Nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione Porsche

Nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione Porsche

4 ott, 2015

nuovo presidente del Consiglio di amministrazione Porsche

Il Comitato di sorveglianza di nomina nuovo responsabile Sales e Marketing

Fonte: Porsche Italia

 

Stoccarda. Germania. Il 30 Settembre, il Comitato di sorveglianza di Porsche AG ha nominato il Dr. Oliver Blume (47) presidente del Consiglio di Amministrazione del costruttore di vetture sportive con effetto a partire dal primo Ottobre. Blume succede a Matthias Müller (62), indicato dal Consiglio di sorveglianza di Volkswagen AG a nuovo CEO del gruppo di Wolfsburg. Müller era passato dalla Volkswagen ai vertici di Porsche AG esattamente cinque anni fa. Dall’inizio del 2013, Blume è stato responsabile della Produzione e Logistica in seno al Consiglio di Amministrazione di Porsche. Nuova nomina anche per Detlev von Platen (51) che diventa responsabile del Consiglio di Amministrazione Porsche per l’area Vendite e Marketing. Von Platen approda a Zuffenhausen dagli Stati Uniti, dove per ben sette anni è stato il responsabile di Porsche Cars North America. Il manager assumerà il nuovo incarico a partire dal primo Novembre 2015. Nello stesso giorno, il suo predecessore Bernhard Maier (55) passerà da Zuffenhausen a Mladá Boleslav nella Republica Ceca come CEO di Škoda.

Il Comitato di sorveglianza ha nominato il direttore finanziario Lutz Meschke (49) vicepresidente del Consiglio di amministrazione. Finora questo ruolo era stato coperto da Thomas Edig, che lascia l’azienda a fine Settembre per diventare Direttore delle risorse umane del marchio Veicoli commerciali Volkswagen.

Il presidente del Comitato di sorveglianza, Dr. Wolfgang Porsche, è particolarmente soddisfatto poiché “il nostro nuovo membro del Consiglio di amministrazione e il nostro nuovo CEO provengono dai ranghi interni”. Porsche può contare non solo su collaboratori fortemente motivati, ma anche su un elevato numero di dirigenti particolarmente qualificati”, ha sottolineato Dr. Porsche. Le nomine interne sono, inoltre, espressione della cultura famigliare di Porsche.

Il Dr. Porsche ha ringraziato il CEO uscente Matthias Müller per i risultati straordinari ottenuti durante il suo mandato quinquennale. “Sotto la guida di Matthias Müller, Porsche ha introdotto nuovi prodotti decisamente innovativi” ha dichiarato il Dr. Porsche, citando, in particolare, la vettura supersportiva 918 Spyder e il SUV compatto Macan. “La doppia vittoria sulla leggendaria pista di Le Mans conseguita con la nostra icona tecnologica, la 919 Hybrid, è stata la ciliegina sulla torta” ha continuato il Dr. Porsche esprimendo la sua profonda ammirazione. Durante la dirigenza di Müller, il costruttore di vetture sportive ha registrato uno sviluppo economico che, cinque anni fa, non tutti gli osservatori si sarebbero aspettati. In questo periodo, Porsche ha praticamente raddoppiato le vendite, il fatturato e anche il numero dei dipendenti” spiega il presidente del Comitato di sorveglianza, definendo quest’impresa una prestazione indubbiamente esemplare per l’industria tedesca”.

Uwe Hück, presidente del Comitato aziendale del Gruppo Porsche: “Dal 2010, Matthias Müller è stato il turbo, la spinta propulsiva che ha fatto andare avanti Porsche. Nel suo sangue scorre il DNA Porsche. Non lo regaliamo facilmente. Il suo successore Oliver non è sicuramente un profano, anzi è professionalmente maturo. Dispone della giusta spinta propulsiva e ha un animo profondamente Porsche. Ciò che più apprezzo in lui, sono le sue radici nel nostro territorio, i suoi valori sociali e il suo modo di entusiasmare e coinvolgere le nostre colleghe e i nostri colleghi. Ma ha anche un grande cuore, ed è uno di noi. Ritengo che sia un segnale importante quando dalla produzione si arriva ai vertici. Sono certo che Oliver Blume sia la persona giusta per portare avanti e continuare a sviluppare con successo ciò che abbiamo costruito insieme a Matthias Müller. Abbiamo bisogno di continuità, se vogliamo concretizzare i progetti programmati e assicurare il nostro futuro”.

Oliver Blume prende il timone a Zuffenhausen in un momento particolare. Nei prossimi cinque anni, Porsche investirà quasi più di 1,1 miliardi di Euro nei suoi siti produttivi locali. Nella sede storica, ad esempio, viene realizzato un nuovo stabilimento per la produzione dei motori e un reparto di assemblaggio della carrozzeria. A Zuffenhausen viene anche ampliata la linea di montaggio. In futuro, dall’estate 2016, qui non verranno più prodotte solo tutte le 911 e le Boxster, ma anche i modelli Cayman. Blume, in qualità di direttore della Produzione e Logistica, ha gestito l’enorme lavoro preparatorio, occupandosi anche della produzione della 918 Spyder, dell’ampliamento dello stabilimento di Lipsia per la Macan e della produzione completa della Panamera. È anche per questo motivo che il Dr. Porsche, considerando la grande competenza tecnica e la straordinaria capacità di teambulding di Oliver Blume, è convinto di aver trovato in lui il miglior successore di Matthias Müller. Nelle prossime settimane si deciderà chi sostituirà Blume in qualità di Direttore della produzione.

Il Dr. Porsche ha ringraziato espressamente anche il membro uscente del Consiglio di amministrazione, Bernhard Maier: “In 14 anni di attività, Maier ha promosso la professionalizzazione dell’intera struttura commerciale e la crescita internazionale dell’azienda, prima come Amministratore delegato di Porsche Deutschland e successivamente, dal 2010, come direttore Vendite e Marketing. Sotto la sua guida, il valore del Marchio è aumentato nettamente e Porsche, grazie al suo enorme impegno, ha registrato valori straordinari nel grado di soddisfazione dei clienti. Ciò ha contribuito a rendere il nostro marchio ancora più attraente nel tempo” ha dichiarato il Dr. Porsche. Con il lancio perfettamente riuscito della Panamera e del SUV compatto Macan e il conseguente consistente aumento delle vendite e dei dipendenti, Maier ha guidato l’area Vendite Porsche in una nuova dimensione”.

Il suo successore Detlev von Platen, secondo il presidente del Comitato di sorveglianza, dispone della maggiore esperienza possibile per succedere senza strappi al suo predecessore. Nell’esercizio in corso, sotto la guida di Platen, Porsche è riuscita quasi a raddoppiare il numero di vetture nuove consegnate negli Stati Uniti, che ammontava approssimativamente a 26.000 unità quando Platen assunse l’incarico nel 2008. Il suo mandato negli USA è stato coronato, questa primavera, dall’inaugurazione della nuova sede centrale di Porsche Cars North America ad Atlanta dotata anche di un Customer Experience Center con annesso circuito.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Detlev von Platen Oliver Blume porsche ag presidente consiglio amministrazione

Lascia una risposta

 
Pinterest