Premiere mondiale Suzuki al Salone dell’Auto di Ginevra

Premiere mondiale Suzuki al Salone dell’Auto di Ginevra

6 mar, 2015

Fonte: Suzuki Motor Corporation

 

Ginevra, Svizzera. 3 marzo 2015. All’85ma edizione del Motor Show lnternazionale, dal 5 al 15 marzo, Suzuki svela in “prima mondiale” due concept di stile e tecnologia, banco di prova delle soluzioni che verranno introdotte nel prossimo futuro. IK-2 e IM-4 propongono nuove piattaforme: la tecnologia , alla base dei futuri sviluppi dei motori a combustione  interna, iniezione diretta, turbo, di cilindrata contenuta, e l’innovativo sistema di ibridazione SHVS.

L’esperienza del marchio Suzuki, leader nel settore delle auto compatte, ha radici lontane: dall’avvio della produzione del modello Suzulight nel 1955, l’Azienda negli anni si è distinta per la capacità di offrire vetture dalle prestazioni elevate, con dimensioni contenute, per raggiungere e superare le aspettative del Cliente: un modo innovativo di concepire le compact car, collaudato attraverso una lunga leadership nel segmento delle kei car, le city car che tanto successo hanno nel mercato domestico, vetture super-compatte, tecnologicamente avanzate, sicure, capaci di offrire un piacere di guida superiore. Questi sono i valori che Suzuki offre sulle sue vetture cittadine.

I concept iK-2 e iM-4 rappresentano due differenti orientamenti di Suzuki nello sviluppo delle auto del prossimo futuro; due prototipi che racchiudono in sé le caratteristiche principali su cui i reparti di ricerca e sviluppo si sono concentrati, con l’obiettivo di ottenere le migliori performance ed un livello di contenimento dei consumi e delle emissioni ai massimi livelli.

• iK-2 è una vettura efficiente dal punto di vista dello sfruttamento dello spazio, sviluppata secondo gli standard propri del segmento delle berline compatte. Realizzata secondo la filosofia Harmonized Force, IK-2 rappresenta l’esaltazione massima dei concetti di versatilità, comfort, maneggevolezza e piacere di guida.

• iM-4 è un compatto 4×4 capace di ampliare le performance ed il piacere di guida di una vettura dalle misure contenute. Seguendo il tema Shape the Inspiration, l’auto integra il DNA e la tradizione ultra-quarantennale di Suzuki nel segmento delle 4×4 compatte con le tecnologie di trazione integrale del futuro, il tutto in un design personale ed accattivante.

 

Tecnologie Innovative per il rispetto dell’ambiente

Il raggiungimento delle massime performance ambientali rappresenta una delle strategie chiave per lo sviluppo dei modelli Suzuki. Il fulcro attorno al quale ruota l’intero processo progettuale è riassunto nella sigla Suzuki Green Technology, che racchiude l’insieme di innovazioni rivolte all’abbattimento dei consumi, al contenimento dei pesi delle vetture e di tutte le tecnologie green sviluppate da Suzuki. Gli obiettivi perseguiti sono: l’incremento dell’efficienza dell’unità termica, un’attenta gestione dell’utilizzo di energia, l’ottimizzazione delle performances su strada e in fuoristrada. Il raggiungimento di questi obiettivi è riconducibile allo sviluppo di piattaforme più leggere e all’applicazione di tecnologie di ibridazione. Queste soluzioni sono racchiuse nei concept iK-2 e iM-4, delineando il processo di ulteriore perfezionamento nel segmento delle vetture compatte in cui Suzuki è già leader.

• Piattaforma di nuova generazione, più rigida e leggera, capace di migliorare ogni aspetto delle prestazioni del veicolo.

• Il nuovo motore BOOSTERJET turbo ad iniezione diretta, con cilindrata contenuta che consente di ridurre i consumi di carburante mantenendo un elevato piacere di guida.

• Innovativa tecnologia ibrida SHVS (Smart Hybrid Vehicle) accoppiata al sistema ISG (Integrated Starter Generator).

 

Piattaforma di nuova generazione

La nuova piattaforma di Suzuki è progettata per fornire maggiore rigidità e ridurre il peso, attraverso la riprogettazione della struttura del sottoscocca e dell’intero veicolo, comprese le parti accessorie. Questa nuova configurazione migliora l’efficienza energetica del veicolo, la sicurezza, la maneggevolezza e la stabilità dell’auto, oltre che le prestazioni in ambito NVH (Noise Vibration Harshness) che definiscono il livello di comfort. L’ottimizzazione delle piattaforme porterà ad una maggiore possibilità di modulazione delle stesse e dei suoi componenti. Dalle quattro attuali strutture si passerà a tre.

Questa soluzione consentirà uno sviluppo di modelli più efficienti, con la possibilità di assecondare le differenti richieste dei mercati. Le nuove piattaforme sono utilizzate per i concept iM-4 e IK-2.

 

Nuovo motore 1.0 turbo ad iniezione diretta BOOSTERJET

Il nuovo propulsore 1.0 BOOSTERJET è stato sviluppato per contenere i consumi di carburante ed offrire un elevato piacere di guida. Tali obiettivi sono stati ottenuti grazie all’impiego di un propulsore turbocompresso con caratteristiche di coppia e potenza specifiche elevate, il tutto unito a una cilindrata contenuta. Oltre ad elevate doti di efficienza e performance, l’impegno degli ingegneri si è focalizzato sul layout del propulsore e sull’utilizzo di diverse tecnologie rivolte al contenimento del peso, così da soddisfare i più rigorosi requisiti di dimensionamento e tara complessiva, richiesti dal segmento delle vetture compatte. Il motore BOOSTERJET è adottato dal modello iK-2.

 

Sistema ibrido SHVS

L’innovativo SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki) è un innovativo sistema di ibridazione che lavora in sincronia con la tecnologia di nuova generazione ISG (Integrated Starter Generator) ad alta efficienza. Questa innovazione, impiegata sul prototipo iM-4, garantisce una coppia erogata in assistenza al motore termico e la rigenerazione dell’energia prodotta in frenata grazie ad accumulatori agli ioni di litio. Questi elementi costituiscono il sistema ibrido perfetto per una vettura compatta perché, oltre a migliorare l’efficienza energetica, contengono i pesi, il dimensionamento ed il costo complessivo.

 

L’andamento di Suzuki sui mercati mondiali

Le vendite di automobili Suzuki registrate nell’anno 2014 (gennaio-dicembre) in tutto il mondo sono state pari a 2,877 milioni di unità in crescita del 7% rispetto al risultato 2013. In Europa, nello stesso periodo, i volumi sono saliti a 199.571 unità. Per quanto riguarda il futuro, la strategia Suzuki prevede un ampliamento ulteriore della quota di mercato in Asia, lo sviluppo dei mercati nei paesi emergenti ed il proseguimento del cammino di crescita nel Vecchio Continente. Questi obiettivi saranno raggiunti grazie allo sviluppo ed al lancio di nuovi modelli che, attraverso le nuove concezioni progettuali, soddisferanno i requisiti di performance di guida, eco-compatibilità e sicurezza imposti da un mercato altamente competitivo.

 

Le vendite Suzuki in Europa

Il modello S-CROSS è stato introdotto nel 2013, seguito l’anno successivo da CELERIO e, a breve, da nuova VITARA. Fin dal suo debutto sul mercato, nel 1988, la serie VITARA si è guadagnata un ruolo di primo piano nel settore delle 4×4 grazie ad un design inconfondibile e una proverbiale robustezza di progetto che hanno garantito elevata versatilità nell’impiego quotidiano. Le dimensioni compatte e funzionali, la guida confortevole su strada e le eccezionali prestazioni off-road sono state particolarmente apprezzate in Europa dove, dal debutto ad oggi, VITARA è stata scelta da ben 1.124.000 clienti. La nuova generazione di Vitara, presentata allo scorso Salone di Parigi, rappresenta un concetto totalmente nuovo per la categoria dei SUV compatti: VITARA 4° generazione, è una vettura capace di soddisfare chi cerca il massimo senza compromessi: da un lato una trazione eccellente in fuoristrada grazie all’evoluto sistema 4WD ALLGRIP; dall’altro un elevato livello di performance, comfort e sicurezza, utilizzando le tecnologie più avanzate di protezione dei passeggeri e di assistenza alla guida. Nuova VITARA sarà disponibile dalla prossima primavera con un obiettivo di vendita annuale, in Europa pari a 70.000 unità. Suzuki continuerà a introdurre ogni anno sul mercato europeo nuovi modelli con i più avanzati contenuti tecnologici per continuare ad offrire ai propri clienti il massimo piacere di guida.

 

iK-2 – il futuro della berlina compatta di Suzuki

• Una 5 porte compatta e efficiente dal punto di vista dello sfruttamento dello spazio che esalta le caratteristiche chiave di una vettura di segmento B.

• Design esclusivo e grande versatilità

• Un design incentrato sul tema Liquid Flow, che propone linee armoniose e fluide.

• Piattaforma di nuova generazione e nuovo propulsore BOOSTERJET

• Prototipo che presenta inedite tecnologie e che anticipa la produzione di serie, che sarà introdotto in Europa nel 2016

 

All’85° edizione del Salone Internazionale di Ginevra, Suzuki Motor Corporation svela la sua nuova concept car iK-2, un progetto che anticipa il futuro delle berline compatte. Suzuki, dopo aver costruito un impareggiabile know-how nel segmento delle vetture compatte che parte dai modelli Suzulight (anni ‘50) e dalla prima versione di Alto (anni ‘70), fino ad arrivare ai modelli più recenti, con iK-2 svela in anteprima l’evoluzione dell’auto di segmento B. Il design incentrato sul tema Liquid Flow, esprime l’energia e la fluidità di un liquido in movimento,  definendo linee armoniose e dinamiche.

iK-2 propone una piattaforma di nuova generazione, ed è equipaggiata con il nuovo motore benzina BOOSTERJET dotato di iniezione diretta e turbocompressore. Il modello di produzione introdurrà, in un segmento di mercato competitivo in cui Suzuki eccelle, una vettura compatta dotata di nuove tecnologie che si porrà come nuovo punto di riferimento. Il modello di produzione presenterà inoltre la nuova tecnologia di ibridazione (mild hybrid) SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki) che debutterà in Europa all’inizio del 2016.

 

Concept

iK-2 si ispira alla filosofia Harmonized Force, ovvero la ricercata armonizzazione, in un’unica auto, di diversi elementi quali: le misure contenute e l’ottimizzazione dello spazio, il piacere di guida grazie alle più evolute tecnologie, un design esterno fluido ed elegante caratterizzato da linee ampie e morbide. A queste caratteristiche, iK-2

aggiunge una guida dinamica e appagante grazie alla piattaforma di nuova generazione e al motore BOOSTERJET.

Il concept Suzuki si propone come la vettura compatta ideale, capace di soddisfare esigenze tendenzialmente contrastanti per un’auto di questa categoria quali versatilità, prestazioni, comfort e maneggevolezza.

 

Caratteristiche del design

Il tema Liquid Flow propone un design dinamico e fluido, che si ispira a un liquido in movimento, rappresentato da una silhouette bassa da terra e “spalle larghe”. Il concetto stilistico si ispira a tre parole chiave, quali: “armonia”, “eleganza” ed “onda di energia”. Il risultato è un insieme di linee sinuose e eleganti che esprimono forza, movimento e ricercatezza.

• Linee distintive, che si sviluppano dalla zona anteriore a quella posteriore, creano un insieme accattivante.

• Inserti cromati sulla griglia frontale e sui fari, che si fondono con le linee marcate dei fianchi, donano grande armonia stilistica.

• Profilo sportivo ed elegante, con un abitacolo dal parabrezza slanciato,  integrato in un corpo vettura largo e basso da terra.

• Mascherina anteriore dal profilo audace con un design evoluto e un paraurti contraddistinto da un’ampia griglia frontale e distintivi fari a LED.

• Passaruota larghi e robusti, che ottimizzano il flusso dell’aria, che si integrano perfettamente con il design dei cerchi ruote.

• Il raffinato studio fluidodinamico posteriore contribuisce all’ottenimento di un’eccellente penetrazione aerodinamica.

• Colorazione Lightning Silver che enfatizza le linee curve che contraddistinguono il design, amplificando la forza e l’eleganza della vettura.

 

Le nuove tecnologie a salvaguardia dell’ambiente

La nuova piattaforma di Suzuki è progettata per fornire maggiore rigidità e ridurre il peso, attraverso la riprogettazione della struttura del sottoscocca e dell’intero veicolo, comprese le parti accessorie. Questa nuova configurazione migliora l’efficienza energetica del veicolo, la sicurezza, la maneggevolezza e la stabilità dell’auto, oltre che le prestazioni in ambito NVH (Noise Vibration Harshness) che definiscono il livello di comfort. L’ottimizzazione delle piattaforme porterà ad una maggiore possibilità di modulazione delle stesse e dei suoi componenti. Dalle quattro attuali strutture si passerà a tre.

Questa soluzione consentirà uno sviluppo di modelli più efficienti, con la possibilità di assecondare le differenti richieste dei mercati.

Il nuovo propulsore BOOSTERJET 1.0 è stato sviluppato per contenere i consumi di carburante e offrire un elevato piacere di guida. Tali obiettivi sono stati ottenuti grazie all’impiego di un propulsore turbocompresso con caratteristiche di coppia e potenza specifiche elevate, il tutto unito a una cilindrata contenuta. Oltre a elevate doti di efficienza e performance, l’impegno degli ingegneri si è focalizzato sul layout del propulsore e sull’utilizzo di diverse tecnologie rivolte al contenimento del peso, così da soddisfare i più rigorosi requisiti di dimensionamento e tara complessiva, richiesti dal segmento delle vetture compatte. Il motore BOOSTERJET è adottato dal modello iK-2.

 

Specifiche tecniche iK-2

・Lunghezza massima: 4,023 mm

・Larghezza massima: 1,920 mm

・Altezza massima: 1,450 mm

・Interasse: 2,520 mm

・Misura degli pneumatici: 225/45R18

・Motore: 1.0L BOOSTERJET

・Piattaforma di nuova generazione

 

.

 

iM-4 – Il nuovo Concept Suzuki 4×4 compatto

• Intelligente e deciso: un 4×4 di dimensioni contenute che definisce un nuovo livello di versatilità e piacere di guida nel segmento

• Un design semplice e innovativo, che rappresenta l’evoluzione dello stile Suzuki.

• Affidabili performance 4WD che nascono dal DNA e dalla lunga tradizione del Marchio.

• Consumi straordinariamente contenuti grazie ad una piattaforma di nuova generazione ed l’innovativa tecnologia di ibridazione (mild hybrid) SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki).

 

All’85ma edizione del Salone Internazionale di Ginevra, Suzuki Motor Corporation rivela in anteprima mondiale il suo nuovo concept car iM-4. Fin dal lancio della serie LJ, nel 1970, Suzuki si è sempre distinta nei segmenti SUV e crossover proponendo progetti ed idee innovative, come quelle che hanno dato vita alla prima generazione di VITARA (1988) e a SX4 (2006). Il concept iM-4, frutto dell’esperienza leader di Suzuki, ripercorre questa strada, proponendo un nuovo modo di concepire il 4×4 compatto grazie anche all’impiego delle più moderne tecnologie. Il design innovativo, l’esclusività progettuale ed il DNA del Marchio Suzuki fanno di quest’auto un 4X4 compatto davvero unico.

 

Concept

Il tema che ispira il concept iM-4 è Shape the Inspiration: un’auto esclusiva, che apre a nuove possibilità e nuovi modi di divertirsi alla guida. La compatta, dal design minimalista e concreto, è una vettura capace di assecondare al meglio lo stile di vita e le esigenze di chi la guida, consentendo di affrontare in modo davvero unico gli impegni della vita quotidiana. i-M4 è una vettura Intelligente e funzionale, grazie all’efficienza assicurata dall’impiego delle più moderne tecnologie rivolte all’abbattimento dei consumi e alle elevate performance garantite dalla trazione integrale 4×4, frutto della quarantennale esperienza di Suzuki. Grazie alla tecnologia 4WD, all’elevata altezza minima da terra e ad una posizione di guida rialzata, iM-4 è un’auto che nella guida si rivela facile ed intuitiva:

-  progettata per essere la compagna di viaggio ideale

-  capace di prestazioni che consentono di guidare con sicurezza anche nelle  condizioni più impegnative.

L’abitacolo e il bagagliaio sono estremamente funzionali, la componentistica di grande livello: iM-4 è sviluppata sulla base di una piattaforma di ultima generazione che, insieme alla tecnologia di ibridazione (mild hybrid) SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki), assicura consumi ridotti ed emissioni di CO₂ estremamente contenute.

 

Caratteristiche del design

iM-4 è stata progettata per combinare differenti caratteristiche: semplice e in grado di distinguersi, pura e affascinante, innovativa e al contempo classica. Un obiettivo ambizioso, realizzato grazie ad esterni unici e minimalisti, che alternano linee rette e curve morbide, come nel caso del tetto dai profili bombati, e conferiscono eleganza e precisione dell’insieme. Dettagli caratteristici, come lo “human-face” look, il tetto arcuato e le feritoie sui montanti, stimolano l’immaginazione dell’osservatore richiamando i modelli che hanno fatto la storia di Suzuki.

L’impatto estetico è fondamentale in quest’auto, grazie ad un design armonioso e un corpo vettura robusto, solidamente connesso al suolo tramite 4 ruote di elevato diametro.

•  Abitacolo funzionale e avvolgente.

• L’insieme di superfici piane e un tetto dai profili arrotondati creano un mix semplice e fortemente distintivo.

• Le linee tese che si ripropongono sui fianchi e sul parabrezza sono armoniose e precise, così come il motivo rettangolare ripreso sulle griglie inferiori, anteriore e posteriore, dagli specchietti retrovisori esterni, dalle maniglie delle portiere e dai gruppi ottici.

• La calandra e il design dei fari, così come le linee bombate del tetto, attribuiscono alla vettura un look caratteristico.

• I B-pillars di colore nero, il cofano a conchiglia e il baffo anteriore sportivo, sono immediatamente riconducibili al caratteristico design Suzuki. La configurazione della zona laterale posteriore del C-pillar si caratterizza per la presenza di una griglia trasversale che rende omaggio a uno storico modello di auto compatta Suzuki la Fronte Coupé del 1971 dotata di motore posteriore e relative feritoie a 3 elementi nella zona del C-pillar.

• Paraurti svasati, cerchi da 18 pollici con design a cinque punte trapezoidali.

• Il modello iM-4 è proposto nella colorazione Innocent White.

 

Le nuove tecnologie a salvaguardia dell’ambiente

Il modello iM-4 sfrutta la nuova piattaforma, realizzata per aumentare la rigidità della struttura e ridurre il peso complessivo. Questi traguardi sono stati raggiunti grazie ad una profonda rivisitazione dell’intero processo di progettazione dell’auto, interessando anche il sottoscocca e le parti ad esso collegate. Il risultato è quello di una rinnovata efficienza in termini di consumo di carburante, di manovrabilità e di sicurezza dell’auto, con un livello di comfort perfezionato su tutta la linea.  Inoltre, nell’ottica di un’ottimizzazione dello sviluppo dei modelli, Suzuki prevede una razionalizzazione delle piattaforme: dalle quattro attualmente utilizzate, le strutture diventeranno tre. Questa soluzione, che comprende anche la modularizzazione di numerosi componenti funzionali, consentirà uno sviluppo più rapido dei nuovi modelli, con la possibilità di assecondare con maggiore efficacia le differenti richieste del mercato.

Il modello iM-4 sfrutta la nuova piattaforma di Suzuki, progettata per fornire maggiore rigidità e ridurre il peso, attraverso la riprogettazione della struttura del sottoscocca e dell’intero veicolo, comprese le parti accessorie. Questa nuova configurazione migliora l’efficienza energetica del veicolo, la sicurezza, la maneggevolezza e la stabilità dell’auto, oltre che le prestazioni in ambito NVH (Noise Vibration Harshness) che definiscono il livello di comfort. L’ottimizzazione delle piattaforme porterà ad una maggiore possibilità di modulazione delle stesse e dei suoi componenti. Dalle quattro attuali strutture si passerà a tre.

Questa soluzione consentirà uno sviluppo di modelli più efficienti, con la possibilità di assecondare le differenti richieste dei mercati.

L’innovativo SHVS (Smart Hybrid Vehicle Suzuki) è un innovativo sistema di ibridazione che lavora in sincronia con la tecnologia di nuova generazione ISG (Integrated Starter Generator) ad alta efficienza. Questa innovazione, impiegata sul prototipo iM-4, garantisce una coppia erogata in assistenza al motore termico e la rigenerazione dell’energia prodotta in frenata grazie ad accumulatori agli ioni di litio. Questi elementi costituiscono il sistema ibrido perfetto per una vettura compatta perché, oltre a migliorare l’efficienza energetica, contengono i pesi, il dimensionamento ed il costo complessivo.

 

Specifiche tecniche iM-4

・Lunghezza massima: 3,693 mm

・Larghezza massima: 1,709 mm

・Altezza massima: 1,566 mm

・Interasse: 2,438 mm

・Misura degli pneumatici: 215/45R18

・Propulsore: 1.2L DUALJET + Sistema SHVS

・Trazione: 4WD

・Piattaforma di nuova generazione

 

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: BOOSTERJET salone ginevra suzuki iK-2 suzuki im-4

Un commento

  1. orazio bacci /

    La IK-2 e la Suzuki che sicuramente avrà successo,bisogna che consumi poca benzina e che non abbia un costo elevato,bello lo stile.

Lascia una risposta

 
Pinterest