Doveroso chiarimento riguardo Renault Twizy

Doveroso chiarimento riguardo Renault Twizy

28 mar, 2015

Di Marcelo Padin

Direttore Electric Motor News

 

Trezzo sull’Adda (MI). Italia. Ieri Electric Motor News ha pubblicato una notizia riguardo la Renault Twizy con il titolo “Renault Twizy 45 ora adatta ai quattordicenni”.

Gli attenti lettori di Electric Motor News subito hanno manifestato dubbi riguardo la possibilità o meno che questo quadriciclo potesse essere guidato dai quattordicenni da adesso segnalando che era già possibile farlo da tempo e persino qualcuno è andato a chiedere al concessionario.

La notizia che abbiamo pubblicato è stata ripresa e tradotta da un comunicato stampa diramato da Renault Francia perché Electric Motor News ha molti lettori internzionali e quindi non si limita alle notizie solo italiane, anche se abbiamo commesso l’errore di non specificare almeno nella fonte che si trattava di Renault Francia.

Per chiarire definitivamente il malinteso, abbiamo chiesto a Renault Italia come stanno le cose e subito ha risposto Paola Rèpaci, Corporate Communication Manager Renault Italia nell’email che riportiamo fedelmente di seguito:

“Buongiorno Marcelo.

Il comunicato che tu hai ripreso riguardava la Francia (ragion per cui non è stato diffuso da Renault Italia), in quanto in Italia la situazione è diversa.

Infatti, sin dall’inizio della commercializzazione di Twizy, nel 2012, il quadriciclo elettrico è stato proposto in due versioni, Twizy (velocità massima fino a 80 Km/h) guidabile secondo la normativa vigente a partire da 16 anni con patente B1 o B, e Twizy 45 (velocità massima di 45 Km/h) guidabile dai 14 anni secondo la normativa vigente con patente AM.

Buon pomeriggio”

Ringraziamo Renault Italia per la rapida risposta, ci scusiamo con i nostri lettori per l’imprecisione e ci teniamo a ringraziare coloro che seguono così attentamente Electric Motor News. E’ una soddisfazione avere un pubblico così attento e anche uno stimolo a dare sempre il meglio.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS:

Lascia una risposta

 
Pinterest