Renault Zoe a guida autonoma sotto test a Boston da nuTonomy

Renault Zoe a guida autonoma sotto test a Boston da nuTonomy

25 nov, 2016

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

23 Novembre 2016. L’auto elettrica non è venduta negli Stati Uniti, ma molto presto farà la sua apparizione nelle strade di una città degli Stati Uniti.

La berlina elettrica servirà come banco di prova di guida autonoma a , una startup fondata dai ricercatori del .

La società ha recentemente firmato un protocollo d’intesa con il e il Dipartimento dei Trasporti del che autorizza a testare la Renault Zoe a guida autonoma sulle strade pubbliche a Beantown.

Inizialmente opererà nel parco marino L. Flynn di Raymond, nella sezione Seaport , anche se nuTonomy spera di espandere in futuro quella zona di test.

Durante le prove su strada, nuTonomy afferma che il suo software di guida autonoma imparerà a identificare la segnaletica orizzontale e verticale e anche ad interagire con i pedoni, ciclisti e gli altri veicoli.

Boston è nota per avere alcuni dei peggiori conducenti e le strade più confuse di qualsiasi città degli Stati Uniti, quindi dovrebbe servire come un test approfondito delle capacità del prototipo della vettura nuTonomy.

Un ingegnere sarà seduto al posto di guida durante ogni prova e assumerà il controllo della vettura in caso di necessità.

Oltre la Zoe, nuTonomy utilizza la macchina elettrica Mitsubishi i-MiEV come base per i prototipi di automobili a guida autonoma.

Entrambi i modelli funzioneranno a Singapore come parte di un servizio limitato di ride-sharing a guida autonoma annunciato all’inizio di quest’anno.

Il servizio viene attualmente utilizzato in via sperimentale, ma nuTonomy prevede di renderlo pienamente operativo a livello commerciale entro il 2018.

Nella fase del processo in corso, il servizio copre solo alcune strade in un area di 2,5 miglia quadrate e gli ingegneri guidano tutte le auto con estrema precauzione.

Così come nelle sue sedi di Boston e Singapore, nuTonomy prova anche automobili a guida autonoma nel Michigan e nel Regno Unito, in quest’ultimo caso con la collaborazione di Jaguar Land Rover.

Con l’avvio di un processo di servizio ride-sharing a guida autonoma, nuTonomy ha un vantaggio significativo rispetto Tesla Motors, che ha suggerito all’inizio di quest’anno che prevede di lanciare un servizio simile.

Il CEO Elon Musk ha discusso la condivisione delle auto a guida autonoma nel suo aggiornato “master plan” della società, dicendo ai proprietari che un giorno saranno in grado di noleggiare la loro auto per un tale servizio, e richiamarle quando necessario.

Un disclaimer pubblicato sul sito Tesla nel mese di ottobre in materia di funzioni di guida autonoma ha anche menzionato “Tesla Network”, che può essere il marchio per il servizio di ride-sharing di Tesla.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: boston comune di boston Massachusetts mit nutonomy renault zoe

Lascia una risposta

 
Pinterest