Showcar SEAT 20V20, visione di futuro

Showcar SEAT 20V20, visione di futuro

6 mar, 2015

Anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2015

 

Funzionalità ed emozione

Prospettiva sull’estremamente dinamico SUV coupé quattro-porte

Evoluzione sistematica del linguaggio stilistico della SEAT

Ulteriore sviluppo del DNA di prodotto SEAT

Precisione estrema dei dettagli e uso innovativo di materiali di primissima qualità

Innovazione in termini di tecnologie di guida, sistemi di assistenza e connettività

 

Fonte: Volkswagen Group Italia

 

Martorell, Spagna e Ginevra, Svizzera. 2 Marzo 2015. Al Salone di Ginevra, la SEAT presenta la showcar SEAT 20V20: una chiara indicazione della direzione intrapresa per il proprio futuro.

La showcar SEAT 20V20 rappresenta la visione di un SUV estremamente sportivo e potente, segnando un sistematico sviluppo dell’apprezzato linguaggio stilistico del Marchio spagnolo. Così, la showcar 20V20 ridefinisce il significato di sport-utility in questa classe di vetture, perché il piacere di guida coincide con un’estetica ineguagliabile e l’utilità riflette la massima sportività possibile.

La SEAT 20V20 (che significa “vision veinte veinte”, la versione spagnola di 20:20) combina la silhouette dinamica di una coupé sportiva quattro-porte con la raffinatezza di un SUV e la versatilità e l’utilità di una station wagon di medie dimensioni. La nuova showcar della SEAT esprime la grande tensione di un atleta alla linea di partenza, combinata alla precisione di uno strumento sofisticato e alla sensualità di un corpo perfetto che brilla al sole. È stata progettata con la passione che contraddistingue il Marchio spagnolo e presentata in arancione, un colore la cui intensità si ispira alla nitida luce del sole mattutino di Barcellona.

“La 20V20 è un nuovo biglietto da visita per la Marca SEAT”, dichiara , Presidente della SEAT S.A. “Con la 20V20 dimostriamo come si svilupperà nei prossimi modelli il linguaggio stilistico, unico e di grande successo, della SEAT. Il design, insieme alla tecnologia, è già una delle principali ragioni d’acquisto di una SEAT e abbiamo intenzione di continuare a sfruttare questa forza. Molti dettagli della 20V20 saranno evidenti nei modelli di serie futuri. Di notevole importanza è il fatto che stiamo applicando a tutta la gamma la vincente formula Leon, che siamo convinti sia la formula vincente SEAT del futuro”.

La SEAT 20V20 appare potente e raffinata in ogni situazione. Con le sue ruote da 20” e l’espressione decisa trasmessa dai suoi fari adattivi full-LED, questa sport utility ha una linea solida. Con una lunghezza di 4,659 metri, il “veinte-veinte” si inserisce perfettamente nel panorama europeo. Nonostante la sua linea bassa e dinamica, la 20V20 offre ampio spazio per cinque persone e un’atmosfera di qualità. I materiali dominanti sono la pelle naturale, squisitamente lavorata mediante un processo innovativo ottenendo una ricercata finitura tridimensionale, l’alluminio e il vetro scuro. Spiccano la precisione e la qualità della lavorazione e delle finiture, punti cardine del Marchio SEAT validi anche per la showcar.

“La veinte-veinte mostra chiaramente l’ambizione della SEAT per il futuro. Da una parte, il futuro linguaggio stilistico, dall’altra il posizionamento di Marchio orientato a un Cliente dallo spirito giovanile di ogni età, in un’orizzonte che copre i prossimi cinque anni” dichiara il Presidente Stackmann. “E’ così che vediamo il nostro Marchio nel futuro, audace, con carattere, guidato dalla tecnologia, connesso e accattivante, affinché ogni Cliente possa includere SEAT nella propria shopping list. La SEAT sarà protagonista di un cambiamento, gravitando verso segmenti più alti con maggiore profittabilità”.

Caratterizzata da un versatile spazio interno e un bagagliaio con oltre 600 litri di capacità, la SUV coupé quattro-porte simbolizza lo status dello sviluppo sistematico della piattaforma tecnologica del marchio SEAT.

L’esclusivo SEAT Personal Drive Device funge sia da chiave di accensione e interfaccia operativa all’interno della vettura, sia da sistema di navigazione pedestre quando si è fuori dal veicolo – portando il conducente direttamente alla 20V20, nel caso in cui ci si dimentichi dove è parcheggiata. Il design leggero e intelligente è un dato di fatto in casa SEAT. Unito allo sviluppo della carrozzeria, migliora l’efficienza eccezionale della 20V20, mentre un pacchetto completo di sistemi di assistenza alla guida accresce ulteriormente i livelli di comfort e di sicurezza. Nell’abitacolo, i display virtuali liberamente programmabili possono essere ampiamente individualizzati, assicurando un funzionamento estremamente intuitivo ed ergonomico della vettura. Le tecnologie SEAT Connect presenti a bordo rendono la 20V20 parte integrante del mondo interconnesso: l’integrazione perfetta e il funzionamento semplice, in gran parte tramite controllo vocale, sono realtà. La vasta gamma di motori include sia potenti motori TSI, che possono erogare fino a circa 300 CV (220 kW), sia efficienti e potenti motori TDI (che arrivano ad erogare fino a 240 CV, ovvero 176 kW) – entrambi, naturalmente, sfruttabili anche come ibridi plug-in con l’opzione per la guida in modalità totalmente elettrica. La potenza viene trasmessa alle ruote attraverso il cambio DSG e la trazione integrale controllata elettronicamente.

“Con la showcar 20V20 dimostreremo la forza della scelta di un SUV sportivo per il nostro Marchio. Il linguaggio stilistico della SEAT è inconfondibile e sarà sempre più seducente ed espressivo. Stiamo lavorando sodo anche allo sviluppo continuo dell’innovativo pacchetto di tecnologie di cui è dotata la 20V20. Siamo pronti per affrontare qualsiasi sfida del futuro”, dichiara il Dott. Matthias Rabe, Vicepresidente esecutivo per Ricerca e Sviluppo della SEAT. “La 20V20 è estremamente dinamica e vanta un livello avvincente di utilità. Inoltre, dispone di una piattaforma adatta sia a tutti i tipi di motore, dai prestazionali TDI all’ibrido plug-in, sia agli ultimissimi sistemi di assistenza. Le nostre tecnologie SEAT Connect rendono ogni SEAT parte integrante del mondo interconnesso”.

 

Il Design – carico di tensione, sensuale, potente

“Barcellona è la nostra casa e la nostra ispirazione. La nitidezza della luce contribuisce alla chiarezza delle idee. Siamo dei perfezionisti appassionati e lo dimostriamo in questa showcar”, dichiara , Responsabile del Design della SEAT. “La nostra 20V20 ha un look deciso e grintoso. Possiede una tensione fenomenale e una spiccata e profonda sensualità”.

La SEAT compie un importante passo verso il futuro con questa visione 2020 – continuando così il suo chiaro percorso evolutivo. Questa showcar nasce dall’immagine distinta e unica del Marchio: la SEAT è perfezionista e appassionata nella sua espressione. La 20V20 racchiude in sé entrambi gli aspetti, dalla precisione e grande cura con cui ogni singola linea viene concepita razionalmente ed eseguita, all’emozione che suscita in chi la ammira.

“La bellezza dell’auto si basa su due fattori”, sostiene Alejandro Mesonero-Romanos: “Il perfetto equilibrio delle proporzioni e la chiarezza del contenuto del design”. Imponenti ruote da 20”, interasse lungo 2791 mm, 1648 mm di carreggiata anteriore e 1638 mm sul posteriore, una linea del tetto tesa e finestrini che si abbassano verso il posteriore conferiscono alla 20V20 proporzioni molto pulite e dinamiche. “Queste linee orizzontali, insieme ai caratteristici blister laterali della SEAT, conferiscono alla vettura uno slancio in avanti molto netto. Trasmettono una sensazione di velocità e di una direzione chiara– proprio come una freccia”.

La Tensione è un altro elemento utilizzato dai designer della SEAT: la tensione intensa di un atleta, appena prima della partenza. La linea tesa del tetto che si allunga e si abbassa verso il posteriore dando il senso di un lungo cofano, le proporzioni perfette delle ruote, il metallo, il vetro, il frontale a punta e il forte rientro del posteriore accentuano la percezione della tensione delle linee della showcar.

Anche la lavorazione scultorea delle linee e delle superfici amplifica quest’impressione. I passaruota sono fortemente accentuati davanti e dietro e sono incorniciati da superfici sottili, fortemente tridimensionali e strutturate. Allo stesso modo, la vernice elaborata appositamente per la “veinte-veinte” accresce la sensazione di tensione scultorea. Non solo è di un arancione particolarmente luminescente, ma possiede anche un’enorme profondità visiva.

Questa impressione di un corpo muscolare è resa possibile grazie a un processo sistematico di cura per il dettaglio. Un raggio (ad esempio sul lato esterno della porta), non è mai costante ma, al contrario, aumenta in una direzione mentre diminuisce nell’altra, proprio come un muscolo. D’altra parte, alcuni dei bordi, come quelli sui caratteristici blister della SEAT lungo i lati, sono più nitidi che mai. Il raggio qui ha una misura incredibilmente ridotta, pari a 1,1 millimetri. Inoltre, ogni bordo è evidenziato da un giro negativo. Questo tipo di design ad alta precisione rappresenta una sfida importante nel momento in cui si tratta di passare alla fase di produzione della carrozzeria: ma la precisione e la qualità richieste, come già evidenziato anche dall’attuale Leon, sono tra i grandi punti forti della SEAT.

Il frontale della 20V20 assume la forma a X come elemento fondamentale del proprio design. La forma a V del cofano e della mascherina è sinonimo di dinamismo e slancio in avanti. Il paraurti anteriore, con la sua V invertita, è sinonimo della stabilità e robustezza di una vettura ben piantata sulla strada. Anche i fari full-LED della showcar le conferiscono un look distintivo. Puntano lontano, con espressione determinata e potente.

Il design del posteriore riprende il riferimento della X, con linee leggermente più sottili, come espresso dal profilo del portellone e dal paraurti posteriore. Anche le luci posteriori riprendono la caratteristica forma triangolare utilizzata in numerosi dettagli di progettazione della 20V20.

“Al Centro Design SEAT amiamo la forma del triangolo” dichiara Mesonero-Romanos. “A differenza del cerchio, che è instabile, o del rettangolo, che è immobile, il triangolo punta una direzione ed è sempre dinamico”.

Oltre alle proporzioni, gli aspetti più importanti per il capo del Design della SEAT sono sempre la pulizia e la logica delle linee. Ogni singola linea sulla 20V20 ha una chiara relazione con tutte le altre. Non c’è una linea eccessiva o superflua e l’equilibrio tra la ricchezza della forma e la chiarezza della logica risulta semplicemente perfetto.

 

Gli interni – generosi, precisi, di qualità

La stessa combinazione di prestazioni sportive, raffinatezza di stile, qualità e precisione espressa dal design degli esterni ritorna anche negli interni della showcar SEAT 20V20. La sua forma deriva dal linguaggio stilistico della famiglia dell’attuale Leon, all’insegna di un’interpretazione sempre lungimirante: una struttura pulita e un deciso orientamento verso il conducente.

“Una sensazione di spazio generosa ma sicura allo stesso tempo, un uso innovativo di materiali di alta qualità e, naturalmente, la più innovativa tecnologia in materia d’informazione e comunicazione rendono la SEAT 20V20 un’oasi di benessere su ruote”, sostiene il capo designer della SEAT, Alejandro Mesonero-Romanos.

La linea della spalla alta della 20V20 offre una piacevole sensazione di solidità e di sicurezza, caratteristica particolarmente apprezzata dai conducenti dei SUV, mentre una linea avvolgente in tutto l’interno crea una sensazione di spaziosità. I designer della SEAT fanno riferimento al concetto di “loft” per descrivere questi spazi connessi.

Anche all’interno, raggi stretti e linee fluenti mostrano il livello di precisione che contraddistingue una SEAT. I materiali dominanti, ovvero pelle, alluminio, vetro e plastica di elevata brillantezza sono di altissima qualità e vengono lavorati ponendo una grande attenzione nei dettagli. Tutto è solido e sicuro e, al contempo, arioso e leggero.

La pelle naturale marrone della rinomata Azienda italiana Poltrona Frau conferisce agliinterni resistenza e un look di gran classe. Le cuciture arancioni offrono un contrasto audace e riflettono il colore luminescente dell’esterno della “veinte-veinte” anche all’interno. La pelle sui pannelli delle porte e attorno ai finestrini è trattata con una tecnica innovativa, creando una struttura nettamente tridimensionale. Triangoli distribuiti con precisione conferiscono alla superficie una vitalità sorprendente.

 

Tecnologia – uno sguardo verso il futuro

La chiave del piacere di guida della SEAT 20V20 è il Personal Drive Device, un bell’esempio di design tattile a forma di moneta. All’esterno del veicolo, questo dispositivo personale funge da sistema di navigazione mobile, così come da telecomando per funzioni quali riscaldamento e aria condizionata e per la gestione del processo di ricarica, quest’ultima sulla versione ibrida plug-in. Posto all’interno del veicolo, invece, il Personal Drive Device è montato sulla consolle centrale grazie a dei magneti e funge da elemento di comando per le funzioni di personalizzazione del SEAT Drive Profile.

“Il futuro chiama all’eccellenza in termini di connettività” aggiunge Rabe, “e quindi concentriamo i nostri sforzi nel continuare a innovare in questo ambito”.

L’abitacolo della 20V20 appare come un pannello nero continuo e lucido, nel quale sono presenti tre schermi TFT, il più grande dei quali misura 12,3” e funge da Abitacolo Virtuale, fornendo le informazioni principali al conducente. Le funzioni di navigazione, di intrattenimento e di connettività sono invece condivise tra gli altri schermi. Il contenuto e la presentazione possono essere personalizzati tramite il SEAT Drive Profile. I telefoni cellulari si collegano al sistema tramite Bluetooth e possono essere azionati con un touchscreen nell’abitacolo, nonché caricati semplicemente appoggiandoli sulla Charge Box posizionata nella consolle centrale. Un altro touchscreen ne consente l’utilizzo dai sedili posteriori.

Dall’esterno, la 20V20 SEAT sembra una sport coupé quattro-porte con un carattere solido, grandi ruote con un diametro di 765 mm, e un’altezza da terra di 228mm. All’interno appare sorprendentemente spaziosa e di gran utilità, così come nel bagagliaio, grazie a una capacità di carico di oltre 600 litri. A cominciare dall’ampio spazio soprattutto per i passeggeri dei sedili posteriori, grazie all’interasse lungo e al packaging intelligente. La disposizione variabile del sedile posteriore sta a indicare che la “veinte-veinte” può essere utilizzata come una quattro o una cinque posti. Il vano bagagli ha delle dimensioni molto ampie, e il basso bordo di carico del portellone (solo 796 mm da terra) ne facilita l’accesso. Due carrelli portabagagli sono perfettamente integrati nel piano, così come il Personal Mover. Si tratta di un piccolo mezzo urbano, un longboard spinto da un motore elettrico, che permette al conducente di coprire in maniera veloce e sportiva gli ultimi metri dal parcheggio a casa o in ufficio: un partner perfetto per una vettura come questa.

La SEAT è l’unica Casa automobilistica in Spagna in grado di progettare, sviluppare, produrre e commercializzare vetture. Integrata nel Gruppo Volkswagen, la multinazionale con sede a Martorell (Barcellona), esporta l’80% della produzione in 75 Paesi nel mondo. La SEAT è leader del mercato in Spagna e nel 2014 ha raggiunto un totale di 390.500 vetture vendute.

La SEAT conta 14.000 dipendenti e ha tre siti produttivi: Zona Franca, El Prat de Llobregat e Martorell (Barcellona), dove si producono – fra gli altri – i modelli di successo quali Ibiza e Leon. Presso lo stabilimento del Gruppo Volkswagen a Palmela (Portogallo) viene prodotta la monovolume Alhambra. La SEAT Mii viene prodotta nell’impianto di Bratislava (Slovacchia), mentre la Toledo nello stabilimento di Mladá Boleslav (Repubblica Ceca).

La multinazionale spagnola ha inoltre un Centro Tecnico che si configura come un knowledge hub e che accoglie 900 ingegneri orientati a promuovere l’innovazione del primo investitore industriale in materia di R&D della Spagna. Nell’ambito del proprio impegno a tutela dell’ambiente, la SEAT svolge la propria attività in linea con i criteri di sostenibilità, riduzione del CO2, efficienza energetica, riciclo e riutilizzo delle risorse.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Mesonero-Romanos Jürgen Stackmann SEAT 20V20. salone ginevra

Lascia una risposta

 
Pinterest