La Škoda ridurrà di un quarto le emissioni

La Škoda ridurrà di un quarto le emissioni

7 set, 2011

La Škoda ridurrà di un quarto le emissioni di CO2 della propria centrale elettrica

  • Emissioni dell’impianto di ridotte di 130.000 tonnellate l’anno
  • Un importante contributo alla strategia di sostenibilità
  • Un terzo dell’energia sarà generato dalla biomassa

Fonte: Volkswagen Group Italia

 

Verona, Italia 7 settembre 2011. La Škoda intende abbattere di un quarto le emissioni di CO2 della centrale entro il 2015.

Questo risultato sarà raggiunto principalmente mediante l’utilizzo della biomassa. Nel 2015, circa un terzo della potenza totale sarà generato da energie rinnovabili. L’impianto ŠkoEnergo, controllato dalla Škoda, è stato messo in funzione nel 2000: produce energia per lo stabilimento presso il quartiere generale della Casa ceca e funge da centrale termoelettrica per la città di Mladá Boleslav.

L’energia prodotta annualmente da ŠkoEnergo ammonta a 420.000 MWh. Già oggi, 50.000 MWh di tale quantità sono generati attraverso l’incenerimento della biomassa.

Nei prossimi anni, l’energia creata dalla biomassa aumenterà fino a 140.000 MWh, e un terzo della potenza prodotta sarà fornita da energie rinnovabili.

, Membro del Consiglio di Amministrazione della Škoda per la Produzione e la Logistica, nonché Presidente del Consiglio di Sorveglianza di ŠkoEnergo, sottolinea l’importante contributo nell’ambito della strategia di sostenibilità della Casa automobilistica.

“Per valutare la compatibilità ambientale di una vettura, si deve prendere in considerazione il suo intero ciclo di vita: ecco perché una produzione ecologica è di straordinaria importanza. Abbiamo già ottenuto notevoli miglioramenti con la costruzione della centrale, nel 2000. Ora ŠkoEnergo vuole fare un altro passo determinante nei prossimi quattro anni, riducendo complessivamente le emissioni di CO2 del 25%. Si tratta di una misura fondamentale nel quadro della nostra politica di sostenibilità e dimostra come la Škoda sia fortemente impegnata a favore della tutela ambientale”, ha dichiarato Oeljeklaus.

, Direttore Commerciale di ŠkoEnergo, aggiunge:

“La nostra Azienda abbatte costantemente le emissioni di CO2. La biomassa è già utilizzata dal 2005 e, a oggi, ha dimostrato di essere molto efficace. La riduzione ammonta a circa 50.000 tonnellate di CO2 l’anno rispetto alla tradizionale produzione di energia attraverso l’incenerimento del carbone e l’utilizzo del gas. Con le misure in corso di attuazione fino al 2015, possiamo arrivare a una riduzione annuale di 130.000 tonnellate di CO2”.

Per produrre la stessa quantità di energia, le tradizionali centrali a carbone rilasciano nell’aria 750.000 tonnellate di CO2, mentre la moderna struttura ŠkoEnergo è stata in grado di limitare le emissioni a 520.000 tonnellate. Entro il 2015, il valore delle emissioni diminuirà fino a 390.000 tonnellate.

 

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: biomasse Michael Oeljeklaus Miroslav Žďánský Mladá Boleslav ŠkoEnergo

Lascia una risposta

 
Pinterest