Per la prima volta, la Volkswagen affianca alla BlueMotion TDI e TGI la Golf TSI BlueMotion, quindi una vettura con motore benzina, dai consumimolto contenuti. Il nuovo modello vanta un’innovativa motorizzazione turbo a iniezione diretta della serie EA211, un tre cilindri 1.0 TSI che sviluppa una potenza di 115 CV. In combinazione con il cambio manuale a 6 rapporti di serie, i consumi della Golf TSI BlueMotion si attestano su appena 4,3 l/100 km, per una velocità massima di 204 km/h, in questo caso. Le emissioni di CO2 sono invece pari a 99 g/km. La Golf TSI BlueMotion diventa così una delle auto con motore benzina più parche nei consumi al mondo e più pulite. La nuova motorizzazione sarà disponibile anche in abbinamento al cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti.

 

Perfezione aerodinamica

Grazie alle numerose modifiche introdotte, la Golf TSI BlueMotion raggiunge l’ottimo coefficiente cx di 0,28. L’efficienza aerodinamica riveste un ruolo determinante nella riduzione dei consumi. I perfezionamenti si devono, tra l’altro, all’abbassamento di 15 mm della carrozzeria, alla calandra con aperture ridotte al minimo (con logo BlueMotion integrato), alla presa d’aria parzialmente chiusa sul paraurti, all’ottimizzazione del percorso dell’aria di raffreddamento e a speciali protezioni sottoscocca.

Sotto il profilo tecnico, l’efficienza della nuova Golf TSI BlueMotion è stata inoltreaumentata grazie a dettagli costruttivi quali l’innovativa costruzione con materiali leggeri, sistema start/stop, sistema di recupero dell’energia e pneumaticicon resistenza al rotolamento ottimizzata.

TSI high-tech. Il motore turbo benzina a iniezione diretta da 999 cm3 disponibile per la Golf TSI BlueMotion è di nuova realizzazione. Il codice di progettazioneEA211 identifica una gamma di innovativi motori benzina, comprendente varianti sia tre sia quattro cilindri. I propulsori della serie EA211 sono stati presentati in anteprima dalla Volkswagen in occasione dell’avvio della produzione della up!. Il motore high-tech impiegato sulla nuova Golf TSI BlueMotion è attualmente la versione più recente e ottimizzata dei propulsori tre cilindri.

› Peso contenuto.

Grazie al basamento in alluminio pressofuso estremamente rigido e a diversi altri dettagli costruttivi, il motore è molto leggero. Inoltre, è stato possibile ridurre al minimo l’attrito interno.

› Temperatura perfetta.

Un altro fattore importante è la gestione termica. Per utilizzare al meglio l’energia dei gas di scarico in fase di riscaldamento e, viceversa, per raffreddare in modo ancora più efficace in presenza di carichi elevati, il collettore di scarico è stato completamente integrato nella testata ed è dotato di una propria canalizzazione del liquido di raffreddamento. Gli esperti della Volkswagen hanno inoltre realizzato un sistema di raffreddamento a doppio circuito. Mentre le parti base del motore vengono raffreddate da un circuito ad alta temperatura con pompa del liquido refrigerante ad azionamento meccanico, un circuito a bassa temperatura regolato da una pompa elettrica in funzione del fabbisogno raffredda l’intercooler e il corpo esterno del turbocompressore. Viene inoltre impiegata una pompa dell’olio che, in base a una mappatura, eroga la quantità necessaria per le esigenze del momento.

› Turbo leggero.

Grazie alla particolare costruzione del collettore di scarico, la Volkswagen ha potuto scegliere un turbocompressore a gas di scarico con compressore single-scroll reattivo e leggero. L’intercooler della Golf TSI BlueMotion è integrato nel condotto di aspirazione prodotto in plastica prestampata. Il vantaggio che ne deriva è una generazione più rapida della pressione e una coppia massima di 200 Nm, un valore di spicco nel campo dei motori a tre cilindri. Di conseguenza, il motore risponde molto rapidamente, fattore non meno importante.

 

Due versioni di allestimento

La nuova Golf TSI BlueMotion è disponibile nelle versioni Trendline e Comfortline.

Golf TSI BlueMotion Trendline. Tra i dettagli degli allestimenti esterni specificidella Golf TSI BlueMotion Trendline si ricordano cerchi in lega leggera da 15 pollici Lyon, spoiler posteriore più grande (in tinta con la carrozzeria) e calandra con aperture ridotte. Quest’ultima presenta un elemento nero lucido con logo BlueMotion integrato, sotto al quale si trova un listello cromato che si estende fino ai fari. Per le versioni BlueMotion sono inoltre stati appositamentemessi a punto le bocchette per l’aria di raffreddamento di colore nero sul paraurti, il percorso dell’aria di raffreddamento ottimizzato, le sofisticate protezioni sottoscocca, il telaio sportivo abbassato di 15 mm e gli pneumatici con resistenza al rotolamento ottimizzata.

› Ricco allestimento.

Dal punto di vista degli interni e della funzionalità, la dotazione di serie comprende touchscreen con display TFT da 5 pollici, display multifunzione con funzione ECO-Tipps (visualizzazioni incentrate sui consumi e avvertenze), freno di stazionamento elettronico con funzione Auto-Hold, indicatore di pressione degli pneumatici (RKA), differenziale a bloccaggio elettronico trasversale XDS+, pianale del bagagliaio regolabile in altezza e schienale dei sedili posteriori abbattibile in modo asimmetrico. Sono di serie anche, tra l’altro: luci di marcia diurne, climatizzatore, specchietti retrovisoriesterni a regolazione elettrica, indicatore della temperatura esterna, alzacristalli elettrici, tergilunotto a intermittenza, servosterzo elettromeccanico, appoggiatesta a sicurezza ottimizzata, cornici cromate per le bocchettedi ventilazione nell’abitacolo, rivestimenti dei sedili con design Pepper, insertidecorativi in Dark Silver Metallic opaco, consolle centrale con cassetto portaoggetti, volante regolabile in altezza e profondità, sedile del guidatore regolabile in altezza, filtro antipolvere e antipolline, chiusura centralizzata con radiocomando, regolazione in altezza e pretensionatori per le cinture di sicurezza anteriori e cristalli atermici verdi.

Golf TSI BlueMotion Comfortline.

In aggiunta, l’allestimento Comfortline comprende, tra l’altro, Park Pilot anteriore e posteriore, strumentazione esclusiva, indicatore multifunzione Plus, impianto radio Composition Touch con interfaccia per schede SD e sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore.

› Allestimenti ampliati.

Nella dotazione di serie della Golf TSI BlueMotionComfortline rientrano tra gli altri, oltre alla dotazione della versione Trendline: sedili anteriori comfort in tessuto Zoom con supporto lombare, inserti decorativi in Dark Silver Metallic spazzolato, vano per carico passante e bracciolo centrale nello schienale dei sedili posteriori, comando gestione luci e di regolazione degli specchietti in look cromo, cassetto portaoggetti sotto il sedile del passeggero, tasche portaoggetti sugli schienali dei sedili anteriori, cassetto portaoggetti con sportello sul padiglione, presa a 12 volt supplementare nel bagagliaio, specchietti di cortesia illuminati, tappetini in tessuto, volante e pomello della leva del cambio rivestiti in pelle e cerchi in lega leggera da 16 pollici Dover.

Sistemi di assistenza e comfort.

La Golf TSI BlueMotion propone un’intera gamma di innovativi sistemi di assistenza e comfort. Delle tecnologie di serie fanno parte la frenata anti collisione multipla e il differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS+. A richiesta sono invece disponibili, tra l’altro, sistema proattivo di protezione degli occupanti, sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore (di serie con l’allestimento Comfortline), sistema di assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, riconoscimento della segnaletica stradale, dispositivo di assistenza al parcheggio Park Assist e sistemidi gestione dei fari Light Assist e Dynamic Light Assist. Inoltre, anche per la Golf TSI BlueMotion è offerta tutta la gamma degli ultimi sistemi radio e di radio-navigazione.

 

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: volkswagen Golf TSI BlueMotion

Lascia una risposta

 
Pinterest