Protoscar Lampo3, fulmine di terza generazione

Protoscar Lampo3, fulmine di terza generazione

12 mag, 2011

Da Lampo a : l’evoluzione progettuale di un veicolo elettrico  

Fonte: Protoscar

11 maggio 2011.

Lampo3 è un’auto sportiva elettrica alimentata a batteria e sviluppata sulla base di 30.000 km di esperienze acquisite con i predecessori Lampo e Lampo2.
La coupè 2+2 dispone di un telaio leggero appositamente progettato ed è dotata dell’opzione di ricarica veloce delle batterie.
La catena cinematica BRUSA (3 motori con una potenza totale di 420 kW) garantire prestazioni estreme, senza compromessi in termini di efficienza.
Lampo3 è stata sviluppata da Protoscar, una società svizzera che lavora del settore dei veicoli elettrici, in collaborazione con aziende elettriche e governi.
Lampo3 è stata presentato l’11 maggio allo Shop M-Way di Zurigo.

L’evoluzione di Lampo

Lampo3 è il terzo sport prototipo EV realizzato dalla Protoscar, la prima azienda al mondo ad avere sviluppato tre generazioni di veicoli elett srici sportivi 4WD entro tre anni.

Dopo oltre 30.000 chilometri di esperienze acquisite con i suoi predecessori e Lampo e Lampo2, collaudati da più di 500 piloti diversi (la maggior parte ingegneri) sulle strade europee e piste di prova, il personale altamente specializzato Protoscar ha fatto il suo sogno diventato realtà: la coupé 2 +2 LAMPO3.

Lampo (presentata nel 2009) e Lampo2 (presentata nel 2010) hanno permesso di raccogliere tutte le esperienze necessarie per Lampo3: la prima supercar appositamente progettate come veicolo elettrico.
Scopo del progetto del telaio

Lampo3 è un auto elettrica sportiva che propone un telaio appositamente sviluppato, leggero e senza compromessi attorno al quale sono stati costruiti i componenti e gli impianti della trazione elettrica, con l’obiettivo di proporre le soluzioni d’engineering per la costruizone di una CleanCar.

1) Per la prima volta una coupè puramente elettrica 2 +2 dispone di un telaio appositamente costruito intorno ai componenti elettrici, a differenza della maggior parte degli OEM EV – i cui telai, sono adattati dalle versioni a combustione interna. Lampo3 è la prima vettura sportiva elettrica pura in tutto il mondo con una configurazione 2 +2 ed in grado di offrire abbastanza spazio per i bagagli e con un’ergonomia ottimizzata.

2) Il telaio leggero trasporta agevolmente le batterie, ottimamente posizionate nel tunnel centrale per migliorare la dinamica di guida, di sicurezza e di distribuzione del carico.

3) Tre motori – due dei quali sull’asse posteriore e uno sull’asse anteriore – consentono dimigliorare il comportamento dinamico della vettura ed una vettorizzazione ottimizzata della coppia, non solo tra gli assi anteriore e posteriore, ma anche tra le due ruote posteriori (i motori attivamente unità in diversi RPM adattato per esempio in curva, dove la ruota interna gira più lenta della ruota esterna).

Descrizione tecnica e prestazioni al top

Lampo3 ha tre motori elettrici (di fatto può diventare una quattro ruote motrici con la coppia variabile tra l’asse anteriore e quello posteriore per un’ottimale maneggevolezza, sicurezza ed efficienza), con una potenza complessiva di 420 kW (equivalenti a 550 CV), 900 Nm e 32 kWh di capacità delle batterie agli ioni di litio che conferiscono prestazioni caratteristiche da vera sportiva: 4,5 secondi per accelerare 0-100 km/h, 220 km/h di velocità massima e 200 km di autonomia.

L’energia che alimenta il concept Lampo3 è prodotta da un impianto solare a distanza.

Come nei primi due prototipi Lampo, Lampo3 dimostra in modo impressionante quello che si può ottenere dal puro punto di vista delle prestazioni (accelerazione, coppia, sorpassi, velocità, efficienza) con un Powertrain purto elettrico.

Il Pure E-drive è la soluzione, non solo per le city car, ma per tutti gli altri tipi di veicoli, inclusi quelli del segmento premium, l’unico segmento dell’auto attraverso il quale sono state finora introdotte con successo le nuove tecnologie nel mercato..

Il rendimento reale di Lampo3 sarà dimostrato in diversi test durante l’anno 2011 dal vincitore della Categoria GT1 delle 24 ore di LeMans 2010, il signor Gabriele Gardel. Prendilo … se ci riesci!

Per la prima volta il concept Lampo potrebbe essere prodotto in una micro-serie per il pubblico, per determinati clienti quali le aziende coinvolte nello sviluppo dell’EV, da enti che lavorano nella promozione dei veicoli elettrici e anche dagli appassionati privati.

Modalità di ricarica

Lampo3 è equipaggiata con il nuovo caricabatterie di bordo BRUSA denominato NLG6, permettendo fino a 22kW di ricarica elettrica. Di conseguenza la Lampo3 può essere ricaricata con ogni tipo di potenza effettivamente sul mercato: da una normale monofase da 10 A nella presa, fino ad un 32A trifase per tariffazione a spine industriali (utenti di flotte).

Inoltre LAMPO3 dispone di un’interfaccia per la ricarica veloce DC sulla base di standard CHAdeMO (www.chademo.com). Con Lampo3 saranno testate e valutate diverse soluzioni per quanto riguarda le infrastrutture.
Home Charge Device

Il dispositivo di ricarica di casa offre la massima sicurezza per ricaricare qualsiasi veicolo elettrico compatibile, perché il suo hardware ed il suo software sono personalizzati per la marca dell’automobile specifico, il modello, della presa di corrente (tipo 1 / 2 / 3 o CEEPlus Plug) e ad una rete nazionale specifica.con delle prese elettriche disponibili ovunque, ma non tutte possono sopportare l’assorbimento e la potenza richiesta da un caricabatteria del veicolo elettrico. Il HCD permette di adattarela automaticamente in funzione alle limitazioni delle infrastrutture disponibili.

Il HCD è da considerarsi come “catene da neve”: perché è personalizzato, segue la macchina specifica, anche quando l’auto cambia proprietà e passa ad un secondo utente. Questo è il motivo per cui il HCD è concepito come un dispositivo mobile, e può essere facilmente appesi al muro (in garage o all’esterno, in quanto l’HCD è concepito sia per uso interno ed esterno). Il concetto di marketing è quello di offrire la possibilità di ordinare il dispositivo dell’apparecchiatura HCD e la sua corretta installazione al tempo stesso in cui si fa il controllo pertinente dell’impianto elettrico domestico.

Fast Charge (in collaborazione con )

La stazione di ricarica rapida ABB DC è concepita per diminuire drasticamente il tempo di ricarica dei veicoli elettrici. Secondo il tipo di batteria e il suo status, un’ulteriore autonomia di fino a 100 km può essere aggiunta in 10 minuti di ricarica. Questa soluzione di ricarica è principalmente intesa come una estensione di gamma, non come un sistema di ricarica per fare il pieno, anche se questo sarebbe pure possibile (almeno tra il 20% e 80% DOD – secondo il tipo e lo stato della batteria).

La stazione di ricarica ABB DC segue lo standard CHAdeMO. Due caratteristiche definiscono questo standard: il protocollo e la compatibilità dei connettori – entrambi saranno messi a disposizione da CHAdeMO, e nessun IP può limitare la diffusione di tali sistemi. Nissan, Mitsubishi, Subaru, Peugeot, Citroen, Think e Protoscar già supportano questo standard da un punto di vista OEM.

Filosofia

Avvicinamento alle problematiche di produzione di energia

Protoscar non realizza soltanto veicoli ad emissioni zero, ma si preoccupa anche della energia necessaria
per alimentarli. Questo prende in considerazione l’intera catena energetica, incentrata sulle emissioni di CO2 – il cosiddetto “Well-to-Wheel” (www.optiresource.com). Lampo3 è alimentata da energia solare, prodotta da un impianto fotovoltaico a distanza da 16 kWh situato a Seggiano (Toscana), Vitabella Palazzetto. L’energia prodotta viene messa in rete globale e addibita alla di Lampo in tutta l’Europa quando è necessario. L’obiettivo è di auto-produrre tutta l’ energia di cui abbiamo bisogno per la macchina arriva a controbilanciare l’intero consumo.

Con LAMPO3 abbiamo chiaramente applicato un approccio top-down (dall’alto verso il basso), invece di una strategia bottom-up (basso verso l’alto).

Tradizionalmente il settore automobilistico mostra inizialmente le caratteristiche trendy in esclusiva, con veicoli premiuim. Inevitabilmente, in un primo momento il prezzo di tali prodotti è molto alto, mal’aumento della produzione contribuisce alla diminuzione dei prezzi, consentendo un gran numero di persone di avere accesso alle nuove tecnologie (in altre parole i primi acquirenti permettono la tecnologia di circolare).

Tuttavia, nel mercato dei veicoli elettrici la strategia è spesso in contrasto sulla base di un approccio BottomUp.

Questo è il motivo per cui i veicoli elettrici non sono sempre riusciti. Nell’odierno mercato la maggior parte dei produttori di EV provano a vendere le auto elettriche come “veicolo razionale” e dimenticano gli aspetti emozionali.

Ma, come un dato di fatto, per la maggior parte degli acquirenti, un’auto è essenzialmente un oggetto emozionale e non solo un mezzo di trasporto. Il Lampo3 così come i precedenti Lampo e Lampo2 devono dimostrare che la trazione elettrica può essere percepita in modo positivo e totalmente accettata se proposta lanciata in un modo diverso.

Il nome del veicolo e del logo

Lampo3 – “3″ perché non è solo la terza vettura all’interno del progetto Lampo sviluppato da Protoscar, ma è ancora più efficace dei suoi predecessori e lo scopo della progettazione del telaio rappresenta un enorme passo avanti in termini di design e ingegnerizzazione di veicoli elettrici sportivi.

Lampo in lingua italiana significa “fulmine”. Un fulmine è sinonimo di potenza, soprattutto per quanto riguarda l’energia elettrica come la propulsione di Lampo3. Inoltre un lampo è veloce, intenso, impressionante e, ultimo ma non meno importante, Lampo3 è un prodotto della natura. Il logo di Lampo3 con le sue linee rette e tagllienti ricorda l’alleggerimento e sottolinea lo spirito elettrico dell’auto.

Progettazione dei veicoli

Il Disegno di Lampo3 è stato ispirato da un approccio obliquo al car design, combinato con una norma essenziale per un veicolo estremamente avanzato ed efficiente: la forma segue la funzione.

Abbiamo preso spunto dalle auto dell’American Le Mans e FIA GT1 series, in cui tutti gli aspetti funzionali di queste vetture ad alte prestazioni sono presentati in modo elegante.
 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: abb lampo3 marco piffaretti protoscar lampo3

Lascia una risposta

 
Pinterest