NEV autorizzata alla produzione di auto elettriche in Cina

NEV autorizzata alla produzione di auto elettriche in Cina

30 gen, 2017

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

27 Gennaio 2017. Dal momento che ha acquistato le attività della bancarotta della casa automobilistica Saab nel 2012, il () di capitali cinesi ha lavorato verso la produzione di massa di auto elettriche.

Ma nonostante i piani ambiziosi per una gamma di modelli di auto elettriche, la società ha fatto relativamente poco progresso apparente verso questo obiettivo.

Mentre non è ancora chiaro se hanno una macchina da produrre, NEV ora almeno sta seguendo i suoi piani discussi in precedenza per aprire una fabbrica in Cina.

E’ stata recentemente concessa una licenza di produzione dalla Chinese National Development Reform Commission, un documento che è necessario per la produzione di auto elettriche nel paese.

L’impianto è situato esattamente nel , è già in fase di costruzione e NEV spera di avviare la produzione entro la fine dell’anno.

A regime, secondo NEV, la fabbrica sarà in grado di produrre 200.000 auto elettriche all’anno.

Per il momento, le vetture costruite saranno versioni elettriche della vecchia berlina Saab 9-3, basate sulla piattaforma Epsilon che General Motors ha costruito a partire dal 2003 fino al 2011.

Questo fa della 9-3 un vecchio progetto standard del settore, anche se NEV ha anche un accordo con la ditta cinese Panda Nuova Energia per la fornitura di 150.000 automobili.

Panda è una delle numerose aziende “di veicoli a nuova energia” che hanno approfittato degli incentivi statali cinesi.

Noleggiano automobili, principalmente per il servizi di autista, e hanno detto che sperano di diventare la più grande società di leasing di auto elettrica in tutto il mondo.

Quando l’accordo è stato annunciato la prima volta nel dicembre 2015, Panda New Energy ha detto che avrebbe fatto un secondo acquisto di 100mila vetture in un determinato momento dopo aver ricevuto l’ordine iniziale.

NEV ha anche in precedenza raggiunto un accordo di licenza di produzione con il governo turco della 9-3 in quel paese, che i funzionari turchi sperano possa stimolare l’industria automobilistica locale.

Oltre alla ex 9-3, NEV possiede anche l’ex stabilimento Saab di , in Svezia, e lì ha costruito anche alcune auto.

Essa possiede anche i diritti della piattaforma della nascente Saab Phoenix, che può essere utilizzata per i futuri modelli NEV.

La piattaforma Phoenix aveva lo scopo di sostenere una nuova generazione di post-GM Saab, ma la società è crollata prima che fosse messa in produzione.

Quello che NEV non controlla sono i diritti per il nome e il logo Saab.

Il logo non è stato incluso nei beni acquistati da NEV, e la compagnia ha perso i diritti per il nome Saab nel 2014.

Le vetture vendute dalla società saranno invece commercializzate con il marchio NEV.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Consorzio Nazionale Electric Vehicle Svezia nev tianji Trollhättan

Lascia una risposta

 
Pinterest