Renault Zoe, la più importante d’Europa

Renault Zoe, la più importante d’Europa

28 gen, 2013

Perché La Renault Zoe è auto elettrica più importante d’Europa

Di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

24 gennaio 2013. Forse non avete mai sentito parlare dell’auto elettriche più importanti d’Europa.
E’ la Renault Zoe, un’utilitaria tutta elettrica che non sarà venduta negli Stati Uniti.

L’auto è prodotta dal costruttore francese Renault, una società che condivide la tecnologia Nissan giapponese che ha introdotto la berlina compatta elettrica Leaf qui nel dicembre 2010.

Se vi piace potete pensare che la Zoe sia il più giovane ed elegante fratellastro della Leaf.

Ma il suo successo, sia in Francia che in tutto il mercato europeo in generale, sarà fondamentale per fissare le aspettative di come sarà il mercato delle auto elettriche plug-in in Europa.

Con orde di utilitarie e vetture diesel compatte disponibili in Europa, e molti automobilisti che vivono in abitazioni senza il proprio box, l’Europa può essere in qualche modo la sfida più difficile per le auto elettriche.

D’altra parte, la rete elettrica francese ha una grande quantità di energia nucleare, il che significa che il passaggio dall’uso di combustibili liquidi a base di idrocarburi a quello degli elettroni ha davvero un impatto sulle emissioni di carbonio – molto di più che nei paesi ricchi di generazione energetica dal carbone.

I parigini hanno già una certa esperienza con le auto elettriche, attraverso il programma di carsharing elettrica l’Autolib che ha messo 1750 BlueCars Bolloré su strada e 760 chioschi lungo di ricarica sulle strade nella regione della capitale.

Alla fine di dicembre, Renault ha consegnato un totale di 11 Zoe. La prima in assoluto è andata al ministro francese per lo sviluppo industriale, Arnaud Montebourg, e altri 10 per la catena di negozi Leclerc, che ha installato le stazioni di ricarica in alcuni dei suoi negozi.

La Zoe comincerà ad arrivare presso i concessionari Renault in Francia questa primavera.

L’installazione di stazioni di ricarica pubbliche è rimasta come nelle proiezioni iniziali, e sembra che ci sia la situazione dell’uovo e la gallina, con alcuni gruppi che dicono di non volere spendere i soldi per le stazioni fino a quando non ci siano le auto per usarli.

Ma la cosa più importante per la Renault Zoe è che è l’unica auto elettrica di un marchio europeo della quale non esiste una versione a benzina.

A parte il basso volume della specializzata Bolloré BlueCar, nessun altro produttore europeo offre ora un veicolo dedicato elettrico a batterie.

Questa situazione cambierà verso la fine di quest’anno, quando sarà in vendita la BMW i3 2014.

Ma anche il più grande fabbricante automobilistico europeo, Volkswagen, ha detto che la sua prima E Golf elettrica sarà adattata dalla sua prossima generazione della berlina compatta Golf 2014.

Quindi, bisognerà guardare con attenzione la ricezione questa primavera della Renault Zoe, quando inizierà a circolare nelle strade di Francia.

Se è ben recensita ed i suoi proprietari diventano evangelisti per la guida elettrica – come molti di quelli che hanno acquistato Chevy Volt, Nissan Leaf, e Tesla Model S negli Stati Uniti – quindi le prospettive sono buone.

In caso contrario, potrebbe essere possibile che la Renault dovrà fare marcia indietro sulle sue previsioni ottimistiche per le vendite di auto elettriche nei suoi primi anni di vita – come ha già dovuto fare Nissan.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: renault_zoe

Lascia una risposta

 
Pinterest