Tesla potrà usare il nome anche in Cina

Tesla potrà usare il nome anche in Cina

29 gen, 2014

Con l’annuncio di Tesla del prezzo della sua auto elettrica Model S in Cina, una domanda rimane senza risposta: Che nome avranno le vetture effettivamente vendute sotto questo nome?

Tesla in Cina: venduta al prezzo di 121 mila dollari, il Paese potrebbe essere il più grande mercato mondiale, dice Musk

 

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

24 gennaio 2014. A partire da questa settimana, l’azienda americana può ora utilizzare legalmente il marchio “Tesla” nelle sue auto – cosa che non era possibile fare precedentemente.

Secondo un articolo di Reuters, la società ha vinto i diritti per il marchio in un tribunale cinese.

Il nome Tesla era stato registrato come marchio nel 2006 da un imprenditore locale, , prima del lancio della prima Tesla Roadster elettrica negli Stati Uniti.

Baosheng aveva fatto un sito web minimale per “Tesla Motors China” con le foto di un altro veicolo ed aveva accennato alla stampa che egli era aperto alle offerte per la vendita del nome Tesla per molti milioni di dollari.

La Vice presidente di Tesla Cina, , ha detto a Reuters che la società aveva ottenuto il diritto di utilizzare il nome in tribunale e non aveva dovuto pagare Baosheng.

“Siamo andati in tribunale ed abbiamo vinto”, ha detto.

A partire da questa settimana, i negozi della società oggi portano il nome di “Te La Si”, che è la traslitterazione cinese più familiare ai consumatori locali.

In precedenza, Tesla aveva messo in campo diverse proposte utilizzando altri nomi se non fosse possibile prevalere su Baosheng.

La società ritiene che la Cina sarà uno dei suoi più grandi mercati mondiali, anche se gli acquirenti facoltosi dovrebbero desiderare la Model S per il suo marchio di lusso e per la tecnologia, oltre che per i suoi benefici ambientali.

Le auto di lusso hanno fatto bene in Cina, con gli acquirenti che scattano con le diverse vetture come Audi, Bentley, BMW e Mercedes-Benz quanto possono permettersi di acquistarle e guidarle.

La notevole sensibilità ed il consumismo del Paese, tuttavia, ha mostrato scarso entusiasmo per le auto elettriche plug-in, anche se il governo sta lavorando per incoraggiare il loro utilizzo con incentivi pesanti.

Tuttavia, la rete elettrica della Cina rimane tra le più sporche del mondo, che negando in gran parte i benefici ambientali di una macchina elettrica.

 

Foto

La Tesla Model S

Il sito web di ‘Tesla Motors in Cina’ ad agosto 2013

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: tesla china Veronica Wu Zhan Baosheng

Lascia una risposta

 
Pinterest