Incidente fatale di una G-Wiz elettrica

Incidente fatale di una G-Wiz elettrica

2 set, 2011

fatale di una G-Wiz: la vittima era al telefono e senza cinture di sicurezza

Fonte: London Evening Standard

1 Settembre 2011. L’anno scorso è arrivata la notizia di un terribile incidente, nel quale è stata uccisa una donna quando la sua G-Wiz elettrica, un modello non venduti negli Stati Uniti, è stata colpita da un altro veicolo.

L’inchiesta sull’incidente ora si è chiusa e il verdetto è stato quello di morte accidentale.

Lo scorso novembre la G-Wiz della scienziata Judit Nadal è stata colpita da una Skoda Octavia quando si inseriva in una strada principale. La signora Nadal è rimbalzata fuori della vettura che si è spezzata in due ed è morta sul colpo.

Il marito della signora Nadal ha rivelato durante l’inchiesta che sua moglie era stata al telefono con lui secondi prima dell’impatto, dicendo: “Penso di aver fatto un errore” e si è trovata di fronte l’altra macchina, guidata dal rumeno Marcel Jorja. Il sig. Nadal ha inoltre confermato che la moglie spesso non indossava le cinture di sicurezza perchè si trovava a disagio.

L’inchiesta ha rilevato che la G-Wiz non ha fornito alcuna protezione nel incidente, e il signor Nadal è convinto che anche se sua moglie avesse indossato la cintura di sicurezza, il risultato non sarebbe stato diverso. “La G-Wiz è un veicolo progettato per essere guidata in modo sicuro. Non ci vuole molto per disintegrarla,” ha detto. Non provava rancore verso il signor Jorja, che aveva fatto tutto il possibile per evitare l’incidente.

Il tragico incidente mette in evidenza l’importanza di fare uso di cinture di sicurezza nel veicolo e della distrazione potenziale dell’utilizzo del telefono cellulare durante la guida, ma è ancora una volta un avvertimento che i veicoli Neighborhood Electric (NEV) (ndr: i nostri quadricicli), come la G-Wiz devono essere guidati con cura ancora maggiore del solito in quanto non sono progettati per le norme di sicurezza come i veicoli normali.

Negli Stati Uniti ci sono più restrizioni sul loro uso rispetto al Regno Unito, con i NEV limitati a 25 miglia all’ora in periferia (40 km/h) con i limiti di velocità inferiore a 35 mph (56 km/h). Anche in contrasto con il Regno Unito, i NEV sono tenuti a sottoporsi al crash test al loro limite di 25 mph di velocità. Come tale, i rischi per gli utenti NEV sono inferiori rispetto alle loro controparti nel Regno Unito, dove ci sono meno restrizioni sulle auto circolanti su strade a scorrimento veloce.

Una portavoce dell’importatore G-Wiz, la GoinGreen UK, ha detto “E ‘un record esemplare di sicurezza”, ed è il primo grave incidente che coinvolge un G-Wiz.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: incidente reva

Lascia una risposta

 
Pinterest