Car-sharing Toyota a Grenoble

Car-sharing Toyota a Grenoble

5 mar, 2013

La città di , -Alpes Métropole, , e Toyota Motor Corporation lanciano il progetto di Car-sharing con nuovi veicoli elettrici ultracompatti

- Una soluzione innovativa da integrare al trasporto pubblico
- Toyota metterà a disposizione circa 70 veicoli elettrici ultracompatti, studiati per le esigenze della mobilità “last mile”
- Un progetto di car-sharing self-service, disponibile anche per gli spostamenti di sola andata, gestito da una tecnologia informatica centralizzata basata su un sistema sviluppato da Toyota e amministrato con la collaborazione dei partner
- Il Gruppo EDF si impegnerà nella fornitura e nella manutenzione di una rete di punti di ricarica nell’area metropolitana di Grenoble-Alpes
- Un progetto triennale che inizierà al termine del 2014, con il sostegno dei fondi per lo sviluppo della Grenoble Ecocité1

Fonte: Toyota Motor Italia

Roma, Italia. 4 marzo 2013. La città di Grenoble, la comunità Grenoble-Alpes Métropole2, la società di car-sharing Cité lib, l’azienda francese di fornitura energetica EDF e Toyota Motor Corporation (TMC) hanno sottoscritto oggi un Protocollo d’Intesa per l’inizio, a decorrere dalla fine del 2014, di un progetto di car-sharing basato sui veicoli elettrici e rivolto alle esigenze “last mile” (ultimo miglio) degli utenti del trasporto pubblico. Saranno quasi 70 i veicoli elettrici ultra-compatti offerti a servizio della comunità Grenoble-Alpes Métropole. Il progetto ha inoltre ricevuto il sostegno del fondo Ville de demain3 per lo sviluppo della Grenoble Ecocité.

   

Schema del trasporto “last mile”

Per la città di Grenoble e per l’area Grenoble-Alpes Métropole, il servizio di car-sharing elettrico è stato identificato come la soluzione migliore per ottenere una riduzione dei gas responsabili dell’effetto serra e di altri agenti inquinanti. Il progetto punta a offrire una soluzione alla sempre più insistente richiesta di trasporti “last mile” da integrare ai sistemi di trasporto pubblico e di car-sharing. EDF installerà un network all’interno del territorio con punti di ricarica posizionati presso le zone nevralgiche delle aree urbane e nelle zone in cui scarseggi la disponibilità di mezzi pubblici. Il progetto punta a realizzare gli obiettivi delineati dalle autorità locali, per offrire un servizio di trasporti ottimale all’interno della Ecocité, diminuendo l’utilizzo dei veicoli individuali.

Per Toyota, il progetto rientra nelle attività di ricerca all’interno di un’ampia varietà di piani atti a esplorare l’utilità e la fattibilità di nuove soluzioni di trasporto. L’obiettivo principale della ricerca è quello di comprendere a fondo la connessione tra le differenti modalità di trasporto pubblico e individuale nei contesti urbani, oltre alla capacità di identificare le esigenze specifiche dei consumatori in termini di mobilità “last mile”.

Per il Gruppo EDF, il progetto consentirà la valutazione della praticabilità di questo nuovo sistema, collegato alle stazioni di ricarica e ottimizzato per il nuovo servizio di traffico urbano. Oltre a questo, EDF potrà collaudare un nuovo sistema di identificazione e di pagamento collegato ai documenti d’identità degli utenti.

Per Cité lib, questo servizio andrà a integrare l’attuale offerta di soluzioni interurbane per il car-sharing di veicoli benzina e diesel convenzionali.

L’obiettivo comune è quello di allargare il riconoscimento da parte dei consumatori e di diffondere l’utilizzo dei sistemi di car-sharing.

TMC ha in programma la fornitura di quasi 70 veicoli elettrici ultracompatti, tra cui il , prodotto da , e di un nuovo veicolo basato sul prototipo , la cui presentazione è prevista domani al Motor Show di Ginevra. Questi veicoli, con le loro dimensioni compatte, sono stati adattati specificatamente per la guida e il parcheggio in contesti urbani e per le esigenze della mobilità “last mile”.

TMC fornirà inoltre uno , un esclusivo sistema informatico di gestione centralizzata che consentirà agli utenti di verificare la posizione e la disponibilità di veicoli, per poi prenotarli con il proprio smartphone. Il sistema consentirà inoltre agli operatori fleet di ottimizzare la gestione dei veicoli sull’intero network di ricarica.

Per questo progetto, il Gruppo EDF si impegna a definire un network per le stazioni di ricarica e a introdurre un sistema che consentirà agli utenti di gestire le informazioni circa la posizione e la disponibilità dei veicoli. Il gruppo EDF fornirà inoltre informazioni sulle infrastrutture e sul car-sharing di veicoli elettrici, migliorando la qualità dei prodotti e i servizi per la mobilità “last mile”.

Cité lib, che possiede un network di car-sharing nella città di Grenoble, gestirà le operazioni quotidiane e il servizio clienti. L’azienda avrà l’incarico di rispondere alle richieste da parte dei clienti, gestirne gli abbonamenti, le prenotazioni e garantire la manutenzione dei veicoli e delle stazioni di ricarica. Cité lib dovrà inoltre ottimizzare la disponibilità dei veicoli sull’interno network delle stazioni di ricarica.

Panoramica del progetto:
- Inizio: Fine del 2014
- Durata: 3 anni
- Incarico dei partner:
• City of Grenoble: Stanziamento dei parcheggi per il sistema di car-sharing
• Grenoble-Alpes Métropole: Connessione al sistema di pianificazione dell’itinerario Mobile Station
• Cité lib: Gestione delle relazioni con i clienti e manutenzione quotidiana di veicoli e strutture di ricarica
• EDF: Pianificazione, installazione e gestione dell’infrastruttura di ricarica
• Toyota Motor Corporation: Fornitura di 70 veicoli elettrici e dello One-Mile Mobility Management System, per la gestione dell’interconnettività tra utenti, veicoli, stazioni di ricarica e Mobile Station

1 Programma governativo francese a sostegno dei progetti urbani più innovativi, quali lo sviluppo urbano sostenibile, l’introduzione di energie alternative e i nuovi sistemi di trasporto pubblico. Al momento sono 93 i programmi (in 13 città) riconosciuti come “Ecocité”, uno dei quali a Grenoble, nella parte nord-ovest della città.

2 Agglomerato urbano

3 Programma a sostegno dei progetti per i nuovi modelli urbani, quali trasporti pubblici innovativi ed energie alternative. Il programma è finanziato dalla fondazione di un gruppo d’investimento privato, la Caisse des Dépôts.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Cité lib COMS edf grenoble One-Mile Mobility Management System Toyota Auto Body toyota i-road

Lascia una risposta

 
Pinterest