Terrafugia l’auto ibrida che può volare

Terrafugia l’auto ibrida che può volare

30 mag, 2013

Terrafugia al lavoro sull’auto ibrida che può volare

Due motori elettrici e un motore a gas alimentano TF-X, che decolla agevolmente dal giardino di casa.

Fonte: Zeus News

28 maggio 2013. Poco più di un anno fa, Terrafugia fece debuttare con successo Transition, la prima auto volante in grado di passare rapidamente dalla modalità “auto” alla modalità “aereo”.

Transition funzionava – e funziona – con un normale motore alimentato a benzina senza piombo. Ora, però, lo staff di Terrafugia ha deciso di puntare alla creazione di un mezzo più ecologico, progettando un’auto volante ibrida.

È nato così il progetto TF-X, un miglioramento di Transition che punta a essere più veloce, più pesante e più spazioso del predecessore, rispetto al quale monta due rotori in fondo alle ali per assistere le operazioni di decollo e atterraggio.

TF-X è dotata di alcuni motori elettrici che vengono utilizzati per il decollo e l’atterraggio, operazioni che avvengono quindi con la massima silenziosità possibile; per il volo si adopera invece una turbina a gas, che garantisce un’autonomia di 500 miglia (circa 800 km).

Per sollevarsi da terra, la TF-X necessita di uno spazio vuoto intorno a sé che abbia almeno un diametro di 100 piedi (circa 30 metri) e funziona per buona parte in maniera autonoma: è infatti in grado di evitare il traffico aereo e le zone con tempo cattivo, atterrare da sola in caso di emergenza anche in zone non approvate, comunicando immediatamente quanto sta succedendo alle varie autorità che regolano il traffico aereo. Inoltre dispone di un paracadute progettato per consentire una “discesa morbida” dell’intero veicolo qualora sia necessario.

Perché tutto ciò diventi realtà ci vorranno almeno 8 o 10 anni; è lo stesso CEO di Terrafugia, , ad ammetterlo, aggiungendo però: “crediamo che sia possibile aumentare il livello di sicurezza rendendo contemporaneamente il velivolo più facile da manvorare”.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Carl Dietrich terrafugia transition

Lascia una risposta

 
Pinterest