Che tipo di persone stanno ordinando la Tesla Model S 2012?

tesla_model-s_02_0

6 ott, 2011

Che tipo di persone stanno ordinando La 2012?

di Nikki Gordon-Bloomfield
Fonte: GreenCarReports

5 ottobre 2011. Avete sentito parlare della 2012 Tesla Model S (Sport), avete letto la nostra recensione del primo viaggio, e visto la nostra galleria di foto della 2012 Tesla Model S – ma a meno che non abbiate già anticipato un deposito per la 2012 Tesla Model S non sarà possibile averne una per un bel po’.

Allora, chi ha prenotato un 2012 Modello S? Che tipo di persone ha anticipato un deposito di 5.000 $ su una macchina ben prima di averla vista per la prima volta? Che tipo di auto stanno guidando adesso?

Eravamo alla presentazione della 2012 Tesla Model S e abbiamo parlato con molti titolari di prenotazione che hanno messo sul tavolo i 5.000 dollari. Ecco cosa abbiamo scoperto.
Alcuni titolari di prenotazione Model S di Tesla sono già clienti Tesla.
Molti clienti durante l’evento erano proprietari di una Tesla Roadster, che erano o intenti a cambiare la loro Roadster per qualcosa di più pratico o che volevano una seconda auto per il coniuge.
Più di una volta nel corso della serata abbiamo sentito i proprietari Roadster lamentarsi per la mancanza di spazio nella loro attuale Tesla, desiderosi di acquistare qualcosa di un po’ più grande che fosse anche elettrico.
Infatti, durante la manifestazione, abbiamo notato un totale di circa 20 Roadsters diverse parcheggiate nel parcheggio pubblico presso l’impianto NUMMI che stavano avvalendosi di servizio di carica con concierge offerto da Tesla, con molti proprietari di Roadster arrivati in volo da diverse parti del mondo.

Non solo celebrità e magnati d’affari
Mentre la 2012 Tesla Model S è una costosa auto di lusso, non tutti gli acquirenti sono celebrità e ricchi uomini d’affari. Effettivamente, alcuni dei destinatari con cui abbiamo parlato erano imprenditori o dirigenti in settori così diversi da spaziare dalle concessionarie di auto fino ai pannelli solari, energie rinnovabili, attrezzature mediche e, naturalmente, tutto il settore tecnologico.
Un gran numero di titolari di prenotazione sono tuttavia colletti bianchi in posizioni mediocri in una vasta gamma di industrie, con posizioni in aziende di grandi dimensioni, con buste paga da moderate a buone – molti dei quali avevano risparmiato per anni per effettuare un ordine sulla giusta auto elettrica al momento del suo arrivo.

La maggior parte di questi titolari di prenotazione ha tra i 45 e i 65 anni di età.
Un titolare di prenotazione ci ha detto che la sua auto attuale – una Toyota Prius 2002 – era l’ultima vettura a benzina che avrebbe mai comprato. Dopo aver finito di ripagare il suo mutuo, ha continuato a mettere da parte i soldi ogni mese in un conto di risparmio, convinto che qualcuno in futuro avrebbe fatto una macchina elettrica in grado di soddisfare le sue esigenze.

Chic, ma anche politica e questioni ambientali
Tesla può essere considerata la Apple dell’Industria automobilistica e la sua immagine ultra-chic sicuramente ha spinto molti acquirenti a prenotare una 2012 Tesla Model S – ma questa non è l’unica ragione che ha spinto la gente ad acquistarne una.
Abbiamo parlato con una varietà di acquirenti per i quali le questioni ambientali e le motivazioni politiche hanno svolto un ruolo importante nel processo di acquisto. Comune tra loro era la preoccupazione per la sicurezza nazionale e la dipendenza dal petrolio straniero, mentre altri sono stati guidati dal desiderio di ridurre le loro emissioni di anidride carbonica.

Alcuni appassionati di auto elettriche, ma non molti come ci si aspetterebbe
Una cosa che non erano preparati a notare era la mancanza di conoscenze esistenti sulle auto elettriche.
Piuttosto che essere un corpo di fan ossessionato dell’auto elettrica, i titolari di prenotazione Modello S molti non hanno cultura o esperienza di auto elettriche, e vogliono conoscere le risposte ad alcune domande veramente basilari sulle auto elettriche.
In realtà, molti disinformati acquirenti scelgono Tesla rispetto ad altre vetture come la Nissan Leaf 2012 a causa di ansia da autonomia. Preoccupati che la 2012 Nissan Leaf non fornirà loro l’autonomia di cui hanno bisogno, hanno scelto di subire l’alto prezzo del Modello S in cambio della tranquillità di “avere abbastanza batteria per fare un bel giro”.

Un parcheggio eclettico
Forse la nostra più grande sorpresa è stata la varietà di vetture esposte nel parcheggio Tesla quella notte.
C’era di tutto dalle Cayenne Porsche e Toyota Prii fino alle Honda Civic che si contendevano lo spazio accanto a vetture sportive e moto nel parcheggio pubblico.
In altre parole, la Tesla Model S ha catturato l’immaginazione di una grande sezione trasversale del pubblico.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: tesla model s

2 commenti

  1. Emcallan /

    Non riesco a capire se questo è un’articolp – ed in tal caso bisogna rabbrividire – o un sogno. Chi lo ha scritto, chi avete in redazione?
    A parte le foto, che si trovano sul web, se qualcuno dei vostri inviati si fosse trovato in California così per caso, avrebbe dovuto chiamare in Italia per informarsi su quali domande fare e chi!
    C’è stata una conferenza stampa, c’era il patron di Tesla e Paypal da intervistare, tecnici ed ingegneri…e questo “inviato” a a dare un’occhiata nel parcheggio, si siede a tavola e poi scrive ( senza correttore di testo e senza rileggerne la forma).
    Bene, se dovete scrivere in questo modo di auto elettriche – leggi improvvisando – temo che non arriveranno davvero mai…

  2. Redazione /

    Gentile Emcallan,
    come può leggere nelle prime righe, l’articolo è di Nikki Gordon-Bloomfield di GreenCarReports.

    Due giorni prima di pubblicare questo articolo avevamo riportato la presentazione alla stampa della Tesla S, si tratta quindi di un approfondimento che non esaurisce l’argomento.

Lascia una risposta

 
Pinterest